Icona Meteo https://www.iconameteo.it IconaMeteo.it - Sempre un Meteo avanti Wed, 23 Sep 2020 15:13:22 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.3.2 https://www.iconameteo.it/contents/uploads/2019/12/Favicon-150x150.png Icona Meteo https://www.iconameteo.it 32 32 FORTE MALTEMPO in arrivo: scatta L’ALLERTA ARANCIONE https://www.iconameteo.it/primo-piano/forte-maltempo-in-arrivo-scatta-lallerta-arancione/ Wed, 23 Sep 2020 15:13:22 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54205

Scatta l’allerta meteo della Protezione Civile. Si prevede una fase di maltempo molto intensa a partire da giovedì. La sesta perturbazione del mese causerà l’innesco di piogge e temporali di forte intensità sia giovedì che venerdì. La fase più critica arriverà a partire dalla seconda parte della giornata di domani, quando il maltempo potrebbe creare …

L'articolo FORTE MALTEMPO in arrivo: scatta L’ALLERTA ARANCIONE proviene da Icona Meteo.

]]>

Scatta l’allerta meteo della Protezione Civile. Si prevede una fase di maltempo molto intensa a partire da giovedì. La sesta perturbazione del mese causerà l’innesco di piogge e temporali di forte intensità sia giovedì che venerdì. La fase più critica arriverà a partire dalla seconda parte della giornata di domani, quando il maltempo potrebbe creare situazioni difficili.

La Protezione Civile ha emanato per domani giovedì 24 settembre un’allerta arancione per rischio temporali in Emilia Romagna: Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Bacini emiliani centrali

Allerta arancione per rischio idrogeologico-geologico in Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Bacini emiliani centrali

Allerta meteo gialla in altre 7 regioni

Allerta gialla per rischio idraulico in Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Bacini emiliani centrali

Allerta gialla per rischio temporali in  Emilia Romagna: Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli
Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro
Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Appennino pavese
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
Toscana: Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Costa
Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Alto Piave

Allerta gialla per rischio idro-geologico in  Emilia Romagna: Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Bacini romagnoli
Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano
Molise: Alto Volturno – Medio Sangro
Toscana: Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Costa
Umbria: Nera – Corno, Medio Tevere
Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Alto Piave

L'articolo FORTE MALTEMPO in arrivo: scatta L’ALLERTA ARANCIONE proviene da Icona Meteo.

]]>
L’uragano TEDDY ha raggiunto la parte orientale del CANADA https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/luragano-teddy-ha-raggiunto-la-parte-orientale-del-canada/ Wed, 23 Sep 2020 14:53:15 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54210

Non si arresta il cammino di Teddy. Soltanto ieri, dopo aver raggiunto le Bermuda, Teddy proseguiva inesorabile il suo cammino verso il Canada. Il fatto che un uragano arrivi a queste latitudini risulta estremamente raro. Fino a qualche ora fa Teddy era un potente uragano di categoria 2 con venti a oltre 150 km orari …

L'articolo L’uragano TEDDY ha raggiunto la parte orientale del CANADA proviene da Icona Meteo.

]]>

Non si arresta il cammino di Teddy. Soltanto ieri, dopo aver raggiunto le Bermuda, Teddy proseguiva inesorabile il suo cammino verso il Canada. Il fatto che un uragano arrivi a queste latitudini risulta estremamente raro. Fino a qualche ora fa Teddy era un potente uragano di categoria 2 con venti a oltre 150 km orari e raffiche anche più violente. Entro la serata di oggi raggiungerà il Canada. “Da notare- sottolinea il meteorologo Simone Abelli– che Teddy, ex ciclone tropicale, fino a pochi giorni fa si trovava nel medio Atlantico, al largo delle Antille, con categoria 4. Parliamo, dunque, di un uragano fortissimo. Teddy, sempre rimanendo al largo- prosegue l’esperto- è risalito verso gli Stati Uniti nord-orientali, raggiungendo nelle ultime ore la parte orientale del Canada. Contemporaneamente si è trasformato in intenso ciclone extra- tropicale”. L’uragano Teddy ha dunque raggiunto la parte orientale del Canada.

L’uragano Teddy ha raggiunto la parte orientale del Canada. Seguirà un ulteriore spostamento verso nord

“I modelli a nostra disposizione- conclude Abelli- prevedono un ulteriore spostamento verso nord, dove si inserirà nel flusso di correnti occidentali, divenendo così un’intensa perturbazione atlantica. Sarà proprio la stessa perturbazione che raggiungerà l’Italia nella giornata di domenica. Degno di nota- aggiunge- anche il fatto che siamo di fronte alla seconda volta, da quando vengono osservate le tempeste tropicali, che finiscono le lettere con cui nominarle. Quando ciò accade, si inizia a nominare le tempeste con le lettere greche. Abbiamo infatti Beta, la 23esima tempesta di questa intensissima stagione di uragani, che in queste ore si trova a ridosso del Texas e sta incutendo non poco timore”.

L'articolo L’uragano TEDDY ha raggiunto la parte orientale del CANADA proviene da Icona Meteo.

]]>
WEEKEND tra PIOGGE, TEMPORALI, neve e CROLLO TERMICO https://www.iconameteo.it/news/previsioni/weekend-tra-piogge-temporali-neve-e-crollo-termico/ Wed, 23 Sep 2020 13:51:38 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54187

Dopo le piogge di questi giorni, ci attende un fine settimana dominato dal maltempo. Avremo infatti un weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico. Nel dettagli, sabato graduale miglioramento al Nord, a partire dal Nord-Ovest, salvo ancora qualche nevicata oltre 1300-1400 metri sulle Alpi di confine e residue piogge al mattino sulla Venezia Giulia. …

L'articolo WEEKEND tra PIOGGE, TEMPORALI, neve e CROLLO TERMICO proviene da Icona Meteo.

]]>

Dopo le piogge di questi giorni, ci attende un fine settimana dominato dal maltempo. Avremo infatti un weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico. Nel dettagli, sabato graduale miglioramento al Nord, a partire dal Nord-Ovest, salvo ancora qualche nevicata oltre 1300-1400 metri sulle Alpi di confine e residue piogge al mattino sulla Venezia Giulia. Molte nuvole altrove accompagnate da piogge e locali temporali su medio-basso Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Puglia, rilievi lucani, Sicilia tirrenica e Sardegna occidentale. Nel pomeriggio ampie schiarite al Nord, Toscana, Sardegna tirrenica e sud della Sicilia. A fine giornata nuovo peggioramento a partire da Sardegna, Liguria e regioni centrali tirreniche.

Nel fine settimana temperature a picco: perderemo anche 10 gradi

Crollo termico al Centro-Sud con valori in calo anche di 8-10 gradi rispetto a venerdì; massime in leggero calo anche al Nord-Est. Punte difficilmente oltre i 23-24 gradi al Sud, in buona parte sotto i 20 gradi al Centro-Nord. Venti nord-occidentali quasi ovunque da tesi a forti, fino a burrasca sulle isole maggiori. Forti raffiche da nord-ovest anche sull’arco alpino. Mari: molto agitato o grosso il Mare di Sardegna; agitati o molto agitati Canale di Sardegna, Canale di Sicilia e basso Tirreno; molto mossi o localmente agitati i restanti mari, ma tendenti a restare solo mossi sotto costa tutti i tratti sottovento.

Weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico. Le schiarite, domenica, saranno poche

Anche domenica avremo forte maltempo. Saremo infatti raggiunti da un nuovo sistema nuvoloso. Va ricordato, d’altra parte, che l’estate 2020 è risultata particolarmente piovosa. Questa nuova perturbazione colpirà soprattutto il Centro-Sud e anche l’Emilia Romagna e l’alto Adriatico. Previsti forti temporali e piogge abbondanti. si conferma dunque un weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico. La quota neve sulle Appennino si abbasserà fino a 1200-1300 metri (Appennino settentrionale), 1400-1500 metri (Appennino centrale). Nelle altre zone del Nord la situazione sarà più tranquilla. Schiarite soprattutto al Nord-Ovest. Ulteriore diminuzione delle temperature, che si attesteranno su valori tipici di metà ottobre. A inizio settimana il tempo migliorerà grazie all’allontanamento della perturbazione.

Dopo un weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico, la nuova settimana inizia con un miglioramento

Sempre domenica, saranno possibili intense piogge e forti temporali con un concomitante abbassamento della quota delle nevicate sull’Appennino fino a 1200-1300 metri su quello settentrionale, 1400-1500 metri su quello centrale. Sul resto del Nord la situazione sarà più tranquilla, con spazio anche per schiarite soprattutto al Nord-Ovest. Le temperature subiranno un ulteriore, leggera diminuzione, attestandosi quasi ovunque su valori tipici della seconda metà di ottobre. All’inizio della prossima settimana si prevede un rapido miglioramento a seguito dell’allontanamento della veloce perturbazione.

L'articolo WEEKEND tra PIOGGE, TEMPORALI, neve e CROLLO TERMICO proviene da Icona Meteo.

]]>
MALTEMPO, in Liguria SITUAZIONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVA https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/maltempo-situazione-esplosiva/ Wed, 23 Sep 2020 12:15:46 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54177

Domani per l’Italia si aprirà una fase di violento maltempo autunnale, con piogge abbondanti, venti di burrasca e temperature in picchiata. Controlla le piogge in tempo reale con il RADAR METEO Il rischio di criticità sarà elevato soprattutto dalla fine della giornata di domani in diverse zone: L’area in cui il maltempo in arrivo desta …

L'articolo MALTEMPO, in Liguria SITUAZIONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVA proviene da Icona Meteo.

]]>

Domani per l’Italia si aprirà una fase di violento maltempo autunnale, con piogge abbondanti, venti di burrasca e temperature in picchiata.

Controlla le piogge in tempo reale con il RADAR METEO

Il rischio di criticità sarà elevato soprattutto dalla fine della giornata di domani in diverse zone:

maltempo giovedì

L’area in cui il maltempo in arrivo desta le maggiori preoccupazioni è quella tra l’estremo Levante ligure e l’alta Toscana, dove diversi elementi meteo concorreranno a generare una situazione potenzialmente esplosiva.

Da una parte c’è la pioggia, che cadrà abbondante su un terreno già saturo per le precipitazioni di questi giorni. Le precipitazioni saranno intense e insistenti dal primo pomeriggio di domani alla mattinata di venerdì, con l’apice nella notte.

Dall’altra parte c’è il vento, che su questa zona soffierà da sud e diventerà molto forte soprattutto alla fine della giornata di domani.

Raffiche di burrasca nella notte tra giovedì e venerdì. Fonte: ventusky

Ci troveremo di fronte a fattori decisivi per lo sviluppo di una situazione potenzialmente molto critica – avverte il meteorologo Rino Cutuli: le precipitazioni saranno infatti molto intense, ma anche persistenti proprio a causa dei venti meridionali. Soprattutto nella zona dello Spezzino e delle Cinque Terre, che sarà colpita in pieno dal vento proveniente da sud, è estremamente elevato il rischio di un potente “Effetto Stau”, che potrà essere responsabile di violenti nubifragi e forse perfino di alluvioni.

Di cosa si tratta?

Stau è un termine tedesco che significa “ristagno”. Nella meteorologia, l’effetto Stau identifica un fenomeno causato dall’impatto dei venti che arrivano perpendicolarmente contro una catena montuosa o un rilievo. In questo caso, i venti da sud risaliranno dal Mar Tirreno verso la Valle Padana, ma troveranno in mezzo l’ostacolo appenninico.

maltempo liguria effetto stau

Dopo l’impatto contro il versante meridionale dell’Appennino ligure e toscano, l’aria calda e umida che proviene dal Mar Tirreno tende a salire, a raffreddarsi e a condensare sotto forma di grandi nubi convettive cariche di pioggia, anche temporalesche. Più intensa e persistente sarà la corrente meridionale, tanto più esasperato sarà di conseguenza l’effetto Stau, e quindi anche le precipitazioni che ricadranno al suolo. Una situazione di questo tipo può tradursi in piogge molto abbondanti e insistenti, capaci di mettere in grave difficoltà la rete fluviale locale, con rischio di esondazioni, frane e allagamenti.

Quelle di giovedì e venerdì saranno giornate di forte maltempo in gran parte dell’Italia, con un elevato rischio di nubifragi, venti di burrasca e perfino la neve, che sulle Alpi scenderà anche al di sotto dei 1.500 metri. Controlla qui le previsioni nei dettagli.

Leggi anche:

MALTEMPO violento e possibili NUBIFRAGI. Le zone più a rischio

Ciclone BETA, HOUSTON finisce sott’acqua: è allerta ALLUVIONI LAMPO

ALTAMURA flagellata dal MALTEMPO: strade allagate, CROLLA UN MURO e travolge le auto [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Nuovo record di freddo per il nostro emisfero: -69.6°C nel cuore della Groenlandia

Clima, la Cina spiazza tutti: “neutralità climatica” entro il 2060

Fridays For Future, venerdì la Giornata Mondiale di Azione per la Giustizia Climatica

L'articolo MALTEMPO, in Liguria SITUAZIONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVA proviene da Icona Meteo.

]]>
MALTEMPO violento e possibili NUBIFRAGI. Le zone più a rischio https://www.iconameteo.it/news/previsioni/maltempo-violento-e-possibili-nubifragi-le-zone-piu-a-rischio/ Wed, 23 Sep 2020 12:09:43 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54195

L’autunno quest’anno è partito in quarta, con temporali già violenti in alcune zone, e il maltempo diventerà ancora più intenso soprattutto da domani. Una forte perturbazione sta infatti per investire l’Italia, e determinerà su molte regioni un brusco peggioramento del tempo. Dobbiamo quindi prepararci a una fase di maltempo autunnale destinata a durare per diversi …

L'articolo MALTEMPO violento e possibili NUBIFRAGI. Le zone più a rischio proviene da Icona Meteo.

]]>

L’autunno quest’anno è partito in quarta, con temporali già violenti in alcune zone, e il maltempo diventerà ancora più intenso soprattutto da domani. Una forte perturbazione sta infatti per investire l’Italia, e determinerà su molte regioni un brusco peggioramento del tempo.

