CopertinaPrevisioni

METEO, MALTEMPO verso il SUD e VENTI in intensificazione

A metà settimana alta pressione ma è alle porte un nuovo peggioramento da venerdì

La settimana si è aperta all’insegna del maltempo sull’Italia: la perturbazione numero 4 di novembre, giunta nella giornata di lunedì, si porta in queste ore sulle regioni meridionali. La massa d’aria più fresca che sta affluendo alle sue spalle genera una circolazione ciclonica centrata al suolo tra il basso Tirreno e il mar Ionio, responsabile di un temporaneo rinforzo della ventilazione e un aumento del moto ondoso sui bacini centro-meridionali.

Seguirà una rimonta anticiclonica nella parte centrale della settimana, che ripristinerà temporanee condizioni di stabilità atmosferica su tutto il Paese. Per l’ultima parte della settimana, invece, si conferma una nuova ondata di maltempo, pilotata dalla perturbazione n.5. Il fronte freddo investirà velocemente il Nord nella giornata di venerdì, mentre la massa d’aria di origine artica al seguito darà vita ad una profonda circolazione depressionaria sui mari attorno alla Penisola, che causerà tempo perturbato in progressivo trasferimento verso il Sud nel corso del fine settimana. Le temperature, dopo un rialzo atteso tra mercoledì e giovedì, tenderanno a calare, localmente anche in modo sensibile.

Previsioni meteo per le prossime ore: il maltempo avanza verso Sud

Al Nord, su Toscana, Umbria, Lazio, nord della Campania e Sardegna tempo generalmente soleggiato, salvo il passaggio di qualche velatura al Nord nel corso della giornata. In mattinata nebbie in rapido dissolvimento sulla bassa val padana centro-occidentale, si ripresenteranno più fitte a partire dalla prossima notte.
In tutte le altre regioni cielo da nuvoloso a molto nuvoloso.  Piogge sparse, qualche rovescio e isolati temporali saranno più probabili su Abruzzo, Molise, Puglia e Calabria, in forma più isolata su Basilicata e Sicilia.

Temperature: massime pomeridiane in diminuzione sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e, in forma più lieve, anche su Sicilia ed est della Sardegna; in rialzo al Nordest. Valori in generale nella norma o poco al di sopra, per lo più comprese tra 14 e 21 gradi.
Venti da moderati a tesi su mari e regioni centro-meridionali: di Scirocco su basso Adriatico e Ionio, settentrionali altrove, con forti raffiche su Toscana e medio versante Adriatico. Bora nel Golfo di Trieste.
Mari: quasi tutti mossi o molto mossi.

Previsioni meteo per mercoledì 18 novembre

Sulle regioni centro-settentrionali, in Sardegna e coste campane cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, salvo la presenza di nebbie mattutine in Pianura Padana. Nella notte successiva torneranno ad infittirsi coinvolgendo anche le coste dell’alto Adriatico e alcune valli interne del Centro Italia. Nel resto del Sud e sulla Sicilia nuvolosità variabile e irregolare associata a rovesci sparsi tra Calabria e Sicilia; al mattino possibili residue piogge su estremo sud della Puglia e Appennino lucano.

Temperature che restano in generale oltre la norma con valori massimi pomeridiani anche leggermente oltre i 20 gradi su regioni tirreniche, Sardegna e Sicilia.
Venti in prevalenza deboli al Centro-Nord e sulla Sardegna salvo moderati rinforzi da nord in Liguria, Toscana, Umbria, coste del medio Adriatico e coste tirreniche della Sardegna; moderati o localmente tesi da nordest al Sud e sul Tirreno meridionale.
Mari: poco mossi il Mar Ligure orientale e sottocosta il medio Tirreno; mossi o molto mossi i restanti bacini intorno alla Penisola.

Tags

Articoli correlati

Back to top button