CopertinaPrevisioni

MARTEDÌ migliora il tempo, ma resiste anche un po’ di instabilità. Ecco dove

Domani un temporaneo aumento della pressione determinerà un miglioramento del tempo, ma non per tutti

Questo inizio di settimana è caratterizzato dal progressivo indebolimento della terza perturbazione del mese, che nel corso della giornata odierna porterà ancora qualche residua e debole pioggia. Domani, un temporaneo aumento della pressione determinerà un miglioramento del tempo e un lieve rialzo termico sulle regioni del Centro-Nord e in Sardegna. Nella giornata di giovedì, una perturbazione nord-atlantica potrebbe marginalmente coinvolgere le regioni adriatiche e meridionali dell’Italia.

Meteo per le prossime ore: tempo in graduale miglioramento, ma con qualche rovescio in Sardegna e deboli piogge al Sud. Giornata fredda al Centro-Nord e temperature in calo anche nelle estreme regioni meridionali

Al Nord cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso; qualche addensamento sulla Romagna e sull’Emilia orientale. Parziali schiarite anche su Toscana, coste laziali e sud-ovest della Sicilia.
Sul resto del Paese cielo nuvoloso o molto nuvoloso. Deboli nevicate fino a quote molto basse su Romagna e Marche. Rovesci e locali temporali in Sardegna, più insistenti nel sud dell’Isola. Nel corso della giornata deboli piogge isolate in Calabria, sulla Sicilia orientale e sul Gargano; fenomeni isolati anche tra il basso Lazio e il sudovest dell’Abruzzo con neve oltre 800-1000 metri. Temperature in calo, più sensibile nei valori massimi sulle regioni meridionali. Giornata fredda sulle regioni centro settentrionali.

Meteo per domani: temperature minime in ulteriore lieve calo al Nord e in Toscana, con gelate diffuse; in lieve aumento nei valori massimi al Centro-Nord. Tempo instabile solo tra Calabria e Sicilia 

Al Nord, in Toscana, Umbria, nord delle Marche e Lazio giornata in prevalenza soleggiata, anche se con un cielo a tratti velato dal passaggio di nubi alte e innocue; da segnalare inoltre un aumento di nuvolosità sulle fasce alpine di confine con qualche nevicata oltre 700-1200 metri a fine giornata, specie in Val d’Aosta.
Nel resto d’Italia prevalenza di nuvole con cieli parzialmente nuvolosi o nuvolosi. Tempo instabile tra la Calabria, il nord e l’est della Sicilia, con frequenti piogge anche a carattere di rovesci o locali temporali; quota neve sui rilievi intorno ai 1100-1300 metri. Qualche locale pioggia sarà possibile anche lungo le coste adriatiche della Puglia.

Temperature minime in ulteriore lieve calo con gelate diffuse al Nord e in Toscana, localmente anche nelle zone appenniniche del Centro; nelle regioni settentrionali le temperature potrebbero scendere localmente fino a -7/-8 gradi. Temperature massime in leggero aumento al Centro-Nord, in lieve calo in Sicilia e al Sud.

Venti: di Maestrale in graduale rinforzo sui mari del Centro-Sud e sulle due Isole maggiori, fino a forti in Sardegna; tenderanno a diventare moderati o tesi fino a forti intorno alle Isole maggiori. Mari: in prevalenza poco mossi l’alto Adriatico, il Mar Ligure e l’alto Tirreno; mossi o molto mossi i mari del Centro-Sud, fino ad agitato il Mare di Sardegna, con rischio mareggiate a fine giornata sulle coste occidentali dell’Isola.

Leggi anche:

Spagna, dopo la neve record in arriva un’ondata di gelo senza precedenti 

Giappone, maxi tempesta di neve a nord-ovest: è allarme valanghe [FOTO]

L’articolo Martedì migliora il tempo, ma resiste anche un po’ di instabilità. Ecco dove proviene da Icona Clima.

Tags

Articoli correlati

Back to top button