CopertinaPrevisioni

Oggi stabile ma è in arrivo sull’Italia un FRONTE FREDDO dal Nord Atlantico

Alta pressione in temporaneo rinforzo poi si profila un repentino cambio di scenario

Le condizioni meteo vedranno nelle prossime ore il rinforzo di un temporaneo promontorio di alta pressione sull’Italia. Avremo dunque ampi rasserenamenti, attenuazione del vento, qualche nebbia e rialzi nelle temperature massime che si mantengono su valori oltre la norma. La situazione è destinata a mutare tra la fine di oggi e venerdì per l’arrivo di un nuovo fronte freddo dal Nord Atlantico (perturbazione n.4); il suo ingresso nel Mediterraneo darà origine a un profondo vortice di bassa pressione in rapido trasferimento verso il Meridione.

L’attivazione di venti anche molto forti attorno alla depressione favorirà la rapida propagazione dell’aria fredda soprattutto sulle regioni adriatiche e su quelle settentrionali. La fase di precipitazioni sarà fugace sul Nordest, più significativa ma comunque rapida al Centro (neve in quota sull’Appennino). Sarà più insistente sulle regioni meridionali, in particolare sulla bassa Calabria e sulla Sicilia orientale. Queste zone potrebbero rimanere sotto l’influenza dal vortice fino all’inizio della prossima settimana.

Previsioni per giovedì 19 novembre

Ancora un po’ di nubi sulle regioni meridionali, specie su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, alternate comunque a schiarite anche ampie. La nuvolosità risulterà più densa sulla Sicilia, ma non sarà accompagnata da piogge significative. Nel resto del Paese prevalenza di tempo stabile e soleggiato, ma con nebbie inizialmente diffuse e fitte in pianura padana, in parziale dissolvimento nelle ore centrali del giorno. Al mattino qualche nebbia anche sulle valli interne del Centro. In giornata tendenza a un aumento delle nubi sulle Alpi settentrionali. La sera nubi in aumento su Lombardia orientale e Nordest, con deboli e locali precipitazioni sul settore alpino orientale.

Temperature stazionarie o in lieve calo; massime ancora quasi ovunque sopra la media con punte di 13-16 gradi al Nord, 17-18 gradi al Centro, 19-21 gradi al Sud e sulle Isole.
Venti: inizialmente deboli: dalla sera venti di foehn localmente forti nelle valli alpine, rinforzo della tramontana in Liguria e del Maestrale sulla Sardegna.
Mari: localmente molto il basso Ionio; poco mossi o localmente mossi basso Adriatico, alto Ionio e Canale di Sicilia; calmi o poco mossi gli altri mari, ma con moto ondoso in aumento in serata specie i bacini ad ovest della Sardegna.

Previsioni per venerdì 20 novembre

Tempo in prevalenza soleggiato al Nord, a parte residue piogge al mattino in Emilia Romagna, con neve oltre 1200 metri sull’Appennino settentrionale. Condizioni di maltempo su gran parte del Centro-Sud, con piogge a tratti intense, soprattutto al Centro, lungo il basso Tirreno, su Calabria e Sardegna nord orientale; limite della neve in calo fin verso i 1200-1500 metri sull’Appennino centrale. A fine giornata tendenza a un coinvolgimento anche del resto del Sud e Sicilia, mentre la situazione va migliorando sulle regioni centrali tirreniche.
Temperature minime in rialzo, tranne al Sud e in Sicilia. Massime in sensibile calo sul settore alpino, al Centro e in Sardegna; valori più vicini alla media, eccetto al Nord-Ovest dove restano relativamente miti.
Venti in notevole rinforzo, in rotazione ciclonica attorno al minimo barico posizionato sul medio Tirreno; possibili raffiche di burrasca (60-90 km/h) sulle regioni centrali e sulle Isole.
Mari: agitati o molto agitati Mare e Canale di Sardegna; mossi o molto mossi Ligure, Tirreno occidentale e settentrionale, Canale di Sicilia e medio-alto Adriatico; i prevalenza poco mossi i restanti bacini.

Tags

Articoli correlati

Back to top button