Dobbiamo quindi prepararci a una fase di maltempo autunnale destinata a durare per diversi giorni: dopo aver investito il Nord e le regioni centrali tirreniche, la perturbazione coinvolgerà praticamente tutto il territorio italiano, sferzandolo con piogge molto abbondanti, temporali violenti e forti venti di burrasca.
Nel corso del fine settimana, poi, le temperature sono destinate a crollare ovunque, scendendo anche di 10 gradi nel giro di poche ore, e sulle Alpi tornerà la neve anche al di sotto dei 1.500 metri.

Controlla le piogge in tempo reale con il RADAR METEO

maltempo
L’aria fredda che sabato investirà l’Italia

Le previsioni per domani: al via una fase di violento maltempo autunnale

Il cielo resterà poco nuvoloso sul medio e basso versante Adriatico, all’estremo Sud e in Sicilia. Il Nord e le regioni centrali tirreniche vanno invece incontro a un graduale peggioramento del tempo, con qualche pioggia o rovescio fin dal mattino su alto Piemonte e Prealpi lombarde, Lazio e nord Sardegna; temporali tra Levante Ligure e alta Toscana.

MALTEMPO, IN LIGURIA SITUAZIONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVA

Nel pomeriggio rovesci e temporali sparsi in sviluppo al Nord e nelle zone interne e tirreniche del Centro, in Campania e nella Sardegna settentrionale, con fenomeni di forte intensità possibili soprattutto su Liguria di Levante, Toscana, Prealpi e alta pianura Padana.

Tra sera e notte il maltempo diventerà ancora più intenso, con forti rovesci e temporali più probabili in Lombardia, al Nord-Est e ancora nello Spezzino, in Toscana, Umbria e Lazio. Rischio di nubifragi e forti raffiche di vento in prossimità dei temporali.

meltempo giovedì

Temperature massime in temporaneo lieve rialzo quasi ovunque. Venti da sud e sud-ovest in rinforzo soprattutto sui mari di Ponente, molto intensi anche sull’Appennino centro-settentrionale. Saranno mossi il mar Tirreno e i mari intorno alla Sardegna, fino a molto mosso il mar Ligure.

Venerdì di maltempo su gran parte del Paese: rischio nubifragi, raffiche di burrasca, neve sulle Alpi

Venerdì qualche schiarita resisterà fra Cuneese e Ponente ligure, sul medio-basso Adriatico e all’estremo Sud, ma per gran parte dell’Italia sarà una giornata di maltempo.
Piogge e temporali diffusi, particolarmente intensi fra Lombardia, Trentino Alto Adige e Venezie, sulle regioni tirreniche, nelle zone interne del Centro e in Sardegna, in successiva estensione serale anche alla Sicilia.

Le piogge previste per la prima parte di venerdì
Le piogge previste per la fine della giornata

La quota della neve tenderà a scendere fino a 1700-2000 metri sulle Alpi nelle ore centrali del giorno, e calerà ulteriormente tra sera e notte, quando potrà nevicare anche al di sotto dei 1.500 metri.

Per effetto dei venti meridionali le temperature saranno in aumento su medio-basso Adriatico e versante ionico, con punte fino a 30 gradi e localmente anche più elevate all’estremo Sud. In calo, invece, al Nord, specie al Nord-Ovest, sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna, con valori in gran parte sotto la media.

Venti quasi ovunque molto intensi: da ovest o nord-ovest su Alpi occidentali e Sardegna, da sud o sud-ovest nel resto del Paese. Mari: molto mosso o agitato il Ligure; mossi o molto mossi gli altri mari, a parte i tratti fra Calabria e Sicilia che saranno poco mossi, ma con moto ondoso in aumento.

Leggi anche:

MALTEMPO, in Liguria SITUAZIONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVA

Ciclone BETA, HOUSTON finisce sott’acqua: è allerta ALLUVIONI LAMPO

ALTAMURA flagellata dal MALTEMPO: strade allagate, CROLLA UN MURO e travolge le auto [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Nuovo record di freddo per il nostro emisfero: -69.6°C nel cuore della Groenlandia

Clima, la Cina spiazza tutti: “neutralità climatica” entro il 2060

Fridays For Future, venerdì la Giornata Mondiale di Azione per la Giustizia Climatica

L'articolo MALTEMPO violento e possibili NUBIFRAGI. Le zone più a rischio proviene da Icona Meteo.

]]>
Meteo, PIOGGE e TEMPORALI INTENSI: le zone più a rischio https://www.iconameteo.it/news/previsioni/meteo-piogge-e-temporali-mercoledi/ Wed, 23 Sep 2020 08:24:15 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54159

Anche nelle prossime ore le condizioni meteo resteranno instabili su molte regioni italiane, con il rischio anche di piogge e temporali intensi, che potrebbero essere accompagnati anche da grandine e da violente raffiche di vento. Controlla le piogge in tempo reale con il RADAR METEO Il maltempo diverrà poi ancora più violento da domani, quando …

L'articolo Meteo, PIOGGE e TEMPORALI INTENSI: le zone più a rischio proviene da Icona Meteo.

]]>

Anche nelle prossime ore le condizioni meteo resteranno instabili su molte regioni italiane, con il rischio anche di piogge e temporali intensi, che potrebbero essere accompagnati anche da grandine e da violente raffiche di vento.

Controlla le piogge in tempo reale con il RADAR METEO

Il maltempo diverrà poi ancora più violento da domani, quando l’Italia sarà investita da un’intensa perturbazione che nei prossimi giorni coinvolgerà tutto il Paese. Dovremo far fronte a forti piogge e temporali, con possibili nubifragi e vento di burrasca.
Le temperature crolleranno
, scendendo anche di 10 gradi nel giro di poche ore, e sulle Alpi tornerà la neve anche al di sotto dei 1.500 metri.

Le previsioni per le prossime ore

Condizioni meteo instabili su molte regioni. Al Nord probabili rovesci e temporali sullo Spezzino; deboli rovesci sparsi sulle Alpi e sulle Prealpi centrali, in Emilia e nelle regioni di Nord-Est, più insistenti in Friuli Venezia Giulia e alto Veneto.
Al Centro rovesci e temporali possibili in tutte le regioni, a iniziare dal versante tirrenico. Ci sarà il rischio di fenomeni localmente intensi in Toscana e nel Lazio. Al Sud rovesci anche temporaleschi in Campania, più isolati sulla Puglia. Non si esclude che qualche temporale possa svilupparsi anche in Sicilia e nel nord della Sardegna.
In serata i rovesci e qualche temporale potranno insistere soprattutto sul Levante ligure, sull’Appennino emiliano, in Friuli e nel Lazio.

È allerta meteo su diverse regioni: il bollettino della Protezione Civile

meteo mercoledì

Temperature massime in lieve aumento al Nord-Ovest e nelle regioni adriatiche, senza grandi variazioni altrove. I venti dai quadranti meridionali soffieranno con moderata intensità sullo Ionio, moderato Libeccio sul Mar Ligure. Saranno mossi il Ligure e lo Ionio; poco mossi tutti gli altri bacini.

Le previsioni meteo per domani: al via una fase di violento maltempo autunnale

Quella di giovedì sarà una giornata nuvolosa fin dal mattino, con qualche pioggia sulla Venezia Giulia, fra Levante ligure e alta Toscana, su Lazio, Campania e nord della Sardegna. Schiarite anche ampie saranno possibili sul medio e basso Adriatico, all’estremo Sud e in Sicilia.

Nel pomeriggio tempo in peggioramento, con piogge e temporali in arrivo al Nord lungo le Alpi, sull’alta pianura padano-veneta e friulana. Le piogge si faranno più intense anche sul Levante ligure e l’alta Toscana, dove ci sarà il rischio di forti temporali. Piogge e rovesci sparsi anche nelle zone interne e tirreniche del Centro, in Campania e nel nord della Sardegna.

Il maltempo si farà ancora più intenso tra sera e notte, quando si svilupperanno rovesci e temporali anche forti in gran parte del Nord, nelle regioni centrali tirreniche e in Sardegna. Ci sarà il rischio di nubifragi e forti raffiche di vento nelle aree temporalesche. Sono previsti accumuli di pioggia abbondanti soprattutto in Liguria, in Toscana e nelle zone pedemontane della Lombardia e del Nord-Est.

Temperature massime in temporaneo lieve rialzo in molte zone del Centro-Nord e in Sardegna; valori fra 22 e 27 gradi al Centro-Nord, fino a 28-31 gradi al Sud e sulle Isole. Venti di Libeccio in rinforzo soprattutto sui mari di ponente, molto intensi anche sull’Appennino centro-settentrionale. Mari: mossi il Ligure, il Mar di Corsica, il Mare di Sardegna e localmente anche il Tirreno; in prevalenza poco mossi gli altri bacini.

Leggi anche:

Ciclone BETA, HOUSTON finisce sott’acqua: è allerta ALLUVIONI LAMPO

ALTAMURA flagellata dal MALTEMPO: strade allagate, CROLLA UN MURO

Gli approfondimenti di IconaClima:

Fridays For Future, venerdì la Giornata Mondiale di Azione per la Giustizia Climatica

In Europa nel 2019 le emissioni sono diminuite del 4%, il taglio più grande dell’ultimo decennio

Artico, 2020 sul podio per l’estensione minima del ghiaccio marino: peggio di così solo il 2012

L'articolo Meteo, PIOGGE e TEMPORALI INTENSI: le zone più a rischio proviene da Icona Meteo.

]]>
Ciclone BETA, HOUSTON finisce sott’acqua: è allerta ALLUVIONI LAMPO https://www.iconameteo.it/news/ciclone-beta-houston-finisce-sottacqua-e-allerta-alluvioni-lampo/ Wed, 23 Sep 2020 07:27:38 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54151

L’ex ciclone tropicale Beta ha causato alluvioni lampo in Texas e la zona sud di Houston è finita completamente sott’acqua. Nel giro di 24 ore sono caduti oltre 300 mm ( o litri su metro quadro) di pioggia. Molte persone sono rimaste intrappolate nelle automobili ma fortunatamente non si registrano vittime o feriti. Beta è …

L'articolo Ciclone BETA, HOUSTON finisce sott’acqua: è allerta ALLUVIONI LAMPO proviene da Icona Meteo.

]]>

L’ex ciclone tropicale Beta ha causato alluvioni lampo in Texas e la zona sud di Houston è finita completamente sott’acqua. Nel giro di 24 ore sono caduti oltre 300 mm ( o litri su metro quadro) di pioggia. Molte persone sono rimaste intrappolate nelle automobili ma fortunatamente non si registrano vittime o feriti.

Beta è al momento una depressione tropicale e si sta muovendo molto lentamente verso nord-est a circa 13 km/h e causerà ancora forti piogge per le prossime 48 ore non solo in Texas ma anche in Louisiana e Tennessee.

La depressione tropicale Beta si muoverà molto lentamente verso nord-est rasentando le coste settentrionali del Texas e l’estremo sud-ovest della Louisiana. Beta si sposterà poi nella valle del Mississippi e raggiungerà il Tennessee entro venerdì.

E’ stata emanata un’allerta per alluvioni lampo (flash flood) per queste zone: si prevede una nuova fase di forti piogge con accumuli superiori ai 100 mm in poche ore in zone già completamente allagate o con terreni resi saturi dalla pioggia già caduta.

L'articolo Ciclone BETA, HOUSTON finisce sott’acqua: è allerta ALLUVIONI LAMPO proviene da Icona Meteo.

]]>
ALTAMURA flagellata dal MALTEMPO: strade allagate, CROLLA UN MURO e travolge le auto [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/altamura-maltempo-video/ Wed, 23 Sep 2020 06:02:52 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54145

Nel pomeriggio di ieri il maltempo si è accanito sulla zona di Bari, e in particolare Altamura è stata colpita da un violento nubifragio che ha provocato molti danni e disagi. Come mostrano le immagini impressionanti condivise online dai testimoni, in via Golgota la forte ondata di maltempo ha provocato il crollo di un muro, …

L'articolo ALTAMURA flagellata dal MALTEMPO: strade allagate, CROLLA UN MURO e travolge le auto [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

Nel pomeriggio di ieri il maltempo si è accanito sulla zona di Bari, e in particolare Altamura è stata colpita da un violento nubifragio che ha provocato molti danni e disagi.

Come mostrano le immagini impressionanti condivise online dai testimoni, in via Golgota la forte ondata di maltempo ha provocato il crollo di un muro, che ha invaso la strada sottostante portando dietro di sé anche le auto parcheggiate nella parte superiore. Per fortuna, non sono stati segnalati feriti.

In meno di un’ora 60 mm di pioggia si sono abbattuti su Altamura, provocando anche molti altri danni come alberi sradicati e allagamenti spaventosi: le strade si sono trasformati in veri e propri fiumi.

Sulla città anche una forte grandinata:

Pubblicato da Red Climática Mundial su Martedì 22 settembre 2020

Leggi anche:

Anche nelle prossime ore ci sarà il rischio di piogge e temporali intensi: tutti i dettagli

Da giovedì MALTEMPO ancora più forte e TEMPERATURE IN PICCHIATA

USA, tempesta BETA: 11 milioni di persone in zone a rischio allagamenti [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Artico, 2020 sul podio per l’estensione minima del ghiaccio marino: peggio di così solo il 2012

Emissioni, l’1% ricco del mondo emette il doppio della metà più povera

L’estate 2020 è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

 

L'articolo ALTAMURA flagellata dal MALTEMPO: strade allagate, CROLLA UN MURO e travolge le auto [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
ALLERTA METEO fino ad ARANCIONE: forti TEMPORALI e rischio GRANDINE https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/allerta-meteo-23-settembre/ Wed, 23 Sep 2020 04:15:25 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54142

È allerta meteo per diverse regioni italiane, dove la giornata di oggi sarà segnata da forti piogge e temporali. Il tempo sarà infatti molto instabile in tutte le regioni centrali e settentrionali, che rischiano di dover far fronte anche a piogge e temporali violenti, accompagnati anche da grandine e da forti raffiche di vento.  Anche al …

L'articolo ALLERTA METEO fino ad ARANCIONE: forti TEMPORALI e rischio GRANDINE proviene da Icona Meteo.

