CopertinaPrevisioni

MALTEMPO sull’Italia: piogge intense e temporali. LE ZONE PIÙ A RISCHIO

La prima perturbazione del 2021 sta investendo l’Italia proprio in queste ore e influenzerà le condizioni meteo anche nel giorno dell’Epifania. Molte le piogge attese sul nostro Paese, dove si apre una giornata di maltempo soprattutto per i settori tirrenici della Penisola e la Sardegna occidentale.

meteo maltempo

Domani le condizioni meteo saranno in miglioramento soprattutto al Nord e su parte del Centro, ma la perturbazione farà ancora sentire i suoi effetti al Sud e sulle regioni tirreniche, con il rischio di fenomeni intensi e insistenti soprattutto in Campania.

meteo befana

Le previsioni per le prossime ore

Sulle Alpi orientali cielo parzialmente nuvoloso; qualche schiarita anche sulle estreme regioni meridionali e sulla Sicilia. Sul resto del Paese cielo molto nuvoloso o coperto con piogge sparse al Nord, specie nel pomeriggio-sera, in particolare sull’estremo Nord-Est e sui settori a sud del Po. La neve arriverà fino a 300-400 metri sul basso Piemonte, fino a 500-600 metri altrove.

neve

Piogge e rovesci diffusi sulle regioni centrali tirreniche e in Campania, con possibili temporali lungo le coste. Nevicate sull’Appennino centro-meridionale sopra 800-1.200 metri, rovesci isolati sulla Sardegna.

Clima invernale al Centro-Nord e in Sardegna, temperature in lieve calo al Centro e sulle regioni di Nord-Est. Venti moderati o  forti di Libeccio su Ionio, canali delle Isole, medio e basso Tirreno. Mari mossi; molto mossi o localmente agitati il Tirreno centrale e meridionale, i canali delle Isole e lo Ionio.

Allerta gialla in diverse regioni

  • ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
    Basilicata: Basi-E2, Basi-E1
    Emilia Romagna: Pianura bolognese di Reno e suoi affluenti, Pianura modenese di Secchia e Panaro
    Lazio: Bacini Costieri Nord, Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
    Molise: Litoranea, Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
  • ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
    Abruzzo: Bacino Alto del Sangro, Bacino dell’Aterno, Marsica
    Basilicata: Basi-A2, Basi-D, Basi-C
    Molise: Litoranea, Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
    Umbria: Medio Tevere, Chiascio – Topino, Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Alto Tevere
  • ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
    Abruzzo: Bacino Alto del Sangro, Bacino dell’Aterno, Marsica
    Basilicata: Basi-A2, Basi-D, Basi-C
    Campania: Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Piana Sele e Alto Cilento, Tusciano e Alto Sele, Alta Irpinia e Sannio, Alto Volturno e Matese, Basso Cilento, Tanagro, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini
    Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Collina emiliana centrale, Montagna piacentino-parmense, Bassa collina piacentino-parmense, Collina bolognese, Alta collina piacentino-parmense, Montagna bolognese
    Lazio: Bacini Costieri Nord, Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
    Molise: Litoranea, Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
    Toscana: Serchio-Costa, Ombrone Gr-Costa, Valtiberina, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia
    Umbria: Medio Tevere, Chiascio – Topino, Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Alto Tevere
allerta meteo
Crediti: Protezione Civile

Le previsioni meteo per domani, giorno dell’Epifania

Le condizioni meteo tenderanno a migliorare soprattutto al Nord e sul versante adriatico della Penisola, mentre la perturbazione giunta martedì farà ancora sentire i suoi effetti nel resto del Paese. In particolare, piogge e rovesci insisteranno sulle regioni tirreniche, dalla Toscana alla Calabria, con fenomeni intensi e insistenti soprattutto sulla Campania; neve lungo l’Appennino centrale e meridionale oltre 700-1.200 metri. In serata le precipitazioni insisteranno al Sud, soprattutto tra la Campania meridionale e il nord-ovest della Calabria.

La nuvolosità sarà meno compatta, con parziali schiarite, su Alpi occidentali, medio versante adriatico, Salento, Calabria ionica e Sicilia.

Temperature in sensibile aumento nei valori minimi al Sud e sulla Sicilia, senza grandi variazioni altrove. Venti moderati di Maestrale in Sardegna e occidentali nel Tirreno; forte Libeccio nello Ionio e nel Canale d’Otranto. Mari tutti mossi o molto mossi, tranne il Mar Ligure sotto costa e il medio e alto Adriatico.

Leggi anche:

Smog, migliora la qualità dell’aria grazie a pioggia, neve e vento

Informazione scientifica e sanitaria: la disinformazione ha un costo umano

Le giazzere lombarde, testimonianze del clima che fu

 

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button