CopertinaPrevisioni

Tra stasera e domani fase di FORTE MALTEMPO: rischio NUBIFRAGI

Si sta avvicinando un'intensa perturbazione nord-atlantica: il Nord e la Toscana nel mirino di piogge e temporali anche forti

Torna il rischio di forte maltempo sull’Italia. Il mese di giugno esordisce con una circolazione atmosferica a livello europeo ancora piuttosto anomala, a causa della persistenza sul Nord Europa, tra Isole Britanniche e Scandinavia, di un esteso anticiclone la cui influenza si estende a gran parte dell’Europa Centrale. Sull’Europa orientale resta invece attiva una vasta circolazione instabile di bassa pressione che tuttavia influenza sempre meno il tempo sull’Italia, infatti in questo inizio di settimana l’afflusso di masse d’aria relativamente fresche da nordest verso il nostro Paese si è attenuato, con instabilità atmosferica ridotta e temperature in aumento su regioni settentrionali e occidentali.

Nella seconda parte di mercoledì torna ad aumentare l’instabilità e il rischio di rovesci e temporali sul Nord Italia a causa dell’avvicinarsi di un’intensa perturbazione nord-atlantica (la n. 1 di giugno), la cui parte più attiva arriverà giovedì quando coinvolgerà, seppur marginalmente, anche parte del Centro. L’attuale tendenza indica per venerdì un diffuso peggioramento del tempo al Centro-Sud, sempre a causa della stessa perturbazione, e una insistenza del maltempo al Nordest. Al suo passaggio sono attese piogge e temporali localmente intensi e venti molto forti.

Previsioni per oggi mercoledì 3 giugno: primi effetti della nuova perturbazione

Al mattino prevarranno le schiarite con un po’ di nuvole in diradamento in Calabria e locali addensamenti tra il Levante ligure e l’alta Toscana e a ridosso delle Prealpi centrali. Nel pomeriggio nuvole in aumento al Nord e nelle zone interne peninsulari con possibili locali rovesci o temporali lungo l’Appennino centromeridionale, sulla Liguria centrale e nel settore alpino con coinvolgimento anche della pianura piemontese, più verso sera anche di quella lombarda e delle Venezie.
Temperature in lieve rialzo sul medio Adriatico, invece in leggero calo sule Alpi e al Nordovest. Possibili picchi massimi fino a 27-29°C al Nord e sulla Toscana. Valori ancora leggermente sotto la media al Sud e sulle Isole. Venti di Libeccio in rinforzo al Nordovest, per lo più deboli altrove.
Mari: mosso il Ligure, poco mossi o quasi calmi gli altri.

Tags

Articoli correlati

Back to top button