]]>

È allerta meteo per diverse regioni italiane, dove la giornata di oggi sarà segnata da forti piogge e temporali. Il tempo sarà infatti molto instabile in tutte le regioni centrali e settentrionali, che rischiano di dover far fronte anche a piogge e temporali violenti, accompagnati anche da grandine e da forti raffiche di vento. 

Anche al Sud e sulle Isole sono possibili rovesci e temporali, anche se in generale saranno più isolati: controlla qui le previsioni nei dettagli.

Allerta meteo fino ad arancione sulla Lombardia, nella zona di Milano

Per la giornata di oggi la Protezione Civile della Lombardia ha diramato l’allerta meteo arancione per rischio idrogeologico sul Nodo Idraulico di Milano, dove è anche allerta gialla per rischio idraulico e per rischio temporali.
È allerta gialla anche su buona parte del territorio regionale:

  • per rischio temporali su Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese
  • per rischio idrogeologico su Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Pianura centrale

 

allerta milano
Fonte: Regione Lombardia

 

In diverse altre regioni italiane, la Protezione Civile ha emesso l’allerta gialla:

  • per rischio idraulico sulla Calabria: Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale
  • per rischio temporali su
    Basilicata: Basi-A2, Basi-C, Basi-D
    Calabria: Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale
    Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Bacini emiliani centrali
    Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
    Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro
    Molise: Alto Volturno – Medio Sangro
    Puglia: Salento, Puglia Centrale Adriatica, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica
    Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie
    Toscana: Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa
    Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
    Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige
  • per rischio idrogeologico su
    Calabria: Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale
    Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Bacini emiliani centrali
    Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
    Molise: Alto Volturno – Medio Sangro
    Puglia: Salento, Puglia Centrale Adriatica, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica
    Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie
    Toscana: Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa
allerta meteo mercoledì 23 settembre
Fonte: Protezione Civile
Leggi anche:

Da giovedì FORTE MALTEMPO e CROLLO TERMICO

Stati Uniti, il rischio INCENDI non è ancora finito

USA, tempesta BETA: 11 milioni di persone in zone a rischio allagamenti [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Artico, 2020 sul podio per l’estensione minima del ghiaccio marino: peggio di così solo il 2012

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Previsioni del tempo, com’erano un quarto di secolo fa? Il racconto di un meteorologo

L'articolo ALLERTA METEO fino ad ARANCIONE: forti TEMPORALI e rischio GRANDINE proviene da Icona Meteo.

]]>
MALTEMPO in arrivo, oggi fenomeni insistenti su LIGURIA, TOSCANA e LAZIO https://www.iconameteo.it/news/previsioni/maltempo-in-arrivo-oggi-fenomeni-insistenti-su-liguria-toscana-e-lazio/ Wed, 23 Sep 2020 04:00:11 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54092

La debole circolazione di bassa pressione che in questi giorni ha interessato l’Italia, oggi si sposterà lentamente verso levante. Nel frattempo una intensa perturbazione atlantica, inserita in una saccatura in via di approfondimento, si sta avvicinando al nostro Paese e raggiungerà giovedì pomeriggio le regioni settentrionali. Il passaggio del ramo freddo della perturbazione sarà preceduto …

L'articolo MALTEMPO in arrivo, oggi fenomeni insistenti su LIGURIA, TOSCANA e LAZIO proviene da Icona Meteo.

]]>

La debole circolazione di bassa pressione che in questi giorni ha interessato l’Italia, oggi si sposterà lentamente verso levante. Nel frattempo una intensa perturbazione atlantica, inserita in una saccatura in via di approfondimento, si sta avvicinando al nostro Paese e raggiungerà giovedì pomeriggio le regioni settentrionali. Il passaggio del ramo freddo della perturbazione sarà preceduto venerdì da intensi e umidi venti meridionali; dopo il transito del fronte freddo, invece, i venti si disporranno da nordovest e sabato diverranno molto forti, apportando su tutte le nostre regioni una massa d’aria molto fresca. 

La tendenza fino al prossimo weekend

Oggi piogge e temporali potranno risultare insistenti soprattutto tra Liguria, Toscana e Lazio

Cielo in prevalenza nuvoloso su tutte le regioni, con schiarite a tratti più estese sulle regioni adriatiche, al Sud  e sulla Sicilia. Al Nord probabili rovesci e temporali sullo Spezzino; deboli rovesci sparsi sulle Alpi e sulle Prealpi centrali, sulle regioni di nord-est. Al Centro rovesci sparsi e possibili temporali su tutte le regioni, più insistenti sull’alta Toscana, sul Lazio centrale e in Umbria. Al Sud deboli rovesci isolati sulla Campania, possibili temporali isolati in Puglia: qualche temporale nel corso della giornata anche in Sicilia, brevi rovesci sull’estremo nord della Sardegna.

Temperature massime in lieve aumento al Nord, sulle regioni adriatiche, al Sud e sulle Isole, senza grandi variazioni altrove. Venti dai quadranti meridionali soffieranno con moderata intensità sul Salento e sul mare Ionio, di Libeccio sul mare di Corsica e sul mar ligure.  Mari: mossi il Ligure e lo Ionio; poco mossi tutti gli altri bacini.

L'articolo MALTEMPO in arrivo, oggi fenomeni insistenti su LIGURIA, TOSCANA e LAZIO proviene da Icona Meteo.

]]>
ALLERTA METEO fino ad ARANCIONE: domani forti piogge e temporali. Le zone a rischio https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/allerta-meteo-mercoledi-23-settembre/ Tue, 22 Sep 2020 14:22:28 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54131

Scatta l’allerta meteo per diverse regioni italiane, che si preparano a un mercoledì segnato da forti piogge e temporali. Domani, infatti, le piogge potranno interessare tutte le regioni del Centro-Nord: localmente potranno esserci anche dei temporali e ci sarà il rischio di fenomeni intensi, accompagnati anche da grandine e da forti raffiche di vento.  Anche …

L'articolo ALLERTA METEO fino ad ARANCIONE: domani forti piogge e temporali. Le zone a rischio proviene da Icona Meteo.

]]>

Scatta l’allerta meteo per diverse regioni italiane, che si preparano a un mercoledì segnato da forti piogge e temporali. Domani, infatti, le piogge potranno interessare tutte le regioni del Centro-Nord: localmente potranno esserci anche dei temporali e ci sarà il rischio di fenomeni intensi, accompagnati anche da grandine e da forti raffiche di vento. 

Anche al Sud e sulle Isole saranno possibili rovesci e temporali, più isolati: controlla qui le previsioni nei dettagli.

Allerta meteo fino ad arancione sulla Lombardia, nella zona di Milano

Per la giornata di domani la Protezione Civile della Lombardia ha diramato l’allerta meteo arancione per rischio idrogeologico sul Nodo Idraulico di Milano, dove è anche allerta gialla per rischio idraulico e per rischio temporali.
È allerta gialla anche su buona parte del territorio regionale:

  • per rischio temporali su Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese
  • per rischio idrogeologico su Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Pianura centrale

 

allerta milano
Fonte: Regione Lombardia

 

In diverse altre regioni italiane, la Protezione Civile ha emesso l’allerta gialla:

  • per rischio idraulico sulla Calabria: Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale
  • per rischio temporali su
    Basilicata: Basi-A2, Basi-C, Basi-D
    Calabria: Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale
    Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Bacini emiliani centrali
    Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
    Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro
    Molise: Alto Volturno – Medio Sangro
    Puglia: Salento, Puglia Centrale Adriatica, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica
    Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie
    Toscana: Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa
    Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
    Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige
  • per rischio idrogeologico su
    Calabria: Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale
    Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Bacini emiliani centrali
    Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
    Molise: Alto Volturno – Medio Sangro
    Puglia: Salento, Puglia Centrale Adriatica, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica
    Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie
    Toscana: Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa
allerta meteo mercoledì 23 settembre
Fonte: Protezione Civile
Leggi anche:

Da giovedì FORTE MALTEMPO e CROLLO TERMICO

Stati Uniti, il rischio INCENDI non è ancora finito

USA, tempesta BETA: 11 milioni di persone in zone a rischio allagamenti [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Artico, 2020 sul podio per l’estensione minima del ghiaccio marino: peggio di così solo il 2012

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Previsioni del tempo, com’erano un quarto di secolo fa? Il racconto di un meteorologo

L'articolo ALLERTA METEO fino ad ARANCIONE: domani forti piogge e temporali. Le zone a rischio proviene da Icona Meteo.

]]>
Da giovedì FORTE MALTEMPO e CROLLO TERMICO https://www.iconameteo.it/primo-piano/da-giovedi-forte-maltempo-e-crollo-termico/ Tue, 22 Sep 2020 13:09:29 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54104

Dopo un inizio settimana instabile si profila una fase di forte maltempo a partire dal Nord con un successivo crollo delle temperature. Una perturbazione piomberà sull’Italia nella seconda parte di giovedì: interesserà dapprima il Nord e la Toscana per poi scivolare verso Sud. Sarà seguita da una massa d’aria fredda che si riverserà gradualmente sull’Italia, …

L'articolo Da giovedì FORTE MALTEMPO e CROLLO TERMICO proviene da Icona Meteo.

]]>

Dopo un inizio settimana instabile si profila una fase di forte maltempo a partire dal Nord con un successivo crollo delle temperature. Una perturbazione piomberà sull’Italia nella seconda parte di giovedì: interesserà dapprima il Nord e la Toscana per poi scivolare verso Sud.
Sarà seguita da una massa d’aria fredda che si riverserà gradualmente sull’Italia, portando un calo drastico delle temperature e anche l’arrivo della prima neve della stagione sulle Alpi. Vediamo l’evoluzione meteo della seconda parte della settimana.

Giovedì rischio di forti temporali dal pomeriggio

Giovedì schiarite anche ampie saranno possibili su medio e basso Adriatico, estremo Sud e Sicilia. Altrove giornata più nuvolosa. Al mattino qualche pioggia sulla Venezia Giulia, fra Levante ligure e alta Toscana, su Lazio e Campania. Nel pomeriggio nuvole in ulteriore aumento al Nord con piogge o rovesci in arrivo lungo le Alpi, sull’alta pianura padano-veneta e friulana; si intensificano le precipitazioni su Levante ligure e alta Toscana. Tra sera e notte tendenza a un più marcato peggioramento con rovesci o temporali anche forti dapprima al Nordovest, ma in rapida estensione al Nordest, alle regioni centrali tirreniche e al nord della Sardegna.

Temperature massime in temporaneo lieve rialzo in molte zone del Centro-Nord e in Sardegna; valori fra 22 e 27 gradi al Centro-Nord, fino a 28-31 gradi al Sud e sulle Isole.
Venti di Libeccio in rinforzo soprattutto sui mari di ponente.
Mari: mossi il Ligure, il Mar di Corsica, il Mare di Sardegna e localmente anche il Tirreno; in prevalenza poco mossi gli altri bacini.

Venerdì ancora maltempo

Venerdì sarà un’altra giornata a rischio maltempo. La perturbazione si muoverà verso Sud, coinvolgendo ancora il Centro-nord . Al Nord, in Sardegna e sulle regioni tirreniche sarà elevato il rischio di piogge forti e insistenti, con temporali. Le regioni centrali Adriatiche e l’estremo Sud vedranno un rischio di pioggia più basso anche se si faranno sentire venti piuttosto intensi.
Cadrà la neve sulle Alpi: quota neve oltre i 1700 metri sulle Alpi occidentali e oltre 2200 su quelle centro- orientali.
Il calo termico sarà davvero sensibile al Nord, sul settore centrale tirrenico e in Sardegna, mentre a causa dei venti di Libeccio su medio Adriatico, Sud e Sicilia potremo avere anche dei rialzi con punte addirittura di 30°C.

Forti venti e aria più fredda nel weekend: valori da autunno inoltrato

Sabato la perturbazione si sposterà verso sud-est: la situazione tenderà a migliorare al Nordovest, in Toscana e in Sardegna, mentre continuerà a insistere una certa instabilità nel resto del Paese con rischio temporali. Sulle Alpi di confine quota neve in calo fino a 1300-1400 metri.
L’aria più fredda arrivata con la perturbazione si riverserà sul Paese determinando un crollo termico: le temperature massime non andranno oltre i 20°C al Centro-nord. Soffieranno venti intesi nord-occidentali.

Domenica l’Italia continuerà ad essere coinvolta in una vasta circolazione di bassa pressione ricolma di aria relativamente fredda all’interno della quale una nuova perturbazione tenderà a muoversi verso le regioni centro-meridionali, coinvolgendo marginalmente anche l’Emilia Romagna e l’alto Adriatico. In tutte queste regioni saranno possibili intense piogge o forti temporali accompagnate anche da forti raffiche di vento.
Sul resto del Nord situazione migliore con anche delle schiarite che riguarderanno in prevalenza le regioni di Nordovest. Le temperature rimarranno decisamente basse e ben al di sotto delle medie con valori tipici della fine di ottobre.

L'articolo Da giovedì FORTE MALTEMPO e CROLLO TERMICO proviene da Icona Meteo.

]]>
Stati Uniti, il rischio INCENDI non è ancora finito https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/stati-uniti-il-rischio-incendi-non-e-ancora-finito/ Tue, 22 Sep 2020 13:04:37 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54125

Sembra non essere finito il rischio incendi per la costa ovest degli Stati Uniti. Dopo settimane di vasti roghi, fumo e aria irrespirabile, sui settori occidentali del paese le condizioni meteo potrebbero tornare a favorire nuovi incendi. Extreme Fire-Nado (not an official term) convection winds created this throwing rocks and ash all around as it …

L'articolo Stati Uniti, il rischio INCENDI non è ancora finito proviene da Icona Meteo.

]]>

Sembra non essere finito il rischio incendi per la costa ovest degli Stati Uniti. Dopo settimane di vasti roghi, fumo e aria irrespirabile, sui settori occidentali del paese le condizioni meteo potrebbero tornare a favorire nuovi incendi.

