Notizie mondoPrimo piano

GELO nell’ovest degli Stati Uniti: freddo RECORD, Sierra Nevada impraticabile

Il lato occidentale degli Stati Uniti è alle prese con un pesante ondata di maltempo invernale: disagi in California, Nevada, Washington e Oregon

L’ovest degli Stati Uniti è stato travolto da una pesante ondata di maltempo invernale, con neve da record sulla Sierra Nevada (ne abbiamo parlato a questo link). Nevicate abbondanti in California e Nevada, dove si sono verificati enormi disagi tra le strade, molte delle quali risultano chiuse. Nello stato di Washington e in quello dell’Oregon le temperature sono scese sotto lo zero e le autorità hanno messo a disposizione i rifugi per il riscaldamento di emergenza. Situazione complicata anche a Seattle, dove si sta verificando un freddo da record. Le autorità, già dallo scorso sabato, hanno aperto almeno sei rifugi di emergenza.

Maltempo invernale da record nell’ovest degli Stati Uniti: a Seattle battuto il record di temperatura del 1948

Le nevicate di domenica si sono riversate nel Pacifico nord-occidentale dal Golfo dell’Alaska, scaricando fino a 15 cm nell’area di Seattle. La temperatura minima della città la scorsa domenica è stata di -6,7°C, superando il record stabilito nel 1948 secondo il National Weather Service. Bellingham era a -12,8°C, vale a dire tre gradi in meno rispetto al precedente record stabilito nel 1971. A causa delle rigide condizioni meteorologiche, sono stati cancellati molti voli a Seattle, Minneapolis e Salt Lake City. Le temperature nella parte occidentale di Washington e dell’Oregon non dovrebbero salire sopra lo zero almeno fino a giovedì e probabilmente non fino al fine settimana, hanno avvertito i meteorologi.

Intanto la situazione rimane complicata in California e Nevada: la Sierra rischia di rimanere impraticabile per giorni

La neve ha letteralmente sepolto la Sierra Nevada, con tanto di record a Donner Pass. Oltre 5 metri di neve nella giornata di lunedì, che hanno così frantumato il precedente record del 1970 fermo a 4 metri. Il National Weather Service ha avvertito che la regione potrebbe affrontare le notti più fredde in quasi cinque anni e che “le popolazioni vulnerabili e senzatetto potrebbero essere colpite in modo significativo”. Il pericolo di valanghe nell’area è considerevole.

Le stazioni sciistiche della regione del Lago Tahoe sono state chiuse a causa del maltempo. Il Northstar California Resort di Truckee ha chiuso lunedì a causa di una bufera di neve. Le rigide condizioni invernali rendono complicate anche le operazioni di soccorso sulle strade della California, dove molti veicoli sono rimasti bloccati. Si sta inoltre cercando uno sciatore scomparso il giorno di Natale. In Nevada aria gelida e neve abbondante hanno travolto in particolare i settori settentrionali dello stato. Il governatore, Steve Sisolak, ha ordinato ai lavoratori statali non essenziali, oltre al personale di pubblica sicurezza e penitenziario, di rimanere a casa a causa della tempesta.

Leggi anche:

INQUINAMENTO in India, non si respira a Delhi: è record

Com’è andato il 2021: il bilancio del WWF

© Iconameteo.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Iconameteo.it) e il link al contenuto originale

Tags

Articoli correlati

Back to top button