CopertinaPrevisioni

NATALE con tempo instabile: piogge, vento intenso e neve! Ecco dove

Oggi, nel giorno di Natale, il tempo si presenta instabile sull’Italia con molte piogge al Centro-Nord, vento in intensificazione in tutte le regioni e peggioramento sulle regioni centrali, in Campania e ovest della Sicilia. Ritorna la neve su Alpi e Appennino. A Santo Stefano ci sarà ancora qualche pioggia, vento forte e un clima prettamente invernale, con temperature in calo anche al Sud.

Meteo per le prossime ore: molte piogge al Centro-Nord e peggioramento su tutte le regioni centrali, Campania e Sicilia occidentale. Neve su Alpi e Appennino. Venti in intensificazione ovunque

Su tutte le regioni cielo in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso, salvo ancora un po’ di sole all’estremo Sud, specie a inizio giornata. Probabili precipitazioni su Lombardia orientale e meridionale, Liguria centro-orientale, nord della Toscana e regioni di Nord-Est; non si escludono rovesci o locali temporali lungo le coste, sulle Venezie e su alta Toscana. Piogge diffuse, anche moderate, sull’Emilia, a carattere più isolato nelle zone interne del Lazio, in Umbria, sulla Sardegna, tra bassa Campania e alta Calabria. Dalla sera rasserena al Nord-Ovest, migliora sul Triveneto; peggiora su tutte le regioni centrali, su Campania e ovest della Sicilia.

Sulle Alpi orientali deboli nevicate sopra 400-700 metri; sull’Appennino emiliano limite in calo da 1000-1300 metri circa al mattino, fino ai 200-400 metri a fine giornata. Dalla sera nevicherà anche sull’Appennino centrale oltre 900-1400 metri.

Temperature: in lieve calo le minime al Nord e sulla Toscana, in aumento lungo l’Adriatico. Massime in diminuzione al Nord, in forma più lieve anche su regioni centrali tirreniche e Sardegna. Punte fino a 16-20 gradi sul medio Adriatico, al Sud e sulla Sicilia.

Venti: in generale intensificazione su tutte le regioni: forte Maestrale sulla Sardegna; forti venti occidentali sul mar Tirreno e sul mar Ionio; forte Bora dal pomeriggio sull’Alto Adriatico e forte Tramontana sulla Liguria; Föhn localmente intenso nelle valli alpine. Mari: mossi o molto mossi i mari di ponente, lo Ionio e il basso Adriatico, fino ad agitati i mari di Corsica e Sardegna; calmi o poco mossi i restanti bacini, ma con moto ondoso in aumento dalla sera anche sull’Adriatico settentrionale.

Meteo per Santo Stefano: ancora qualche pioggia e vento forte con raffiche fino a 70-80 km/h. Neve in Appennino. Clima prettamente invernale, con valori anche di 4-5 gradi inferiori alla norma

Al Nord e, dal pomeriggio, sulla Toscana prevarranno le schiarite con le ultime precipitazioni al mattino sull’Appennino romagnolo e nel sud-est della Toscana con neve fino ai 200-600 metri. Su Sardegna, Lazio e Umbria nuvolosità irregolare e ultime locali precipitazioni per lo più al mattino, nevose fino a quote collinari sull’Umbria. In tutte le altre regioni cielo da nuvoloso a coperto con precipitazioni sparse e intermittenti, localmente intense nelle Marche, anche sotto forma di isolati rovesci o temporali a fine giornata sul basso Tirreno e nel Salento.

Nevicate lungo la dorsale: fin verso 300-400 metri al mattino nel settore marchigiano, oltre 600-1000 metri nel settore centrale, 1100-1500 metri su quello meridionale.

Temperature: minime in calo al Centro-Nord e sulla Sardegna, con valori all’alba intorno o poco sotto lo zero al Nord. Massime in diminuzione ovunque, più sensibile al Centro-Sud. Clima invernale, con valori fino a 4-5 gradi inferiori alla norma.

Venti da moderati a forti: settentrionali al Centro, sulla Sardegna e sui mari prospicienti, di Maestrale sulla Sicilia, di Libeccio sullo Ionio, di Bora sull’alto Adriatico. Raffiche burrascose fino a 70-80 km/h. Rinforzi di Tramontana in Liguria e nelle vallate alpine. Mari: mossi o molto mossi, fino ad agitati il mare di Sardegna e i Canali delle Isole.

 

Articoli correlati

Back to top button