In California quest’estate è andato in fumo molto più territorio di ogni altro anno prima d’ora. Gli incendi, spesso innescati dai fulmini, hanno raso al suolo 3.6 milioni di acri quest’anno. Il record precedente era del 2018, anno in cui le fiamme bruciarono poco meno di 2 milioni di acri. In tutto le fiamme hanno distrutto 6100 abitazioni e ucciso 26 persone, 3 delle quali erano vigili del fuoco. Tra Oregon e Washington sono andati in fiamme altri 2 milioni di acri. Qui gli incendi hanno raso al suolo 4400 edifici e hanno provocato la morte di 10 persone.

Tra gli incendi ancora attivi in California (27 in tutto) c’è il “Bobcat Fire“, scoppiato nella contea di Los Angeles. L’incendio ha già bruciato oltre 100 mila acri e i vigili del fuoco sono riusciti a contenere le fiamme solo per il 15%. Il fronte del fuoco si è spinto vicino all’osservatorio astronomico sul Monte Wilson.

Le condizioni meteo negli ultimi giorni hanno aiutato i vigili a domare le fiamme, ma questa fase più mite e umida potrebbe non durare a lungo. Secondo le ultime proiezioni, infatti, le temperature potrebbero di nuovo aumentare nel corso dei prossimi giorni, accompagnate da un aumento dei caldi e secchi venti tipici della West Coast.

USA, tempesta BETA: 11 milioni di persone in zone a rischio allagamenti [VIDEO]

CANADA nel mirino dell’URAGANO TEDDY: domani l’impatto. Gli aggiornamenti

Cina, il DRAGO D’ARGENTO colpisce ancora: sono tornate le ONDE SPAVENTOSE del fiume Qiantang [VIDEO]

 

L'articolo Stati Uniti, il rischio INCENDI non è ancora finito proviene da Icona Meteo.

]]>
USA, tempesta BETA: 11 milioni di persone in zone a rischio allagamenti [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/usa-tempesta-beta-11-milioni-di-persone-in-zone-a-rischio-allagamenti-video/ Tue, 22 Sep 2020 11:38:45 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54098

La tempesta Beta, la 23° della stagione degli uragani atlantici, ha toccato terra sulla costa del Texas, dove sta portando piogge torrenziali e allagamenti diffusi. Nelle ultime 48 ore sono caduti più di 250 mm di pioggia nella zona a sud-est di Houston. Flooding in Freeport, TX from TS #Beta pic.twitter.com/SYxvGiCrnP — Mark Sudduth (@hurricanetrack) …

L'articolo USA, tempesta BETA: 11 milioni di persone in zone a rischio allagamenti [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

La tempesta Beta, la 23° della stagione degli uragani atlantici, ha toccato terra sulla costa del Texas, dove sta portando piogge torrenziali e allagamenti diffusi. Nelle ultime 48 ore sono caduti più di 250 mm di pioggia nella zona a sud-est di Houston.

I rischi principali continuano ad essere le piogge e l’onda di tempesta (storm surge), per la quale è stata diramata un’allerta che riguarda molte zone costiere del Texas. Il livello del mare si sta alzando di oltre 1 metro.

Il lento movimento di Beta aumenta il rischio di piogge insistenti e quindi di alluvioni lampo, allagamenti ed esondazioni. Tra Texas e Louisiana attualmente sono circa 11 milioni le persone che abitano nelle zone a rischio allagamenti.

Tra oggi e domani Beta si sposterà lungo la costa del Texas, fino a coinvolgere nei giorni successivi Louisiana, Missisippi e Alabama. La sua intensità tenderà a diminuire nel suo spostamento sulla terraferma. Entro Mercoledì, infatti, verrà declassata a depressione tropicale.

CANADA nel mirino dell’URAGANO TEDDY: domani l’impatto. Gli aggiornamenti 

Cina, il DRAGO D’ARGENTO colpisce ancora: sono tornate le ONDE SPAVENTOSE del fiume Qiantang [VIDEO]

 

L'articolo USA, tempesta BETA: 11 milioni di persone in zone a rischio allagamenti [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
CANADA nel mirino dell’URAGANO TEDDY: domani l’impatto. Gli aggiornamenti https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/canada-uragano-teddy-mercoledi/ Tue, 22 Sep 2020 10:27:00 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54093

Dopo aver raggiunto le Bermuda, Teddy prosegue inesorabile il suo cammino verso il Canada: è raro che un uragano arrivi a queste latitudini.  Al momento, Teddy è un potente uragano di categoria 2 e spinge venti a oltre 150 km orari con raffiche anche più violente. Si sta muovendo sulle acque dell’oceano a una velocità …

L'articolo CANADA nel mirino dell’URAGANO TEDDY: domani l’impatto. Gli aggiornamenti proviene da Icona Meteo.

]]>

Dopo aver raggiunto le Bermuda, Teddy prosegue inesorabile il suo cammino verso il Canada: è raro che un uragano arrivi a queste latitudini. 

Al momento, Teddy è un potente uragano di categoria 2 e spinge venti a oltre 150 km orari con raffiche anche più violente. Si sta muovendo sulle acque dell’oceano a una velocità davvero notevole, che supera i 140 km orari. Secondo la tendenza prevista, entro la fine della giornata di domani colpirà il Canada.

In questo momento, l’uragano si trova indicativamente al largo di New York:

Nelle prossime ore, avvicinandosi alla terraferma, Teddy dovrebbe diventare un potente ciclone post-tropicale. Già da oggi i suoi effetti si faranno sentire sui settori del Canada che si affacciano sull’Atlantico, dove è già allerta per i forti venti, il rischio di mareggiate e le piogge abbondanti

Canada Teddy traiettoria
Crediti: Government of Canada
Leggi anche:

Meteo, l’AUTUNNO parte in quarta: forte MALTEMPO, aria FREDDA e persino NEVE.

Forte NUBIFRAGIO, strade come fiumi in piena a ROCCA DI PAPA – [VIDEO]

Cina, il DRAGO D’ARGENTO colpisce ancora: sono tornate le ONDE SPAVENTOSE del fiume Qiantang [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Emissioni, l’1% ricco del mondo emette il doppio della metà più povera

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

L'articolo CANADA nel mirino dell’URAGANO TEDDY: domani l’impatto. Gli aggiornamenti proviene da Icona Meteo.

]]>
AUTUNNO al via con i TEMPORALI: da mercoledì attenzione tra LIGURIA e TOSCANA https://www.iconameteo.it/news/previsioni/autunno-temporali-liguria-toscana/ Tue, 22 Sep 2020 08:35:46 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54074

L’autunno astronomico, al via oggi con l’equinozio di settembre, ha inizio con tempo instabile soprattutto al Centro-Nord, dove tra oggi e domani saranno possibili piogge e temporali localmente intensi. Attenzione perché, in particolare tra mercoledì e giovedì, le piogge potranno risultare intense e insistenti soprattutto tra Liguria e alta Toscana. Responsabile dell’instabilità di queste ore …

L'articolo AUTUNNO al via con i TEMPORALI: da mercoledì attenzione tra LIGURIA e TOSCANA proviene da Icona Meteo.

]]>

L’autunno astronomico, al via oggi con l’equinozio di settembre, ha inizio con tempo instabile soprattutto al Centro-Nord, dove tra oggi e domani saranno possibili piogge e temporali localmente intensi. Attenzione perché, in particolare tra mercoledì e giovedì, le piogge potranno risultare intense e insistenti soprattutto tra Liguria e alta Toscana. Responsabile dell’instabilità di queste ore è una debole circolazione di bassa pressione, con correnti in quota che soffiano da ovest o sud ovest si presentano a tratti più umide e instabili.  

Le condizioni meteo cambieranno radicalmente nella seconda parte della settimana, per l’arrivo di una intensa perturbazione a carattere di fronte freddo in lento avvicinamento dall’Europa occidentale. Il peggioramento sarà preceduto da un rinforzo dei venti meridionali che faranno aumentare temporaneamente le temperature specialmente al Sud. L’intensa perturbazione attraverserà il nostro Paese tra venerdì e sabato e sarà seguita da forti venti nord-occidentali che determineranno un sensibile calo delle temperature su tutta l’Italia.

Oggi piogge e temporali al Centro-Nord

Sulle regioni centro-settentrionali cielo nuvoloso; al Sud, lungo il medio Adriatico e nelle isole nuvolosità variabile intervallata da ampie schiarite. Nel corso della giornata probabili precipitazioni su tutte le regioni settentrionali, localmente a carattere di temporale. Al Centro rovesci sparsi e isolati temporali insisteranno maggiormente su Toscana, Umbria, zone interne del Lazio e delle Marche. Al Sud possibilità di brevi rovesci isolati in Campania, isolati temporali su nord della Sicilia, sulla Puglia e sulla Sardegna settentrionale.
Temperature senza grosse variazioni. Venti deboli, salvo rinforzi nelle aree temporalesche. Mari per lo più poco mossi; localmente mossi dal pomeriggio mar Ionio e Canale di Sicilia.

Per la giornata di oggi è attiva l’allerta meteo gialla della Protezione Civile su settori di LazioLombardiaToscanaUmbriaVeneto Friuli. Qui di seguito il bollettino dettagliato:

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna
Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Nodo idraulico di Milano
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna

Mercoledì rischio di fenomeni insistenti tra Liguria e Toscana

Su Emilia centro-orientale, Romagna, medio e basso versante adriatico, al Sud e sulle Isole tempo parzialmente soleggiato: nel corso della giornata, tuttavia, non si escludono occasionali e brevi rovesci su Puglia, Campania, Cosentino, nord della Sicilia e della Sardegna. Nelle restanti regioni italiane cielo più nuvoloso con rischio di locali piogge e rovesci su Alpi centro-orientali, Lombardia settentrionale, Triveneto, Liguria, Toscana, Umbria e Lazio; i fenomeni più intensi e insistenti sono attesi tra Levante Ligure e alta Toscana.
Temperature massime in lieve aumento sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e sulle Isole, senza grandi variazioni altrove. Punte intorno ai 30 gradi al Sud e in Sicilia. Venti dai quadranti meridionali. Soffieranno fino a moderati da sud-sudest tra l’Adriatico meridionale e l’alto Ionio, di Libeccio tra il mare di Sardegna, il mare di Corsica e la Liguria. Mari: mossi il Ligure, il basso Adriatico, lo Ionio e il Canale di Sicilia; poco mossi tutti gli altri bacini.

L'articolo AUTUNNO al via con i TEMPORALI: da mercoledì attenzione tra LIGURIA e TOSCANA proviene da Icona Meteo.

]]>
Cina, il DRAGO D’ARGENTO colpisce ancora: sono tornate le ONDE SPAVENTOSE del fiume Qiantang [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/cina-drago-d-argento-qiantang/ Tue, 22 Sep 2020 07:57:40 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54071

Anche quest’anno il drago d’argento non si è fatto attendere in Cina: si tratta di un fenomeno naturale davvero spettacolare. Si verifica nella stagione autunnale nel fiume Qiantang, nella regione di Zhejiang, che sfocia Mar Cinese Orientale a sud di Shanghai: Durante l’autunno nel fiume si formano onde gigantesche che interessano in particolare la baia …

L'articolo Cina, il DRAGO D’ARGENTO colpisce ancora: sono tornate le ONDE SPAVENTOSE del fiume Qiantang [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

Anche quest’anno il drago d’argento non si è fatto attendere in Cina: si tratta di un fenomeno naturale davvero spettacolare. Si verifica nella stagione autunnale nel fiume Qiantang, nella regione di Zhejiang, che sfocia Mar Cinese Orientale a sud di Shanghai:

Durante l’autunno nel fiume si formano onde gigantesche che interessano in particolare la baia di Hangzhou, alla foce del corso d’acqua. Noto da centinaia di anni, il fenomeno è stato rinominato “drago d’argento” e dura circa una settimana, durante la quale si sviluppano veri e propri muri d’acqua, onde di dimensioni spaventose che divorano anche ampie zone della terra che circonda il corso d’acqua.

@cn.travel##fyp ##foryou ##foryoupage ##nature ##travel♬ original sound – cn.travel

L’onda anomala che si forma in questo fiume della Cina è un’onda “di ritorno”, generata dalla resistenza che la corrente del fiume oppone all’acqua del mare che, spinta dall’alta marea, si incanala del corso d’acqua percorrendolo “al contrario”.

Di conseguenza, si sviluppano forti turbolenze che possono generare dei veri e propri tsunami. Questo fenomeno non si verifica solo in Cina, ma anche in altri fiumi come il Rio delle Amazzoni o in un fiume che sfocia nell’Oceano indiano. Tuttavia, il drago d’argento cinese può assumere dimensioni più impressionanti: le sue onde possono essere alte diversi metri e raggiungere addirittura i 40 km orari di velocità.

Quest’anno un’onda particolarmente alta si è sviluppata nella giornata di domenica, quando l’acqua ha divorato anche la strada travolgendo le auto in transito. Un video di quanto accaduto è stato pubblicato dal sito cinese Global Times:

Leggi anche:

Forte NUBIFRAGIO, strade come fiumi in piena a ROCCA DI PAPA – [VIDEO]

Tempo molto INSTABILE al Nord e al Centro con nuovi TEMPORALI

Meteo, l’AUTUNNO parte in quarta: forte MALTEMPO, aria FREDDA e persino NEVE

Gli approfondimenti di IconaClima:

Emissioni, l’1% ricco del mondo emette il doppio della metà più povera

LEGO non userà più plastica per impacchettare i mattoncini di plastica

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

L'articolo Cina, il DRAGO D’ARGENTO colpisce ancora: sono tornate le ONDE SPAVENTOSE del fiume Qiantang [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
Forte NUBIFRAGIO, strade come fiumi in piena a ROCCA DI PAPA – [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/nubifragio-rocca-di-papa-video/ Tue, 22 Sep 2020 06:13:01 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54061

Ieri un violento nubifragio si è abbattuto su Rocca di Papa, comune della provincia di Roma. In pochi minuti le strade si sono trasformate in fiumi in piena. Secondo le stazioni meteo della zona sono caduti circa 80 mm a Rocca di Papa e 106 mm a Pratoni del Vivaro (frazione di Rocca di Papa), …

L'articolo Forte NUBIFRAGIO, strade come fiumi in piena a ROCCA DI PAPA – [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

Ieri un violento nubifragio si è abbattuto su Rocca di Papa, comune della provincia di Roma. In pochi minuti le strade si sono trasformate in fiumi in piena. Secondo le stazioni meteo della zona sono caduti circa 80 mm a Rocca di Papa e 106 mm a Pratoni del Vivaro (frazione di Rocca di Papa), sufficienti per trasformare le strade e vie della città in fiumi in piena.

