Notizie ItaliaPrimo piano

La NEVE arrivata finora è più ABBONDANTE del normale? I dati dall’Italia e dall’Europa

Nelle ultime settimane la neve ha imbiancato diverse zone di pianura in Italia, risultando piuttosto copiosa anche in città in cui nella maggior parte dei casi è piuttosto difficile assistere ad accumuli abbondanti. In particolare, la neve ha raggiunto molte città in due occasioni: la prima imbiancata più estesa risale proprio al primo giorno dell’inverno meteorologico, l’1 dicembre, quando una intensa perturbazione – accompagnata dalla prima irruzione di correnti gelide della stagione – ha portato la neve a Milano e in molte altre città, specie in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara (@chiaby2770)

Poco dopo Natale abbiamo osservato una nuova incursione della neve, ancora più estesa e abbondante, che ha raggiunto praticamente tutte le pianure del Nord-Ovest e buona parte delle restanti regioni settentrionali. Imbiancata di nuovo la città di Milano, dove si sono registrati più di 20 centimetri di neve, ma anche molte altre città di Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Trentino.

Splendide le immagini immortalate dal fotografo Andrea Cherchi:

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Cherchi (@andreacherchi_foto)


In Liguria le nevicate si sono spinte perfino in alcune zone della costa! Imbiancata anche la bella Varazze:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ☆ᗰᗩᖇIᗩ☆ (@ddforever19)

La neve che finora ha raggiunto l’Italia è stata più abbondante del normale?

Le nevicate delle ultime settimane hanno regalato spettacoli mozzafiato anche in pianura, e hanno ricoperto di una coltre bianca molto spessa soprattutto le zone collinari e montuose. In effetti, finora la stagione invernale si è rivelata particolarmente generosa e rispetto abbiamo visto arrivare un po’ più neve del solito, specie in occasione dei due picchi che hanno rispettivamente aperto e chiuso il mese di dicembre.

Si vede bene dal grafico elaborato dal centro polacco CBK, che evidenzia in rosso le nevicate di questa stagione e in blu quelle che in media si sono registrate negli ultimi 15 anni. In particolare, il grafico mostra la percentuale di territorio che è stata imbiancata negli ultimi mesi: nella settimana di Capodanno la neve ha raggiunto oltre il 30 per cento del territorio nazionale!

neve italia
Grafico: CBK

Come ci mostra il grafico, è stato proprio il mese di dicembre a regalare le nevicate più abbondanti. Decisamente sottotono novembre, che invece è stato segnato da un clima eccezionalmente caldo, per l’Italia come per il resto del mondo, e ha portato al Belpaese meno neve del normale.

Difficile sapere cosa ci riservi il resto della stagione. In questi giorni la neve continua a imbiancare le zone montuose, arrivando anche a quote collinari soprattutto al Nord-Ovest, e per il prossimo weekend si profila una fase di maltempo più intensa che potrebbe portare nuove nevicate in pianura. Qui trovate gli aggiornamenti.

neve europa
Mappa: CBK

Com’è la situazione nel resto d’Europa?

Finora è stato un inverno particolarmente nevoso anche per la vicina Svizzera, dove la situazione è abbastanza simile a quella italiana. Dopo un novembre particolarmente caldo e asciutto a dicembre l’inverno ha decisamente ingranato la marcia, portando neve su una porzione di territorio un po’ più ampia del normale.

In alcuni Paesi del continente la stagione è piuttosto in linea con la media degli ultimi 15 anni, mentre in molte zone le nevicate sono risultate decisamente più scarse. È il caso della Repubblica Ceca, che ha assistito a un autunno praticamente privo di neve e solo a dicembre ha visto arrivare qualche nevicata, comunque con un’estensione inferiore alla media. Una situazione piuttosto simile si registra anche in Serbia, Francia, Grecia, Polonia, Turchia e Ucraina.

neve francia
La copertura nevosa registrata in Francia. Grafico: CBK
Leggi anche:

Il 2020 chiude un decennio di caldo record a livello globale

Le giazzere lombarde, testimonianze del clima che fu

Grandine a Natale? In Italia gli effetti dei cambiamenti climatici: la spiegazione del meteorologo

Gli ultimi approfondimenti:

L’incertezza non ci piace, eppure avrebbe un valore inestimabile

Biodiversità, nel 2020 scoperte 503 nuove specie

Informazione scientifica e sanitaria: la disinformazione ha un costo umano

 

 

L’articolo La neve arrivata finora è più abbondante del normale? I dati dall’Italia e dall’Europa proviene da Icona Clima.

Tags

Articoli correlati

Back to top button