NewsNotizie ItaliaPrimo piano

NORD colpito da forti NUBIFRAGI e GRANDINATE

Nel primo pomeriggio un nubifragio su Brescia, poi forti temporali e allagamenti nel resto del Settentrione

Un pomeriggio di fortissimo maltempo. Temporali, rovesci, nubifragi e grandinate. Tutto questo nell’arco di poche ore. È successo ieri, venerdì 28 agosto. Nord colpito ieri da forti nubifragi e grandinate, dunque. Come si prevedeva. Ad essere interessati dal maltempo sono stati sia il settore occidentale che quello orientale. I primi fenomeni si sono registratinel primo pomeriggio a Brescia. Nella città lombarda, in pochissimo tempo, si sono accumulati fino a 50 litri per metro quadrato di pioggia. Poi è stata la volta del Piemonte. Un nubifragio si è abbattuto sul centro storico di Torino e in altre zone della città. La pioggia è stata accompagnata da forti raffiche di vento. Nell’arco di un’ora sono caduti ben 40 litri per metro quadrato di pioggia. Anche oggi è Allerta arancione in molte regioni del Nord.

Nord colpito ieri da nubifragi e grandinate. Temporali prima a Brescia, poi su gran parte del settore occidentale

Diverse criticità sono state colpite dal maltempo anche nell’Astigiano. Molte le pattuglie di vigili del fuoco intervenute per i tanti allagamenti. In corso Alessandria, ad Asti, un albero è caduto su un’auto e un uomo è rimasto bloccato all’interno del mezzo. E’ stato necessario l’intervento dei pompieri per estrarlo: le sue condizioni non sono gravi. Duramente colpita anche la Bergamasca. Forti temporali sono stati segnalati a Valbondione, Gromo, Ardesio, Fiorano al Serio, Albino e la zona di Alzano e Nembro per la Val Seriana; Zogno e Carona per la Val Brembana, la zona di Casazza per la Valcavallina, mentre più a valle pioggia intensa è caduta sull’hinterland e la città. Nella media pianura invece si sono registrati allagamenti: in particolare, a Mornico, Cologno e Urgnano. Nella tarda serata il maltempo ha colpito anche Milano e provincia, causando non pochi danni, tra alberi caduti e case invase dall’acqua.

A Milano divelto il tetto di una Rsa a Quarto Oggiaro. Moltissimi gli alberi caduti

Paura a Milano, dove la violenza del maltempo ha divelto il tetto di una Rsa in via Arsia, a Quarto Oggiaro. Moltissimi gli alberi caduti, cartelloni divelti, auto distrutte e centralini dei vigili del fuoco intasati. Particolarmente colpita la zona nord del capoluogo lombardo. I vigili del fuoco sono intervenuti in molti casi, anche per liberare le strade da alberi e rami.

Nuovi temporali si sono abbattuti anche sul Veneto. Numerosi gli allagamenti nel Veronese e nel Padovano

Nord colpito ieri da nubifragi e grandinate. L’ondata di maltempo ha colpito anche il Veneto, in particolare le province di Verona e Padova. Molti gli allagamenti e i danni segnalati per la caduta di alberi. Sono state oltre 60 le richieste di soccorso giunte al centralino dei vigili del fuoco a Verona, circa 40 quelle gestite dalla centrale operativa di Padova. In ginocchio la zona dei Colli Euganei.

Tags

Articoli correlati

Back to top button