CopertinaPrevisioni

MALTEMPO ESTREMO: alto rischio NUBIFRAGI e PIOGGE ALLUVIONALI

Venti burrascosi e caldo anomalo al Sud con punte anche vicine ai 35°C

Siamo nella fase più critica del maltempo. Nella giornata di venerdì si sono verificate situazioni difficili e sarà così anche nelle prossime ore con piogge potenzialmente alluvionali ed elevato rischio di episodi di dissesto idro-geologico. Si potrebbero venire a creare situazioni pericolose con rischio di esondazioni, frane e smottamenti.  La perturbazione numero 2 del mese oggi insisterà soprattutto durante le ore della mattina per poi attenuarsi da metà giornata. Soffieranno ancora venti burrascosi anche in Val Padana e al Sud vivremo una fase di caldo anomalo con punte anche di 35°C.

Oggi ancora maltempo e rischio nubifragi

Al mattino tempo molto perturbato con piogge intense, rovesci e temporali localmente abbondanti su nord ed est della Lombardia, Liguria di levante, Trentino Alto Adige, nord del Veneto e del Friuli, su Toscana, Umbria, Lazio; locali piogge su Sardegna occidentale, Emilia Romagna e Marche. Nel corso del pomeriggio si attenua il maltempo su tutte le regioni, ma con precipitazioni inizialmente ancora molto intense sul Friuli Venezia Giulia. Schiarite al Nordovest, qualche pioggia sparsa o locale rovescio sulle regioni centrali. Tra il pomeriggio e la sera, tuttavia, nuovi rovesci e locali temporali in sviluppo su Valle d’Aosta, ovest e nord del Piemonte, nord della Lombardia, Liguria di levante e alta Toscana; ancora qualche pioggia tra Lazio, Abruzzo e Umbria. Nelle Alpi quota neve sui 1700-2000 m.
Temperature: massime in ulteriore aumento sul medio Adriatico, al Sud e sulla Sicilia dove si potranno superare i 30 gradi, con picchi attorno a 35 gradi sull’isola, in Puglia e in Calabria. Valori in calo su Toscana, Sardegna e settore alpino centro-occidentale.

Venti burrascosi con raffiche intense anche in Val Padana

Attenzione ai venti: soffieranno da ovest-sudovest sulla Sardegna e sui mari di ponente, dai quadranti meridionali (Libeccio o Scirocco) nel resto del Paese. Fino a burrascosi (con raffiche sui 70-80 Km/h) su mare Adriatico, mar Ionio, Puglia e Sicilia. Nella prima parte del giorno raffiche di vento meridionale fino in valle padana attorno ai 50-60 Km/h.
Mari: mossi il basso Tirreno e il basso Ionio sotto costa; molto mossi tutti gli altri bacini, fino ad agitati l’Adriatico centrale e meridionale al largo, il mare e Canale di Sardegna e il Golfo Ligure. Probabile acqua alta a Venezia.

Domenica probabile arrivo di una nuova perturbazione

Al Sud, sulla Sicilia, sulle regioni centrali adriatiche e in Romagna tempo per lo più soleggiato; al mattino non mancheranno schiarite anche in Liguria, valle padana, Emilia, Sardegna tirrenica. Nel resto del Paese nuvolosità variabile, in aumento nella seconda parte della giornata.
Al mattino piogge sparse sui settori alpini e prealpini centro-orientali con quota neve intorno a 1800-2000 metri; isolate piogge possibili nelle zone interne della Toscana e nel nord del Lazio. Nel pomeriggio peggiora al Nordovest e alta Toscana con piogge sparse, più diffuse e con rischio temporali sulla Liguria; qualche pioggia anche su Emilia occidentale, Trentino Alto Adige, Vento e Friuli. La sera piogge in intensificazione al Nord, in Toscana e nordovest della Sardegna; qualche pioggia anche nel Lazio.
Sulle Alpi neve sopra 1800-2000 m circa.
Temperature: in calo nei valori minimi al Centro-Nord e sulla Sardegna; massime in diminuzione al Sud e sulla Sicilia.
Venti: in prevalenza deboli al Sud e sulla Sicilia; da deboli a moderati meridionali sulle regioni centro-settentrionali; tesi di Libeccio sul Mar ligure, sulla Sardegna, sul medio e alto Tirreno; forte Libeccio sul Mare di Sardegna.
Mari mossi o molto mossi.

Tags

Articoli correlati

Back to top button