View this post on Instagram

#temporale

A post shared by Anto C. (@antonella_calicchia) on

Ma anche in altre stazioni meteo del Lazio gli accumuli registrati ieri sono ingenti: spiccano i 113 mm di Catone e i 100 mm di Rocca Priora, seguiti dagli 85 mm di Tivoli Terme e dagli 82 mm di Molara di Grottaferrata.

Anche la giornata di oggi potrebbe portare forti piogge e temporali nel Lazio. Per questo motivo resta attiva l’allerta gialla della Protezione Civile per il rischio di temporali e rischio idrogeologico su Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma. 

Le previsioni meteo dettagliate della giornata di oggi

View this post on Instagram

#rainday☔

A post shared by nelli_raffaele☆ (@nello_raffaele_y0) on

L'articolo Forte NUBIFRAGIO, strade come fiumi in piena a ROCCA DI PAPA – [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
Tempo molto INSTABILE al Nord e al Centro con nuovi TEMPORALI https://www.iconameteo.it/news/previsioni/tempo-molto-instabile-al-nord-e-al-centro-con-nuovi-temporali/ Tue, 22 Sep 2020 04:00:39 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54032

I temporali continuano a interessare le regioni del Nord e del Centro nel corso della giornata odierna. Per la giornata di oggi la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo gialla su settori di Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto e Friuli. Le temperature sulle regioni centro settentrionali sono prossime alla norma e quindi di stampo autunnale …

L'articolo Tempo molto INSTABILE al Nord e al Centro con nuovi TEMPORALI proviene da Icona Meteo.

]]>

I temporali continuano a interessare le regioni del Nord e del Centro nel corso della giornata odierna. Per la giornata di oggi la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo gialla su settori di Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto e Friuli. Le temperature sulle regioni centro settentrionali sono prossime alla norma e quindi di stampo autunnale mentre al Sud e sulla Sicilia domina ancora un clima estivo con valori oltre la media stagionale. Nel weekend, però, è atteso un generale calo termico.

Meteo per le prossime ore: tempo ancora molto instabile al Nord e in parte del Centro, con nuovi temporali. Temperature vicine alla norma al Centro-Nord, ancora al di sopra al Sud e sulla Sicilia dove il clima è ancora estivo

Oggi al Nord, su Toscana, Umbria e Lazio cielo da nuvoloso a molto nuvoloso e tempo molto instabile, con elevato rischio di precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, più diffusi e frequenti da metà giornata. Nelle altre regioni nuvolosità più irregolare, intervallata da ampie schiarite, specie al mattino al Sud. Nel corso della giornata non si escludono occasionali e brevi rovesci su Sardegna settentrionale, Sicilia, Salento e coste campane. Temperature: massime per lo più in leggera diminuzione. Valori prossimi alla norma al Centro-Nord, ancora al di sopra al Sud e sulla Sicilia dove si potranno di poco superare i 30 gradi. Venti: si disporranno ovunque dai quadranti meridionali, soffieranno da deboli a moderati su mari e regioni centro-meridionali, fino a tesi tra il basso Adriatico, il sud della Puglia, lo Ionio e il Canale di Sicilia. Mari calmi o poco mossi; localmente mossi lo Ionio e il Canale di Sicilia.

Allerta meteo gialla in 6 regioni

Per la giornata di martedì 22 settembre la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo gialla su settori di Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto e Friuli. Qui di seguito il bollettino dettagliato:

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna
Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Nodo idraulico di Milano
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna

Regioni Lombardia e Toscana;per la validità temporale delle criticità si rimanda ai rispettivi bollettini regionali.

L'articolo Tempo molto INSTABILE al Nord e al Centro con nuovi TEMPORALI proviene da Icona Meteo.

]]>
Meteo, l’AUTUNNO parte in quarta: forte MALTEMPO, aria FREDDA e persino NEVE. Ecco quando https://www.iconameteo.it/news/previsioni/meteo-autunno-maltempo-prossimi-giorni/ Mon, 21 Sep 2020 11:36:54 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54036

L’inizio dell’autunno si farà decisamente sentire anche dal punto di vista meteo: dopo l’impatto con la prima perturbazione della stagione, infatti, l’Italia dovrà affrontare una fase di maltempo intenso, accompagnata anche da un vero e proprio crollo delle temperature. Dopo una lunga fase caratterizzata da un clima dal sapore decisamente estivo le temperature precipiteranno fino …

L'articolo Meteo, l’AUTUNNO parte in quarta: forte MALTEMPO, aria FREDDA e persino NEVE. Ecco quando proviene da Icona Meteo.

]]>

L’inizio dell’autunno si farà decisamente sentire anche dal punto di vista meteo: dopo l’impatto con la prima perturbazione della stagione, infatti, l’Italia dovrà affrontare una fase di maltempo intenso, accompagnata anche da un vero e proprio crollo delle temperature.

Dopo una lunga fase caratterizzata da un clima dal sapore decisamente estivo le temperature precipiteranno fino a scendere perfino al di sotto delle medie stagionali: in alcuni casi i valori potranno letteralmente precipitare anche di oltre 10 gradi nel giro di poche ore!

«Prepariamoci a un cambiamento davvero brusco – avvertono i meteorologi di iconameteo.it -: entro la fine della settimana avremo temperature tipiche di fine ottobre, e la sensazione di freddo sarà ulteriormente accentuata dal vento».

meteo autunno maltempo prossimi giorni

La svolta meteo poco dopo l’equinozio d’autunno: i dettagli sulle tempistiche

I primissimi giorni d’autunno (l’equinozio quest’anno cadrà martedì 22 settembre), saranno caratterizzati ancora da condizioni meteo instabili, con piogge e temporali soprattutto al Centro-Nord: controlla qui le previsioni nei dettagli. 

La svolta vera e propria è attesa a partire da giovedì, quando l’Italia sarà investita da un’intensa perturbazione atlantica. Il meteorologo Giovanni Dipierro ci svela cosa succederà.

Il peggioramento del tempo inizierà a essere evidente soprattutto dalla seconda parte della giornata di giovedì, quando al Nord le nuvole saranno in deciso aumento e arriveranno le prime piogge sull’alto Piemonte, sull’ovest della Lombardia e lungo le Alpi. Il maltempo, poi, si farà più intenso alla fine della giornata: tra sera e notte gran parte del Nord e la Toscana saranno raggiunti da molti rovesci e temporali, anche di forte intensità.
I venti da ovest-sudovest soffieranno localmente moderati sui mari di Ponente, e a fine giornata saranno in ulteriore intensificazione da sud. 

Venerdì anche il resto del Centro e la Sardegna saranno coinvolti dall’intenso fronte freddo: rovesci e temporali anche forti si svilupperanno nell’Isola e sulle regioni centrali tirreniche. Il tempo sarà instabile anche al Nord, soprattutto tra la Lombardia e il Triveneto.

meteo autunno maltempo prossimi giorni

Venerdì le temperature inizieranno a calare sulle regioni settentrionali, in Sardegna e sul medio Tirreno, mentre aumenteranno temporaneamente al Sud e sul medio Adriatico per effetto di venti meridionali, intensi e caldi.

Il clima qui avrà dunque un sapore decisamente estivo, con punte anche ben oltre la soglia dei 30 gradi, ma durerà davvero poco: sabato il maltempo coinvolgerà anche il Sud, che dovrà affrontare rovesci e temporali anche violenti.
Il calo termico sarà allora sensibile in tutta l’Italia, con una sensazione di freddo accentuata anche dal forte vento.

In generale, lo sbalzo termico si farà sentire in tutto il Paese, con valori che crolleranno anche di 5-10 gradi, ma sarà eccezionalmente brusco al Sud e in Sicilia: qui, dopo l’impennata delle temperature prevista per venerdì, la colonnina di mercurio appare destinata a precipitare, letteralmente, scendendo anche di oltre 10 gradi in meno di 24 ore. 

Tra i cambiamenti in vista spicca anche il ritorno della neve: alle spalle della perturbazione, infatti, si formerà un vortice di bassa pressione che rimarrà centrato sull’Italia per l’intero fine settimana. Mentre il maltempo si estenderà verso il Sud, quindi, le condizioni meteo non andranno a migliorare al Centro-Nord: l’instabilità continuerà dunque insistere su tutte le regioni e, associata al sensibile calo delle temperature, influenzerà anche il limite delle nevicate. Sulle Alpi la neve potrà scendere, localmente, anche fino ai 1.300-1.400 metri.

Leggi anche:

NEVE? No, è CENERE! In Ecuador intere città imbiancate dopo una spaventosa ERUZIONE VULCANICA

Uragano TEDDY sfiora le isole BERMUDA e poi punta verso il CANADA

TEXAS, la TEMPESTA BETA è in arrivo: PIOGGE e INONDAZIONI – VIDEO

L'articolo Meteo, l’AUTUNNO parte in quarta: forte MALTEMPO, aria FREDDA e persino NEVE. Ecco quando proviene da Icona Meteo.

]]>
VIDEO – TEXAS, la TEMPESTA BETA è in arrivo: PIOGGE e INONDAZIONI https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/video-texas-la-tempesta-beta-e-in-arrivo-piogge-e-inondazioni/ Mon, 21 Sep 2020 11:16:03 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54035

La tempesta tropicale Beta prosegue la sua marcia verso le coste del Texas, dove l’impatto è previsto oggi. Successivamente, in base alle previsioni del National Hurricane Center, è prevista una brusca virata verso nord-est e un indebolimento nella giornata di mercoledì. I venti massimi sostenuti sono vicini agli 85 km/h, con raffiche più elevate, e …

L'articolo VIDEO – TEXAS, la TEMPESTA BETA è in arrivo: PIOGGE e INONDAZIONI proviene da Icona Meteo.

]]>

La tempesta tropicale Beta prosegue la sua marcia verso le coste del Texas, dove l’impatto è previsto oggi. Successivamente, in base alle previsioni del National Hurricane Center, è prevista una brusca virata verso nord-est e un indebolimento nella giornata di mercoledì. I venti massimi sostenuti sono vicini agli 85 km/h, con raffiche più elevate, e si estendono fino a 280 km/h dal centro del vortice.

Beta
Mappa dei venti – NHC

Tempesta tropicale Beta, allerta storm surge in Texas e Louisiana

Beta si avvicina minacciosa alle coste del Texas e della Lousiana con il rischio di piogge intense di lunga durata associate a inondazioni, onde di tempesta e venti tempestosi. Lo storm surge, conosciuto anche come “onda di tempesta”, è un innalzamento anomalo dell’acqua provocato dalla bassa pressione delle tempeste e soprattutto dai forti venti che ruotano intorno all’occhio del ciclone. Il National Hurricane Center ha diramato un’allerta storm surge da Port Aransas, Texas, al Rockefeller Wildlife Refuge, Louisiana compreso Copano Bay, Aransas Bay, San Antonio Bay, Matagorda Bay, Galveston Bay, Sabine Lake e il lago Calcasieu.

Allerta onda di tempesta – NHC

Tempesta Beta, inondazioni e piogge già attive in Texas

In realtà Beta sta già facendo sentire i suoi effetti in Texas, ma anche in parte della costa della Louisiana, con piogge e inondazioni. Fino a venerdì si prevedono piogge da 120 a 250 mm dalla costa centrale del Texas al sudest della Louisiana, in alcune aree anche fino a 380 mm. Piogge meno consistenti ma comunque intense si prevedono anche nel Mississippi meridionale. Beta porta con sé anche il rischio tornado: uno o due potrebbero verificarsi nelle prossime ore e nella notte nei pressi della costa centro settentrionale del Texas e della costa sud-occidentale della Louisiana.

L'articolo VIDEO – TEXAS, la TEMPESTA BETA è in arrivo: PIOGGE e INONDAZIONI proviene da Icona Meteo.

]]>
Al Centro-Nord avanza l’AUTUNNO, al Sud ancora CALDO: le previsioni https://www.iconameteo.it/news/previsioni/al-centro-nord-avanza-lautunno-al-sud-ancora-caldo-le-previsioni/ Mon, 21 Sep 2020 09:04:40 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54011

Avanza l’autunno al Centro-Nord, con piogge e temporali nel corso della giornata odierna e in quella di domani. Da metà settimana è attesa una fase di forte maltempo, che sarà accompagnata da una consistente variazione termica che dapprima si tradurrà in una temporanea risalita delle temperature sul medio Adriatico, al Sud e in Sicilia. Successivamente, …

L'articolo Al Centro-Nord avanza l’AUTUNNO, al Sud ancora CALDO: le previsioni proviene da Icona Meteo.

]]>

Avanza l’autunno al Centro-Nord, con piogge e temporali nel corso della giornata odierna e in quella di domani. Da metà settimana è attesa una fase di forte maltempo, che sarà accompagnata da una consistente variazione termica che dapprima si tradurrà in una temporanea risalita delle temperature sul medio Adriatico, al Sud e in Sicilia. Successivamente, con l’irruzione di un fronte di aria fredda, si verificherà un sensibile calo termico da Nord a Sud.

Meteo per le prossime ore: piogge e temporali al Centro-Nord. Temperature in lieve calo nelle regioni interessate dalle precipitazioni; ancora valori vicini ai 30 gradi all’estremo Sud e in Sicilia

Nuvolosità anche densa al Nordovest, in Emilia e nelle regioni del versante centrale tirrenico, più variabile altrove con qualche schiarita temporaneamente ampia al Sud e in Sicilia. Nel pomeriggio l’instabilità sarà più diffusa, con rischio di rovesci o temporali soprattutto su Alpi, Piemonte, nord Appennino, Emilia, zone interne e adriatiche del Centro; fenomeni più sporadici su coste liguri, pianura lombarda, Veneto, Campania, nord della Puglia, nordest della Sardegna e monti della Sicilia. Temporanea attenuazione dei fenomeni lungo le coste toscane e laziali dove diverranno poi più intensi e diffusi tra sera e notte. Temperature massime per lo più in lieve calo, eccetto all’estremo Sud e in Sicilia; al Centro-Nord valori non oltre i 24-26 gradi, al Sud e in Sicilia punte vicine ai 30 gradi.

