Notizie mondoPrimo piano

INDIA: in un giorno solo oltre 100 vittime per i FULMINI

Nella stagione monsonica tra giugno e settembre sono sempre più frequenti alluvioni ed eventi catastrofici

In India oltre 100 persone sono morte nel giro di 24 ore a causa di fulmini, in questa prima fase della stagione dei monsoni.
Circa 83 persone sono state uccise nello stato orientale del Bihar dopo essere state colpite da fulmini e altre 24 sono morte nello stato settentrionale dell’Uttar Pradesh. Decine di altre sono rimasti ferite, hanno detto i funzionari del governo.

Durante la stagione monsonica tra giugno e settembre in India è molto comune che si verifichino temporali con numerosi fulmini ma il ministro per la gestione delle catastrofi del Bihar, Lakshmeshwar Rai, ha affermato che questo è stato uno dei più violenti episodi registrati negli ultimi anni.
Più della metà delle morti è avvenuta nei distretti settentrionali e orientali che sono ancora a rischio inondazioni. Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare ulteriormente mentre si stanno ancora aspettando notizie di vittime dalle parti interne dello stato.

Nel vicino Uttar Pradesh, la maggior parte delle vittime sono state registrate nel distretto di Deoria vicino al confine con il Nepal, e nella città santa di Prayagraj.

Il primo ministro Narendra Modi giovedì scorso ha espresso via Twitter le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.
Nel 2018 furono più di 2.300 le persone uccise da fulmini in India, secondo il National Crime Records Bureau. Il monsone è di fondamentale importanza per l’approvvigionamento di risorse idriche nell’Asia meridionale ma causa ogni anno inondazioni e forti temporali con vittime e distruzione. Il governo ha aumentato la diffusione di linee guida e video per aiutare la popolazione ad adottare i comportamenti più adeguati per evitare i fulmini.

Tags

Articoli correlati

Back to top button