CopertinaNotizie Italia

Meteo, torna la PIOGGIA dopo un inizio mese ANOMALO: dettagli e tempistiche

Una rapida perturbazione atlantica si sta avvicinando all'Italia: torna la neve sulle Alpi

Dopo un inizio mese anomalo torna la pioggia sull’Italia. La domenica sarà all’insegna soprattutto del clima mite per la stagione con temperature sempre oltre la norma e punte pomeridiane tra i 20 e i 23 gradi soprattutto al Sud e in Sicilia ma anche al Centro e in Sardegna dove non mancheranno nuvole consistenti. L’alta pressione già indebolita nelle prossime ore arretrerà progressivamente scalzata da una perturbazione atlantica (n. 3 del mese di novembre) che tra la sera e l’inizio della settimana attraverserà la penisola determinando una temporanea fase perturbata.

Il tutto sarà accompagnato anche da episodi di instabilità sul Tirreno e una intensificazione dei venti. Al seguito della perturbazione affluirà aria più fresca. Martedì, sospinta da venti settentrionali, si propagherà fino al Meridione riavvicinando quindi le temperature a valori più normali per la metà di novembre

Martedì il fronte perturbato interesserà ancora il Sud, in particolare la Calabria e la Sicilia, per poi allontanarsi verso la Grecia. Seguirà una temporanea rimonta anticiclonica e quindi un paio di giorni di nuova tranquillità meteorologica e stabilità con possibile ritorno delle nebbie in Val Padana. Poi per venerdì si profilerebbe l’arrivo di un’altra perturbazione ad evoluzione più lenta capace di condizionare il tempo sull’Italia anche nel prossimo week-end. Anche il conseguente calo termico dovrebbe risultare più sensibile.

Da stasera peggiora a partire dal Nord

Al Sud e in Sicilia giornata abbastanza soleggiata soprattutto in Calabria e nell’isola.  Annuvolamenti sparsi altrove con qualche pioggia residua al mattino nel nord della Campania e nel pomeriggio sulla Puglia centromeridionale. Parziali schiarite anche sul medio Adriatico e nelle Alpi centro-orientali, specie al mattino e nelle aree di confine. Altrove tenderanno progressivamente a prevalere le nuvole, sotto forma di strati bassi e qualche locale nebbia all’alba in Val Padana e nell’interno del Centro. In giornata piogge isolate su Alpi Marittime, Liguria, bassa Toscana, Viterbese e Sardegna occidentale. Tra sera e notte peggiora con rischio di precipitazioni anche su Lazio, Campania, Lombardia, regioni di Nordest e settore alpino con limite della neve in calo fino ai 1800-2000 m.

Temperature: senza grandi variazioni. Clima diurno sempre mite per il periodo, con valori per lo più al di sopra della norma. Al Centrosud si potranno raggiungere i 18-20 gradi, con qualche punta anche superiore su Calabria, Sicilia e Sardegna.
Venti: da deboli a localmente moderati meridionali su Canale di Sicilia, Tirreno occidentale e basso Ligure dove i mari saranno localmente mossi. Calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.

Lunedì migliora al Nordovest

Al Nord-Ovest graduale miglioramento nel corso del mattino con successiva tendenza nel pomeriggio ad ampie schiarite. Al Nord-Est precipitazioni residue al mattino, specie sul Friuli Venezia Giulia e con limite della neve sulle Alpi fino ai 1700-1800 metri; nel pomeriggio passaggio a tempo asciutto e nuvole in attenuazione. Al Centro-Sud giornata con prevalenza di nuvole fin dal mattino associate a piogge sparse in Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Campania e in forma più isolata su Sardegna, Puglia, zone interne di Abruzzo e Molise; possibili temporali su Sicilia occidentale e Campania. In serata peggiora sul versante tirrenico tra Calabria e Sicilia.

Temperature minime in rialzo al Centronord e Sardegna. Massime pomeridiane in lieve aumento in Puglia, Molise, Abruzzo, Sardegna tirrenica e sulle pianure del Nordovest per effetto del vento di Foehn; senza grandi variazioni nel resto d’Italia.
Venti da ovest o nordovest in rinforzo sui mari di ponente con moto ondoso in aumento fino a diventare localmente mossi; Venti in generale deboli e mari poco mossi in Adriatico, Ionio e Canale di Sicilia.

Tags

Articoli correlati

Back to top button