Meteo per domani: tempo ancora molto instabile al Nord e in parte del Centro, con nuovi temporali. Temperature vicine alla norma al Centro-Nord, ancora al di sopra al Sud e sulla Sicilia

Domani al Nord, su Toscana, Umbria e Lazio cielo da nuvoloso a molto nuvoloso e tempo molto instabile, con elevato rischio di precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, più diffusi e frequenti da metà giornata. Nelle altre regioni nuvolosità più irregolare, intervallata da ampie schiarite, specie al mattino al Sud. Nel corso della giornata non si escludono occasionali e brevi rovesci su Sardegna settentrionale, Sicilia, Salento e coste campane. Temperature: massime per lo più in leggera diminuzione. Valori prossimi alla norma al Centro-Nord, ancora al di sopra al Sud e sulla Sicilia dove si potranno di poco superare i 30 gradi.

Venti: si disporranno ovunque dai quadranti meridionali, soffieranno da deboli a moderati su mari e regioni centro-meridionali, fino a tesi tra il basso Adriatico, il sud della Puglia, lo Ionio e il Canale di Sicilia. Mari calmi o poco mossi; localmente mossi lo Ionio e il Canale di Sicilia.

Per la giornata di martedì 22 settembre la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo gialla su settori di Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto e Friuli. Qui di seguito il bollettino dettagliato:

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna
Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Nodo idraulico di Milano
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna

Regioni Lombardia e Toscana;per la validità temporale delle criticità si rimanda ai rispettivi bollettini regionali.

L'articolo Al Centro-Nord avanza l’AUTUNNO, al Sud ancora CALDO: le previsioni proviene da Icona Meteo.

]]>
NEVE? No, è CENERE! In Ecuador intere città imbiancate dopo una SPAVENTOSA ERUZIONE [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/neve-cenere-eruzione-ecuador/ Mon, 21 Sep 2020 07:54:01 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54020

Arrivano immagini impressionanti dall’Ecuador, dove dopo una forte eruzione vulcanica la cenere ha imbiancato intere città come fosse neve. È successo ieri, domenica 20 settembre, quando l’eruzione del vulcano Sangay ha generato una spaventosa colonna di fumo e cenere che si è alzata in cielo per ben 10 km. Volcán Sangay en Ecuador entra en erupción …

L'articolo NEVE? No, è CENERE! In Ecuador intere città imbiancate dopo una SPAVENTOSA ERUZIONE [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

Arrivano immagini impressionanti dall’Ecuador, dove dopo una forte eruzione vulcanica la cenere ha imbiancato intere città come fosse neve. È successo ieri, domenica 20 settembre, quando l’eruzione del vulcano Sangay ha generato una spaventosa colonna di fumo e cenere che si è alzata in cielo per ben 10 km.

In seguito, la cenere è precipitata sulla terra e secondo quanto riportano i media locali la sua caduta è stata registrata in almeno «22 cantoni di 5 provincie dell’Ecuador».
Stando a quanto riporta l’Istituto Geofisico del Paese l’intensa eruzione vulcanica è stata registrata alle 3 di notte, ora locale, e la cenere è ricaduta in molte aree popolate: tra le zone più colpite risultano le provincie di Chimborazo e Bolívar, dove intere città, ricoperte dalla cenere, sembravano imbiancate dalla neve.

Le altre notizie dal mondo:

Uragano TEDDY sfiora le isole BERMUDA e poi punta verso il CANADA

Il GIAPPONE è di nuovo bersaglio di una TEMPESTA TROPICALE

Gli aggiornamenti meteo per l’Italia:

Avanzano i TEMPORALI al Centro-Nord: svolta AUTUNNALE in arrivo

Da mercoledì si rischia una fase di FORTE MALTEMPO: i dettagli

L'articolo NEVE? No, è CENERE! In Ecuador intere città imbiancate dopo una SPAVENTOSA ERUZIONE [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
Uragano TEDDY sfiora le isole BERMUDA e poi punta verso il CANADA https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/uragano-teddy-bermuda-canada/ Mon, 21 Sep 2020 07:14:08 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54005

L’uragano Teddy, ora di categoria 2, in queste ore sta raggiungendo le Bermuda. I venti dell’uragano superano i 165 km/h, con raffiche che però anche superiori. Teddy arriva a una settimana dall’uragano Paulette, che investì in pieno le Bermuda lunedì scorso come uragano di categoria 1. Storm nowhere near yet and the waves are turning …

L'articolo Uragano TEDDY sfiora le isole BERMUDA e poi punta verso il CANADA proviene da Icona Meteo.

]]>

L’uragano Teddy, ora di categoria 2, in queste ore sta raggiungendo le Bermuda. I venti dell’uragano superano i 165 km/h, con raffiche che però anche superiori. Teddy arriva a una settimana dall’uragano Paulette, che investì in pieno le Bermuda lunedì scorso come uragano di categoria 1.

Teddy dovrebbe sfiorare le Bermuda, transitando ad est dell’arcipelago ad una velocità di 9 km/h. Per questo motivo, nonostante si tratti di un uragano più intenso, alle Bermuda gli effetti di Teddy saranno meno intensi di quello portati da Paulette. Le piogge potranno scaricare al suolo fino a 50-80 mm d’acqua, con rischio di allagamenti localizzati.

Nel corso delle ore successive Teddy proseguirà verso nord, diretto sulle coste del Canada che potrebbe raggiungere martedì in serata come un ciclone extra-tropicale, intenso come un uragano di categoria 1. L’impatto è previsto nella provincia canadese della Nuova Scozia.

Teddy in questa fase diventerà più grande e i suoi effetti si faranno sentire anche nella costa est degli Stati Uniti, interessati soprattutto dal rischio di mareggiate. Al largo le onde potranno raggiungere i 15-20 metri. 

Il GIAPPONE è di nuovo bersaglio di una TEMPESTA TROPICALE

TEMPESTA TROPICALE BETA, le coste del Texas nel mirino: la situazione

VIDEO e FOTO – Il ciclone IANOS travolge la TESSAGLIA: due vittime

L'articolo Uragano TEDDY sfiora le isole BERMUDA e poi punta verso il CANADA proviene da Icona Meteo.

]]>
PIOGGE e TEMPORALI al Centro-Nord: ALLERTA METEO in 9 regioni https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/piogge-e-temporali-al-centro-nord-allerta-meteo-in-9-regioni/ Mon, 21 Sep 2020 06:23:15 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54001

Oggi su parte dell’Italia inizia a prendere piede una svolta meteo di stampo decisamente autunnale, che a metà settimana evolverà in una fase di forte maltempo. La perturbazione numero 5 del mese, infatti, continua ad avanzare verso il nostro Paese a iniziare dal Centro-Nord, dove oggi sono previsti numerosi temporali. La Protezione Civile ha diramato …

L'articolo PIOGGE e TEMPORALI al Centro-Nord: ALLERTA METEO in 9 regioni proviene da Icona Meteo.

]]>

Oggi su parte dell’Italia inizia a prendere piede una svolta meteo di stampo decisamente autunnale, che a metà settimana evolverà in una fase di forte maltempo. La perturbazione numero 5 del mese, infatti, continua ad avanzare verso il nostro Paese a iniziare dal Centro-Nord, dove oggi sono previsti numerosi temporali. La Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo gialla in nove regioni: Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Molise.

ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:

Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro
Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Bacini emiliani centrali
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Appennino pavese
Marche: Marc-3, Marc-2, Marc-1, Marc-6, Marc-5, Marc-4
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea, Alto Volturno – Medio Sangro
Toscana: Ombrone Gr-Medio, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Etruria-Costa Sud, Ombrone Gr-Costa
Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
Veneto: Alto Piave

ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:

Emilia Romagna: Bacini emiliani orientali, Bacini romagnoli
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Toscana: Ombrone Gr-Medio, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Etruria-Costa Sud, Ombrone Gr-Costa.

allerta meteo
Allerta meteo – Protezione Civile

L'articolo PIOGGE e TEMPORALI al Centro-Nord: ALLERTA METEO in 9 regioni proviene da Icona Meteo.

]]>
Il GIAPPONE è di nuovo bersaglio di una TEMPESTA TROPICALE https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/giappone-tempesta-tropicale-14/ Mon, 21 Sep 2020 06:20:43 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=54002

Dopo le violente tempeste che si sono abbattute sul Paese, la tregua per il Giappone è destinata a durare ancora poco: proprio in queste ore sulle acque dell’Oceano Pacifico ha infatti preso forma una nuova tempesta tropicale. Alle 5 ora italiana il centro della tempesta è stato localizzato in quest’area: Secondo gli ultimi aggiornamenti, la …

L'articolo Il GIAPPONE è di nuovo bersaglio di una TEMPESTA TROPICALE proviene da Icona Meteo.

]]>

Dopo le violente tempeste che si sono abbattute sul Paese, la tregua per il Giappone è destinata a durare ancora poco: proprio in queste ore sulle acque dell’Oceano Pacifico ha infatti preso forma una nuova tempesta tropicale.

Alle 5 ora italiana il centro della tempesta è stato localizzato in quest’area:

Secondo gli ultimi aggiornamenti, la tempesta sta spingendo venti a oltre 110 km orari e si sta muovendo lentamente verso Nord, verso il Giappone.

Secondo la traiettoria stimata dalla Japan Meteorological Agency, durante il suo tragitto la tempesta tropicale lambirà le isole a sud del Paese, e probabilmente farà sentire i suoi effetti sulla prefettura di Okinawa anche se non dovrebbe investirla direttamente.
L’impatto con il Giappone è previsto tra mercoledì e giovedì, quando probabilmente la tempesta colpirà i settori tra Hiroshima e Tokyo. Secondo le previsioni, fortunatamente la tempesta non dovrebbe diventare un tifone prima di colpire il Paese del Sol Levante.

tempesta verso il giappone
Fonte: JMA
Le notizie dal mondo:

Uragano TEDDY: sfiora le isole BERMUDA, poi punta verso il CANADA

TEMPESTA TROPICALE BETA, le coste del Texas nel mirino: la situazione

VIDEO e FOTO – Il ciclone IANOS travolge la TESSAGLIA: due vittime

Gli aggiornamenti meteo per l’Italia:

PIOGGE e TEMPORALI al Centro-Nord: ALLERTA METEO in 9 regioni

Da mercoledì si rischia una fase di FORTE MALTEMPO: i dettagli

L'articolo Il GIAPPONE è di nuovo bersaglio di una TEMPESTA TROPICALE proviene da Icona Meteo.

]]>
Avanzano i TEMPORALI al Centro-Nord: svolta AUTUNNALE in arrivo https://www.iconameteo.it/news/previsioni/avanzano-i-temporali-al-centro-nord-svolta-autunnale-in-arrivo/ Mon, 21 Sep 2020 04:00:23 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53976

Questo inizio di settimana è segnato dall’instabilità, soprattutto al Centro-Nord, dove nel corso della giornata si avranno piogge e temporali. Nuvolosità variabile un po’ su tutte le regioni, con schiarite più ampie, specie al mattino, all’estremo Sud e in Sicilia. Il caldo si attenua leggermente ma il clima rimane quello tipico di fine estate. Nel …

L'articolo Avanzano i TEMPORALI al Centro-Nord: svolta AUTUNNALE in arrivo proviene da Icona Meteo.

]]>

Questo inizio di settimana è segnato dall’instabilità, soprattutto al Centro-Nord, dove nel corso della giornata si avranno piogge e temporali. Nuvolosità variabile un po’ su tutte le regioni, con schiarite più ampie, specie al mattino, all’estremo Sud e in Sicilia. Il caldo si attenua leggermente ma il clima rimane quello tipico di fine estate. Nel corso della settimana le condizioni del tempo si faranno più perturbate mentre al Sud si avrà una temporanea impennata delle temperature.

Meteo per le prossime ore: nuvolosità variabile un po’ su tutte le regioni. Tante piogge e temporali al Centro-Nord e, in forma più isolata, al Centro-Sud. Ancora clima tipico di fine estate 

Oggi si potrà osservare nuvolosità variabile su tutte le regioni, più densa su quelle del versante centrale tirrenico, in Emilia e al Nordovest; qualche parziale schiarita in più, soprattutto al mattino, all’estremo Sud e in Sicilia. Nel corso della giornata deboli piogge sparse o rovesci, anche temporaleschi, su Alpi, Piemonte, Liguria, nord e ovest della Lombardia, Emilia Romagna, regioni centrali e, in forma più isolata, in Campania, Lucania, centro-nord della Puglia, nord della Sardegna, Sila e zone interne della Sicilia. Temperature massime in calo di 1-3 gradi al Centro-Nord, in Campania, Lucania e Sardegna. Venti in prevalenza deboli, salvo raffiche nelle aree temporalesche. Mari per lo più poco mossi.

L'articolo Avanzano i TEMPORALI al Centro-Nord: svolta AUTUNNALE in arrivo proviene da Icona Meteo.

]]>
Da mercoledì si rischia una fase di FORTE MALTEMPO: i dettagli https://www.iconameteo.it/primo-piano/da-mercoledi-si-rischia-una-fase-di-forte-maltempo-i-dettagli/ Sun, 20 Sep 2020 12:40:19 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53994

L’autunno esordirà con forte maltempo. Lo scenario meteorologico è infatti destinato a mutare radicalmente nella seconda parte della settimana, quando l’Italia e oltre mezza Europa vivranno una fase di stampo decisamente autunnale: molto instabile, a tratti piovosa, molto ventosa e decisamente più fredda con un marcato calo delle temperature anche di 10-15 gradi rispetto ai …

L'articolo Da mercoledì si rischia una fase di FORTE MALTEMPO: i dettagli proviene da Icona Meteo.

