Notizie ItaliaPrimo piano

Vasti INCENDI in SICILIA: distrutta la Riserva dello Zingaro

Venti forti e temperature elevate: regione in preallerta per il rischio di incendi

Sono numerosi gli incendi scoppiati in Sicilia: un vasto rogo è divampato sabato notte ad Altofonte, nel Palermitano, dove sono state evacuate 400 persone. Le fiamme sono divampate in 5 punti diversi. Le indagini faranno chiarezza sull’origine del rogo. Ma sono in atto incendi anche in altri punti della provincia di Palermo, in particolare a Carini, Termini Imerese, Sciara, Polizzi Generosa e Santa Cristina Gela. Le fiamme stanno bruciando anche settori di Monte Pellegrino. Ma gli incendi hanno anche distrutto la riserva dello Zingaro: le fiamme sono partite da Macari e presto hanno raggiunto la Tonnara di San Vito Lo Capo per estendersi poi alla vicina riserva naturale dello Zingaro.

Le condizioni meteo di certo non stanno aiutando: sulla Sicilia, infatti, c’è molto vento e fa ancora caldo. I venti diventeranno fino a forti o di burrasca nel corso della giornata di oggi. Per questo motivo, secondo l’ultimo bollettino del rischio incendi della regione Sicilia, il livello di allerta è di grado arancione (preallerta) su tutta l’Isola.

Secondo la Coldiretti per ricostruire ciò che è andato perso negli incendi in Sicilia e in altri settori dell’Italia ci vorranno fino a 15 anni: le perdite sono ambientali ma ricadono anche sull’economia, sul lavoro e sul turismo. E’  Sicuramente le condizioni meteo favoriscono il divampare e l’avanzare delle fiamme, ma secondo le stime il 60% degli incendi è provocato dalla mano dell’uomo.

Tags

Articoli correlati

Back to top button