Notizie ItaliaPrimo piano

Smog, DATI SHOCK in CAMPANIA: PM10 quasi TRIPLO rispetto al limite

Dopo alcuni giorni privi di piogge significative l’inquinamento sta aumentando in diverse zone dell’Italia. La qualità dell’aria è scarsa in parte della Pianura Padana, ma i dati più preoccupanti arrivano dalla Campania. Secondo quanto segnala l’Arpa regionale, infatti, la concentrazione di PM10 nell’aria è arrivata localmente a sfiorare livelli tripli rispetto al limite per la salute umana, fissato dalla norma a 50 µg/m³. Come specifica la stessa agenzia i dati sono ancora grezzi e non si escludono modifiche in seguito alla validazione, ma sono decisamente allarmanti: ad Aversa, in provincia di Caserta, il PM10 ha raggiunto i 146 µg/m³.
Inquinamento alle stelle anche in diverse zone: la soglia limite è stata più che doppiata nel Napoletano (a San Vitaliano registrati 131 µg/m³ di PM10, 122 a Casoria fino a 109 ad Acerra) e ad Avellino, con 110 µg/m³. Valori elevati di smog sono stati registrati anche a Napoli, dove il PM10 ha raggiunto gli 84 µg/m³ e a Benevento, con 94 µg/m³.

L’inquinamento preoccupa anche il Lazio: a Frosinone la concentrazione di PM10 nell’aria ha raggiunto gli 86 µg/m³, 63 a Roma. Attualmente non sono stati resi noti i dati aggiornati a ieri relativi alla qualità dell’aria in Toscana, dove tuttavia la soglia limite era stata superata abbondantemente nella giornata di martedì, quando a Firenze si era registrata una concentrazione di PM10 pari a 72 µg/m³.

Lo smog resta elevato al Nord: in molte zone della Lombardia le stazioni dell’Arpa hanno registrato valori superiori al limite.
Nella centralissima via Senato di Milano il PM10 è arrivato a 59 µg/m³, registrati 64 µg/m³ a Monza, 59 a Bergamo, 73 µg/m³ a Brescia, 58 a Mantova, 52 a Cremona. PM10 oltre al limite anche in Piemonte, dove si sono raggiunti i 60 µg/m³ nel Torinese, a Leinì, i 55 a Vercelli e i 52 a Novara.
Respira male il Veneto, dove a Padova il PM10 ha raggiunto addirittura i 91 µg/m³. Valori elevati anche a Rovigo, con 71 µg/m³, Verona (73 µg/m³), Vicenza (60 µg/m³), Treviso e Venezia (entrambe 61 µg/m³).
In Emilia Romagna la maglia nera spetta a Ferrara e Rimini, dove il PM10 ha raggiunto i 67 µg/m³. Limite superato anche a Modena, con 54 µg/m³, e Ravenna, con 57 µg/m³.

Leggi anche:

Inquinamento, l’Italia condannata dalla Corte di Giustizia Ue

Riduzione della mobilità per tutelare salute e ambiente. Le domande che dobbiamo iniziare a farci

Il costo dell’inquinamento è alto anche per le nostre tasche: 5 città italiane tra le 10 europee con la spesa più elevata

L’inquinamento uccide, anche i neonati: nel 2019 ne sono morti quasi 500.000

L’articolo Inquinamento, dati spaventosi in Campania: PM10 quasi triplo rispetto al limite. Gli aggiornamenti proviene da Icona Clima.

Tags

Articoli correlati

Back to top button