]]>

L’autunno esordirà con forte maltempo. Lo scenario meteorologico è infatti destinato a mutare radicalmente nella seconda parte della settimana, quando l’Italia e oltre mezza Europa vivranno una fase di stampo decisamente autunnale: molto instabile, a tratti piovosa, molto ventosa e decisamente più fredda con un marcato calo delle temperature anche di 10-15 gradi rispetto ai valori sensibilmente oltre la norma di questi giorni.

Una vasta e profonda saccatura in discesa dal mare di Norvegia si muoverà verso il cuore dell’Europa tra mercoledì e giovedì. Raggiungerà successivamente il bacino del Mediterraneo tra venerdì e sabato, dando vita a un circolazione ciclonica centrata proprio sulla nostra Penisola.

Il fronte freddo associato alla saccatura investirà le nostre regioni settentrionali, quelle tirreniche e la Sardegna tra giovedì e venerdì dando luogo a precipitazioni anche intense e temporalesche e ad un sensibile calo termico a partire dalla regioni del Nord. Le regioni adriatiche e il Sud saranno coinvolte in modo più marginale dai fenomeni, ma la tendenza resta ancora molto incerta.

Mercoledì rischio temporali

Mercoledì avremo le prime avvisaglie di questo peggioramento con lo sviluppo di rovesci e locali temporali più probabili al Nord, sulle regioni centrali tirreniche, più occasionalmente anche al Sud e sulla Sicilia. Le temperature resteranno ancora su livelli tipici di fine estate in particolare al Sud dove si potranno raggiungere i 32-33°C. I venti si disporranno dai quadranti meridionali: tesi di Scirocco tra basso Adriatico e Ionio, di Libeccio tra il Mare di Sardegna, il mar Ligure e l’Appennino centro-settentrionale.

L'articolo Da mercoledì si rischia una fase di FORTE MALTEMPO: i dettagli proviene da Icona Meteo.

]]>
TEMPESTA TROPICALE BETA, le coste del Texas nel mirino: la situazione https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/tempesta-tropicale-beta-le-coste-del-texas-nel-mirino-la-situazione/ Sun, 20 Sep 2020 11:18:25 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53992

Nell’Atlantico la situazione rimane movimentata: attualmente attive due tempeste tropicali, Beta e Wilfred e l’uragano Teddy. Tempesta tropicale Beta: nel mirino le coste del Texas La tempesta tropicale Beta si muove attualmente verso ovest-nord-ovest a una velocità di 6 km/h, con venti massimi sostenuti vicini ai 95 km/h con raffiche più elevate. Un movimento più …

L'articolo TEMPESTA TROPICALE BETA, le coste del Texas nel mirino: la situazione proviene da Icona Meteo.

]]>

Nell’Atlantico la situazione rimane movimentata: attualmente attive due tempeste tropicali, Beta e Wilfred e l’uragano Teddy.

National Hurricane Center

Tempesta tropicale Beta: nel mirino le coste del Texas

La tempesta tropicale Beta si muove attualmente verso ovest-nord-ovest a una velocità di 6 km/h, con venti massimi sostenuti vicini ai 95 km/h con raffiche più elevate. Un movimento più veloce è previsto nei prossimi due giorni, seguito poi da un rallentamento e una svolta verso il nord-est tra lunedì notte e martedì.

In base all’attuale traiettoria, Beta dovrebbe avvicinarsi alla costa del Texas entro stasera con un crescente rischio di forti piogge e inondazioni lungo la costa nord-occidentale del Golfo. Beta dovrebbe indebolirsi gradualmente mentre attraversa l’entroterra nella giornata di domani.

Un avviso di tempesta è in vigore per Texas e Louisiania: da Port Aransas, Texas, al Rockefeller Wildlife Refuge, Louisiana comprese Copano Bay, Aransas Bay, San Antonio Bay, Matagorda Bay, Baia di Galveston, Lago Sabine e Lago Calcasieu.

Tempesta tropicale Beta
National Hurricane Center

L’uragano Teddy è un mostro di categoria 3 e si avvicina alle Bermuda

L’uragano Teddy si sta muovendo attualmente verso nordovest a una velocità di 19 km/ h. Una svolta verso nord è prevista stasera e poi Teddy dovrebbe continuare generalmente verso nord per un altro paio di giorni. In base alle attuali previsioni del National Hurricane Center della NOAA, Teddy si avvicinerà alle Bermuda stasera e ad est dell’isola lunedì mattina. I venti massimi sostenuti sono vicini ai 185 km/h con raffiche più elevate. Ci si aspetta che Teddy rimanga un grande e potente uragano fino a lunedì.

Uragano Teddy
Uragano Teddy – National Hurricane Center

.

Leggi anche:

L'articolo TEMPESTA TROPICALE BETA, le coste del Texas nel mirino: la situazione proviene da Icona Meteo.

]]>
VIDEO e FOTO – Il ciclone IANOS travolge la TESSAGLIA: due vittime https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/video-e-foto-il-ciclone-ianos-travolge-la-tessaglia-due-vittime/ Sun, 20 Sep 2020 10:22:03 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53980

Il ciclone Ianos continua a sferzare la Grecia. Dopo aver spazzato le Isole Ionie di Itaca, Zante e Cefalonia anche la Tessaglia ha riportato ingenti danni e, purtroppo, anche vittime e dispersi. Attualmente il vortice di Ianos si trova a ridosso dell’isola di Creta, dove è ancora in vigore l’allerta gialla per forti tempeste. Ianos travolge …

L'articolo VIDEO e FOTO – Il ciclone IANOS travolge la TESSAGLIA: due vittime proviene da Icona Meteo.

]]>

Il ciclone Ianos continua a sferzare la Grecia. Dopo aver spazzato le Isole Ionie di Itaca, Zante e Cefalonia anche la Tessaglia ha riportato ingenti danni e, purtroppo, anche vittime e dispersi. Attualmente il vortice di Ianos si trova a ridosso dell’isola di Creta, dove è ancora in vigore l’allerta gialla per forti tempeste.

Ianos
Satellite EUMETSAT

Ianos travolge la Grecia centrale: danni e vittime in Tessaglia

Ieri il ciclone Ianos si è abbattuto sulla Grecia centrale, travolgendo la Tessaglia con venti di burrasca e piogge torrenziali. Il bilancio parla di due vittime e almeno una persona dispersa. Le raffiche di vento hanno sradicato alberi, abbattuto ponti con strade bloccate dalle frane e tante persone rimaste intrappolate nelle abitazioni. Si stima che nella sola città di Karditsa circa cinquemila abitazioni si siano allagate, scrive il Guardian. Ora è allerta a Creta, dove fino al pomeriggio si potrebbero verificare forti tempeste.

https://www.instagram.com/p/CFUyLRJHpJX/?utm_source=ig_web_copy_link

Pubblicato da Zik Z Peace su Sabato 19 settembre 2020

Pubblicato da Zik Z Peace su Sabato 19 settembre 2020

L'articolo VIDEO e FOTO – Il ciclone IANOS travolge la TESSAGLIA: due vittime proviene da Icona Meteo.

]]>
INIZIO DI SETTIMANA instabile con tante PIOGGE: le zone interessate https://www.iconameteo.it/news/previsioni/inizio-di-settimana-instabile-con-tante-piogge-le-zone-interessate/ Sun, 20 Sep 2020 09:13:32 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53969

L’instabilità inizia gradualmente ad aumentare sul nostro Paese, a iniziare dal Centro-Nord, dove oggi si hanno già i primi temporali, così come sulla Sardegna. Nel corso della prossima settimana la situazione subirà un deciso peggioramento, con una fase di maltempo autunnale a partire dalle regioni centro-settentrionali. Al Sud, invece, i venti meridionali determineranno una temporanea …

L'articolo INIZIO DI SETTIMANA instabile con tante PIOGGE: le zone interessate proviene da Icona Meteo.

]]>

L’instabilità inizia gradualmente ad aumentare sul nostro Paese, a iniziare dal Centro-Nord, dove oggi si hanno già i primi temporali, così come sulla Sardegna. Nel corso della prossima settimana la situazione subirà un deciso peggioramento, con una fase di maltempo autunnale a partire dalle regioni centro-settentrionali. Al Sud, invece, i venti meridionali determineranno una temporanea nuova impennata delle temperature, con valori ancora una volta al di sopra dei 30 gradi.

Meteo per le prossime ore: prime piogge e temporali al Centro-Nord e in Sardegna. Temperature in lieve calo al Nord-Ovest, Liguria, medio Tirreno e Sardegna

Tempo prevalentemente soleggiato sul versante adriatico, al Sud, nell’estremo Nordest e sulla Sicilia. Nubi in aumento su Nordovest, Sardegna e regioni centrali. In giornata la probabilità di rovesci sparsi e isolati temporali sarà maggiore sulle Alpi centro-occidentali, sulla pianura piemontese, in Liguria, sull’Appennino settentrionale, in Toscana e nelle zone interne del Centro; qualche isolato rovescio o temporale anche in Sardegna. La sera ancora possibili fenomeni al Nord-Ovest, intorno al settore ligure, su Umbria, Marche e Polesine. Temperature: primi lievi cali al Nord-Ovest, Liguria, medio Tirreno e Sardegna.

Meteo per lunedì: nuvolosità variabile un po’ su tutte le regioni. Tante piogge al Centro-Nord e localmente anche al Centro-Sud. Ancora caldo all’estremo Sud e in Sicilia

Domani si potrà osservare nuvolosità variabile su tutte le regioni, più densa su quelle del versante centrale tirrenico, in Emilia e al Nordovest; qualche parziale schiarita in più, soprattutto al mattino, all’estremo Sud e in Sicilia. Nel corso della giornata deboli piogge sparse o rovesci, anche temporaleschi, su Alpi, Piemonte, Liguria, nord e ovest della Lombardia, Emilia Romagna, regioni centrali e, in forma più isolata, in Campania, Lucania, centro-nord della Puglia, nord della Sardegna, Sila e zone interne della Sicilia. Temperature massime in calo di 1-3 gradi al Centro-Nord, in Campania, Lucania e Sardegna. Venti in prevalenza deboli, salvo raffiche nelle aree temporalesche. Mari per lo più poco mossi.

L'articolo INIZIO DI SETTIMANA instabile con tante PIOGGE: le zone interessate proviene da Icona Meteo.

]]>
VIDEO – Grave ALLUVIONE nel sudest della Francia: è ancora ALLERTA https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/video-grave-alluvione-nel-sudest-della-francia-e-ancora-allerta/ Sun, 20 Sep 2020 06:53:32 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53956

Nel sud-est della Francia, precisamente nel dipartimento del Gard, si è verificata ieri una grave alluvione. Temporali eccezionalmente intensi hanno colpito i piedi delle Cevenne con accumuli record di oltre 500 mm di pioggia: in alcuni punti è caduto l’equivalente di un anno di piogge in poche ore. I danni più significativi si sono avuti …

L'articolo VIDEO – Grave ALLUVIONE nel sudest della Francia: è ancora ALLERTA proviene da Icona Meteo.

]]>

Nel sud-est della Francia, precisamente nel dipartimento del Gard, si è verificata ieri una grave alluvione. Temporali eccezionalmente intensi hanno colpito i piedi delle Cevenne con accumuli record di oltre 500 mm di pioggia: in alcuni punti è caduto l’equivalente di un anno di piogge in poche ore. I danni più significativi si sono avuti nei settori di Anduze e Saint-Jean-du-Gard con automobilisti dispersi, inondazioni e centinaia di persone evacuate. Ora le piogge si stanno spostando verso la regione della Provenza-Alpi-Costa-Azzurra dove è in vigore un’allerta meteo gialla per temporali e inondazioni.

Allerta meteo – Meteo France

Alluvione nel sud-est della Francia: accumuli record e straripamenti

L’alluvione che ha colpito il dipartimenti del Gard ha fatto registrare accumuli di pioggia record in poche ore. Secondo Meteo France, in 6 ore si sono registrati 468 mm di pioggia a Valleraugue (di cui 361 in 3 h): qui, in alcuni punti, si sono anche superati i 500 mm. 152 mm a Caylar (Hérault), 346 mm a Vigan (Gard) e 255 mm a Bassurels.

Le piogge intense e persistenti hanno inoltre fatto straripare i fiumi, causando allagamenti ed evacuazioni. Nel Gard è esondato il fiume Gardon.

Aujourd’hui à St Jean du Gard….Une petite vidéo vaut mieux qu’un long discours pour expliquer (notamment à ceux qui n’en ont pas conscience), que l’eau peut monter très rapidement lors d’un épisode cévenol…

Pubblicato da Guillaume Gravoulet su Sabato 19 settembre 2020

Ad Anduze, uno dei comuni più colpiti, un camion è stato trascinato dalla furia del fiume.

A Valleraugue l’acqua ha invaso strade ed abitazioni: sono stati mobilitati più di 650 vigili del fuoco, supportati da cinque elicotteri.

https://twitter.com/Mediavenir/status/1307375635170562048

L'articolo VIDEO – Grave ALLUVIONE nel sudest della Francia: è ancora ALLERTA proviene da Icona Meteo.

]]>
Oggi INSTABILITÀ in aumento e ancora CALDO ANOMALO: i dettagli https://www.iconameteo.it/news/previsioni/oggi-instabilita-in-aumento-e-ancora-caldo-anomalo-i-dettagli/ Sun, 20 Sep 2020 04:00:19 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53939

Dopo un sabato prevalentemente soleggiato, oggi aumenta l’instabilità al Centro-Nord e in Sardegna per effetto dell’avanzare di una nuova perturbazione atlantica (n.5) che nel corso della prossima settimana porterà a un deciso peggioramento del tempo. Nel corso della giornata odierna si avranno i primi temporali mentre al Centro-Sud prosegue la fase di caldo anomalo con …

L'articolo Oggi INSTABILITÀ in aumento e ancora CALDO ANOMALO: i dettagli proviene da Icona Meteo.

]]>

Dopo un sabato prevalentemente soleggiato, oggi aumenta l’instabilità al Centro-Nord e in Sardegna per effetto dell’avanzare di una nuova perturbazione atlantica (n.5) che nel corso della prossima settimana porterà a un deciso peggioramento del tempo. Nel corso della giornata odierna si avranno i primi temporali mentre al Centro-Sud prosegue la fase di caldo anomalo con temperature oltre le medie stagionali.

