Notizie mondo

Disastrosa alluvione in Pakistan: colpite 33 milioni di persone, oltre 900 i morti

Il Paese sta affrontando il peggior disastro umanitario del decennio: da inizio agosto è finita sott'acqua un'area grande quanto Piemonte, Lombardia e Liguria

Il Pakistan sta vivendo una vera e propria emergenza a causa di una alluvione disastrosa che ha colpito circa 33 milioni di abitanti e tolto la vita ad oltre 900 persone. Il numero di vittime continua ad aumentare: è da metà giugno che il Paese sta affrontando via vai di monsoni che hanno provocato inondazioni e frane in tutto il Pakistan. Da inizio agosto si è allagata un’area grande quanto Piemonte, Lombardia e Liguria.

Il ministro per il cambiamento climatico Sherry Rehman ha definito questo un evento “senza precedenti” e “il peggior disastro umanitario di questo decennio“. “Il Pakistan sta attraversando il suo ottavo ciclo di monsone, mentre normalmente il paese ha solo tre o quattro cicli di pioggia”, ha detto il ministro.

Emergenza in Pakistan, colpito da un’alluvione eccezionale: oltre 900 i morti e mezzo milione le case distrutte

Il sud del Paese è quello più in difficoltà. Impegnate nelle attività di soccorso ci sono l’esercito pakistano e l’Autorità provinciale per la gestione dei disastri, ma la situazione diventa sempre più complicata: aumentano di giorno in giorno gli sfollati e le persone che necessitano di cure e di riparo. Solo la provincia meridionale del Sindh, gravemente colpita dalle inondazioni, ha chiesto 1 milione di tende. Molte zone sono rimaste completamente tagliate fuori, senza elettricità, gas e internet. “La priorità del Pakistan, al momento, è questo disastro umanitario di proporzioni epiche indotto dal clima”, ha affermato Rehman, esortando la comunità internazionale a fornire aiuti date le risorse “limitate” del Pakistan.

pakistan alluvione

Le alluvioni stanno colpendo oltre 33 milioni di persone, circa il 15% della popolazione del Paese dell’Asia meridionale. In un ultimo rapporto dell’NDMA è stato reso noto che sono nelle ultime 24 ore le incessanti piogge hanno danneggiato 150 chilometri di strade e oltre 82 mila abitazioni.

Le piogge monsoniche non si fermano: è da metà giugno che il Pakistan sta combattendo contro i monsoni. In tutto le devastanti alluvioni e le frane provocate dalle piogge hanno distrutto oltre 3 mila chilometri di rete stradale, 130 ponti e quasi mezzo milione di case. 

Dall’inizio della stagione il Pakistan ha affrontato 8 ciclo di monsoni, un numero doppio rispetto all’andamento normale. Il ministro Rehman ha confermato che normalmente il Pakistan affronta tre o quattro monsoni. Ricevere otto monsoni si è tradotto in un impressionante 784% in più di pioggia nel Sindh durante questo mese di agosto.

Nell’informare la comunità e la diplomazia internazionale, il ministro Rehman ha ricordato come il Pakistan, nonostante la sua relativamente piccola impronta di carbonio, sia uno dei Paesi più colpiti dal cambiamento climatico in atto e per questo sia debba investire maggiormente nella resilienza.

Leggi anche:

Siccità storica in Cina, Europa e Stati Uniti: il Fiume Azzurro, il più lungo dell’Asia, è ai minimi

Foglie secche in piena estate: è arrivato il “finto Autunno”

Siccità, il grande lago di Salt Lake City sta scomparendo: riemersa una superficie grande come Tenerife

 

© Iconameteo.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Iconameteo.it) e il link al contenuto originale

Tags

Articoli correlati

Back to top button