CopertinaPrevisioni

Primi TEMPORALI in arrivo oggi: ecco dove

Una nuova perturbazione si avvicinerà gradualmente alle Alpi, fino a coinvolgere le regioni del Nord a fine giornata

L’Anticiclone delle Azzorre inizierà ad arretrare oggi per l’arrivo di una perturbazione, che riporterà piogge e temporali a fine giornata sulle regioni del Nord. Le temperature saranno ancora estive, ma senza eccessi, con punte non oltre i 30-32 gradi. Condizioni di instabilità proseguiranno lunedì su gran parte delle regioni settentrionali dove le temperature perderanno alcuni gradi, specie al Nord-Ovest dove difficilmente verranno superati i 22-24 gradi. Al Centro-Sud assisteremo a un moderato e temporaneo aumento delle nuvole ma con scarsi fenomeni in Toscana e lungo l’Appennino.

Nei giorni successivi un vortice di bassa pressione, lasciato in eredità da questa perturbazione, andrà allontanandosi verso il Mediterraneo occidentale con effetti residui sulla Sardegna. In seguito molto lentamente tornerà ad avvicinarsi all’Italia coinvolgendo dapprima di nuovo la Sardegna nella giornata di giovedì e poi anche il resto d’Italia a iniziare da Nordovest, settore tirrenico e Sicilia. I dettagli di questa evoluzione mostrano comunque  ancora ampi margini di incertezza.

Oggi prime avvisaglie del peggioramento, con temporali su Alpi e Nord Italia

Al Centro-Sud prevarrà il sole con alcuni temporanei annuvolamenti su Sicilia e sud-est della Sardegna. Prevarranno inizialmente le schiarite anche in Val Padana e sull’alto Adriatico mentre un po’ di nuvole saranno presenti fin dal mattino sulla Liguria centrale e sulle Alpi centro-orientali con possibili locali piogge su Alto Adige, Cadore e Carnia. Nel pomeriggio aumenta l’instabilità lungo le Alpi con rovesci o temporali sparsi in graduale estensione, ad iniziare dalla sera, su pianure del Nord-Ovest, sul Friuli e sulla Liguria centrale, nella notte anche sulla pianura Veneta.
Primi cali nelle temperature al Nord e in Toscana: valori in generale compresi tra 25 e punte di 30-32 gradi. Venti da deboli a moderati di Libeccio sul Mar Ligure, in prevalenza deboli altrove. Mari quasi tutti calmi o poco mossi; mossi il basso Mar Ligure ed il Mar di Corsica.

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button