Primo piano

Maltempo senza tregua: anche dopo l’Immacolata nuove fasi perturbate

L’Italia resterà nel mirino del maltempo per diversi giorni, anche dopo la festa dell’Immacolata. Dopo la violenta fase di maltempo di questo weekend, lunedì 7 dicembre vivremo una parziale tregua con piogge meno intense.  Già martedì 8 dicembre un nuovo sistema perturbato colpirà l’Italia con un altro carico di pioggia e neve. Saranno possibili nuove criticità con le precipitazioni che cadranno in zone già interessate da piogge alluvionali.

Meteo Immacolata: altre piogge sull’Italia

Nuovo passaggio perturbato sull’Italia. Prevarranno le nuvole con qualche parziale schiarita significativa solo all’estremo Sud. Al nordovest locali e deboli precipitazioni solo al mattino tra il basso Piemonte e la Liguria con limite della neve fino ai 300-400 metri. In giornata numerose precipitazioni al Nordest, Centro, Sardegna e Campania. Fenomeni ancora insistenti e fino moderati all’estremo Nordest con limite della neve sui monti oltre i 700-800 metri. Rovesci o temporali anche forti tra il Lazio e il nord della Campania. Temporali possibili anche nell’ovest della Sardegna; neve fino a 800-1000 metri sull’Appennino tosco-emiliano, ai 1500 su quello centrale. Nel resto del Sud peggiora nella seconda parte della giornata con piogge a iniziare dalla Sicilia e possibili locali rovesci o temporali in serata nell’isola, in Calabria e sulla Puglia meridionale.

Attenzione al vento: soffieranno venti da moderati a forti in rotazione antioraria intorno al minimo di pressione centrato in prossimità della Corsica. I venti meridionali favoriranno lievi aumenti nelle temperature al Sud e nelle Isole; valori stazionari o in lieve calo al Centronord.
Mari: fino ad agitati i mari della Sardegna, il Tirreno, il Canale di Sicilia e il medio Adriatico, da mossi a molto mossi tutti gli altri bacini.

In settimana altre fasi di maltempo

Il maltempo proseguirà anche nei giorni successivi. Per mercoledì 9 sarà elevato il rischio di piogge al Sud, su Sardegna e Sicilia. In particolare possibili temporali saranno in sviluppo su Campania, Calabria tirrenica e ovest di Sicilia e Sardegna.  Sui rilievi della Sardegna potrà nevicare intorno ai 1000 metri di quota.
Le piogge riguarderanno anche il Nord, soprattutto Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Neve sulle Alpi centro-orientali al di sopra di 600 metri di quota.
Grande variabilità anche al Centro con piogge su Lazio, Umbria e Toscana. Giornata ventosa al Sud e Isole per il Maestrale. Nell’ultima parte della settimana potranno verificarsi altre fasi perturbate al Sud e sulle Isole maggiori con rischio di piogge e temporali anche forti e venti ancora molto intensi.

L’articolo Maltempo senza tregua: anche dopo l’Immacolata nuove fasi perturbate proviene da Icona Clima.

Articoli correlati

Back to top button