Meteo per le prossime ore: aumenta l’instabilità al Centro-Nord con i primi rovesci o temporali; qualche pioggia anche sulla Sardegna. Temperature ancora sopra i 30 gradi

Prevalenza di tempo soleggiato domani sul versante adriatico, al Sud, sul Nordest e sulla Sicilia. Nubi in aumento su Nordovest, Sardegna e regioni centrali. Locali rovesci o brevi temporali sulla Sardegna; in giornata brevi rovesci e isolati temporali su Alpi, Liguria, basso Piemonte e Appennino settentrionale. Rovesci e temporali isolati anche al Centro, più probabili nelle zone interne. La sera qualche temporale sarà più probabile su Emilia e Toscana. Temperature: in generale senza grosse variazioni; massime in calo sulla Sardegna. Venti in prevalenza deboli. Mari calmi o poco mossi.

Temporali al Centro-Nord: allerta meteo gialla in Veneto e Toscana

Per la giornata odierna la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo gialla in Veneto e Toscana:

ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:

Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Arno-Firenze, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Costa
Veneto: Alto Piave

ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:

Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Arno-Firenze, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Costa.

Allerta meteo – Protezione Civile

 

L'articolo Oggi INSTABILITÀ in aumento e ancora CALDO ANOMALO: i dettagli proviene da Icona Meteo.

]]>
Fase di MALTEMPO AUTUNNALE: dettagli e tempistiche https://www.iconameteo.it/primo-piano/fase-di-maltempo-autunnale-dettagli-e-tempistiche/ Sat, 19 Sep 2020 13:37:45 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53948

L’autunno sta per arrivare sull’Italia, proprio in coincidenza con l’equinozio. Dopo una lunga fase di caldo estivo anomalo, con valori diffusamente al di sopra dei 30 gradi si profila una svolta con episodi di maltempo che potranno essere in alcuni casi intensi. Dopo un inizio settimana instabile, da mercoledì una perturbazione molto intensa che porterà …

L'articolo Fase di MALTEMPO AUTUNNALE: dettagli e tempistiche proviene da Icona Meteo.

]]>

L’autunno sta per arrivare sull’Italia, proprio in coincidenza con l’equinozio. Dopo una lunga fase di caldo estivo anomalo, con valori diffusamente al di sopra dei 30 gradi si profila una svolta con episodi di maltempo che potranno essere in alcuni casi intensi. Dopo un inizio settimana instabile, da mercoledì una perturbazione molto intensa che porterà piogge abbondanti e diffuse al Nord. Vediamo l’evoluzione meteo della settimana.

Lunedì instabile

Lunedì nuvolosità variabile su tutte le regioni, più densa su quelle del versante centrale tirrenico e sul Nordovest. Al mattino deboli piogge saranno più probabili su Lazio, bassa Toscana, basso Piemonte e Liguria; rovesci isolati sul nord della Sardegna, in Campania e Puglia. Nella seconda parte della giornata probabili temporali sparsi sulle regioni centrali, in particolare lungo l’Appennino, sulla Puglia e sull’Emilia Romagna; qualche pioggia in Piemonte e sull’alta Lombardia. La sera rovesci e temporali sulla pianura veneta.
Temperature: minime senza grandi variazioni; massime in calo al Centro.
Venti deboli. Mari calmi o poco mossi.

Da metà settimana intensa perturbazione

Martedì piogge anche forti al Nord e in Toscana. Fenomeni meno diffusi nelle zone interne del Centro.
Le temperature massime saranno in diminuzione al Nord e al Centro mentre al Sud i valori saranno ancora sopra le medie stagionali.
A partire da mercoledì si profila un netto e più intenso peggioramento: una perturbazione atlantica più strutturata causerà una fase di forte maltempo per le regioni del Nord con accumuli di pioggia molto abbondanti in particolare nella giornata di mercoledì. Il maltempo si estenderà anche alle regioni centrali tirreniche. Si attiveranno venti meridionali che manterranno le temperature elevate al Sud e in Sicilia.

L'articolo Fase di MALTEMPO AUTUNNALE: dettagli e tempistiche proviene da Icona Meteo.

]]>
Portogallo alle prese con ALPHA, rara tempesta subtropicale: la situazione https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/portogallo-alle-prese-con-alpha-rara-tempesta-subtropicale-la-situazione/ Sat, 19 Sep 2020 11:10:57 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53942

Una rara tempesta subtropicale, denominata Alpha, si è formata al largo delle coste del Portogallo. La tempesta dovrebbe avere vita breve: in base alle informazioni del National Hurricane Center della NOAA, Alpha entro stasera dovrebbe dissiparsi. Alpha, che attualmente si muove verso nord-est con venti fino a 45 km/h e raffiche più forti, interessa il …

L'articolo Portogallo alle prese con ALPHA, rara tempesta subtropicale: la situazione proviene da Icona Meteo.

]]>

Una rara tempesta subtropicale, denominata Alpha, si è formata al largo delle coste del Portogallo. La tempesta dovrebbe avere vita breve: in base alle informazioni del National Hurricane Center della NOAA, Alpha entro stasera dovrebbe dissiparsi. Alpha, che attualmente si muove verso nord-est con venti fino a 45 km/h e raffiche più forti, interessa il nord-ovest del Portogallo e parte della Spagna.

Alpha
Satellite National Hurricane Center


Alpha ha già portato precipitazioni in Portogallo: avvistati anche dei tornado

Alpha porta con sé precipitazioni persistenti, a volte anche forti: in diversi distretti del nord-ovest del Portogallo è stata emanata l’allerta meteo gialla. Si prevede inoltre che le prime ore del pomeriggio potrebbero essere le più critiche in relazione alle piogge. Alpha ha già portato piogge insistenti nel sud-ovest del Portogallo, in particolare nel distretto di Setúbal, dove è stato avvistato anche un tornado.

Un altro tornado è stato avvistato in mattinata nella provincia dell’Extremadura, sud-ovest della Spagna.

L'articolo Portogallo alle prese con ALPHA, rara tempesta subtropicale: la situazione proviene da Icona Meteo.

]]>
Domenica alta pressione in indebolimento e primi TEMPORALI: ecco dove https://www.iconameteo.it/news/previsioni/domenica-alta-pressione-in-indebolimento-e-primi-temporali-ecco-dove/ Sat, 19 Sep 2020 09:14:51 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53934

L’alta pressione assicura un inizio di weekend stabile e soleggiato, con caldo ancora oltre la norma. Già nel corso della giornata odierna si potrà però osservare un aumento della nuvolosità al Nord-Ovest per effetto di una nuova perturbazione atlantica (n.5) che tende ad avvicinarsi al Centro-Nord determinando domani un generale aumento dell’instabilità e nel corso …

L'articolo Domenica alta pressione in indebolimento e primi TEMPORALI: ecco dove proviene da Icona Meteo.

]]>

L’alta pressione assicura un inizio di weekend stabile e soleggiato, con caldo ancora oltre la norma. Già nel corso della giornata odierna si potrà però osservare un aumento della nuvolosità al Nord-Ovest per effetto di una nuova perturbazione atlantica (n.5) che tende ad avvicinarsi al Centro-Nord determinando domani un generale aumento dell’instabilità e nel corso della prossima settimana una vera e proprio svolta autunnale.

Meteo per le prossime ore: giornata in prevalenza soleggiata su gran parte dell’Italia ma al Nord-Ovest inizia a farsi largo una nuova perturbazione atlantica. Temperature ancora oltre la norma

Oggi è una giornata caratterizzata da tempo in prevalenza stabile e soleggiato. Al Nord-Ovest moderato aumento della nuvolosità con qualche debole pioggia principalmente sulle Alpi occidentali; ancora qualche annuvolamento significativo associato ad occasionali piogge sui rilievi della Calabria. Temperature in calo al Nordovest, senza grandi variazioni altrove: valori massimi pomeridiani fra 24 e 27 gradi al Nordovest, tra 25 e 30 gradi nel resto d’Italia con punte di 31-32 gradi su regioni tirreniche e Isole maggiori.

Meteo per domani: aumenta l’instabilità al Centro-Nord con i primi rovesci o temporali; qualche pioggia anche sulla Sardegna. Temperature ancora calde 

Prevalenza di tempo soleggiato domani sul versante adriatico, al Sud, sul Nordest e sulla Sicilia. Nubi in aumento su Nordovest, Sardegna e regioni centrali. Locali rovesci o brevi temporali sulla Sardegna; in giornata brevi rovesci e isolati temporali su Alpi, Liguria, basso Piemonte e Appennino settentrionale. Rovesci e temporali isolati anche al Centro, più probabili nelle zone interne. La sera qualche temporale sarà più probabile su Emilia e Toscana. Temperature: in generale senza grosse variazioni; massime in calo sulla Sardegna. Venti in prevalenza deboli. Mari calmi o poco mossi.

L'articolo Domenica alta pressione in indebolimento e primi TEMPORALI: ecco dove proviene da Icona Meteo.

]]>
VIDEO – Il ciclone IANOS staziona sulla Grecia: anche CRETA in ALLERTA https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/video-il-ciclone-ianos-staziona-sulla-grecia-anche-creta-in-allerta/ Sat, 19 Sep 2020 07:06:59 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53926

Il ciclone Ianos, raro ciclone mediterraneo che staziona sul Mar Ionio, ha spazzato ieri la Grecia con venti da urgano di categoria 1. Le zone più colpite sono state le Isole Ionie di Zante, Itaca e Cefalonia dove il mare ha praticamente invaso le strade. Ianos staziona ancora sulla Grecia: nel mirino Peloponneso e Creta …

L'articolo VIDEO – Il ciclone IANOS staziona sulla Grecia: anche CRETA in ALLERTA proviene da Icona Meteo.

]]>

Il ciclone Ianos, raro ciclone mediterraneo che staziona sul Mar Ionio, ha spazzato ieri la Grecia con venti da urgano di categoria 1. Le zone più colpite sono state le Isole Ionie di Zante, Itaca e Cefalonia dove il mare ha praticamente invaso le strade.

https://www.instagram.com/p/CFSZFUhD6BK/?utm_source=ig_web_copy_link

Ianos staziona ancora sulla Grecia: nel mirino Peloponneso e Creta

Nel corso della giornata odierna Ianos prosegue la sua marcia verso sud mettendo nel mirino lo Ionio meridionale, il Peloponneso, l’ovest di Creta e le Cicladi occidentali dove è stata diramata un’allerta meteo arancione per forti venti, pioggia e tempeste. Nello Ionio meridionale, nella Sterea orientale e nel nord del Peloponneso gli effetti di Ianos dovrebbero indebolirsi tra pomeriggio e sera mentre nel sud del Peloponneso e a Creta proseguiranno anche domani.

Ianos
Allerta meteo – Hellenic National Meteoroligical Service

.

Leggi anche:

L'articolo VIDEO – Il ciclone IANOS staziona sulla Grecia: anche CRETA in ALLERTA proviene da Icona Meteo.

]]>
Inizio WEEKEND con CALDO e stabilità, ma occhio alle NUBI: ecco dove https://www.iconameteo.it/news/previsioni/inizio-weekend-con-caldo-e-stabilita-ma-occhio-alle-nubi-ecco-dove/ Sat, 19 Sep 2020 04:00:50 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53888

Il weekend ha inizio con una breve fase di tempo stabile su gran parte dell’Italia. Al Sud, specie tra Salento e Calabria, persiste un po’ di nuvolosità con poche piogge. Aumentano le nubi su molte regioni del Centro-Nord, dove però la vera svolta meteo è attesa tra domenica e lunedì. Intanto il caldo fuori stagione …

L'articolo Inizio WEEKEND con CALDO e stabilità, ma occhio alle NUBI: ecco dove proviene da Icona Meteo.

]]>

Il weekend ha inizio con una breve fase di tempo stabile su gran parte dell’Italia. Al Sud, specie tra Salento e Calabria, persiste un po’ di nuvolosità con poche piogge. Aumentano le nubi su molte regioni del Centro-Nord, dove però la vera svolta meteo è attesa tra domenica e lunedì. Intanto il caldo fuori stagione non accenna a cedere.

Previsioni meteo per le prossime ore: migliora la situazione al Sud, dove tuttavia persisterà un po’ di nuvolosità tra Puglia e Calabria; aumento delle nubi anche su molte regioni del Centro-Nord, con possibili brevi temporali sulle Alpi. Temperature ancora ben al di sopra della media stagionale

Oggi si può registrare un aumento della nuvolosità su molte regioni del Centro-Nord: si tratta per lo più di nuvolosità variabile e irregolare, alternata a schiarite. Soltanto al Nord-Ovest, soprattutto al mattino, sarà più diffusa e insistente con anche la possibilità di qualche locale pioggia o breve temporale pomeridiano sulle Alpi. Un po’ di nuvolosità insisterà ancora tra il Salento e la Calabria, con possibili temporali pomeridiani sui rilievi appenninici calabresi. Altrove, in particolare su medio-alto Adriatico e nel resto del Sud, tempo prevalentemente soleggiato.

Temperature senza grandi variazioni e con valori ancora ovunque sopra la media stagionale: punte anche oltre i 30 gradi al Centro-Sud. Venti in prevalenza deboli, a parte un moderato vento di Tramontana tra basso Adriatico, Puglia meridionale e Ionio dove il mare risulterà ancora in prevalenza mosso. Per lo più poco mossi i restanti bacini italiani.

L'articolo Inizio WEEKEND con CALDO e stabilità, ma occhio alle NUBI: ecco dove proviene da Icona Meteo.

]]>
AUTUNNO 2020 al via con l’EQUINOZIO di settembre https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/equinozio-autunno-2020/ Fri, 18 Sep 2020 14:01:26 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53848

Manca davvero poco all’equinozio di settembre che segna la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno astronomico. Quest’anno l’equinozio cade martedì 22 settembre, precisamente alle 15.30 italiane. Nel giorno dell’equinozio le ore di luce sono uguali a quelle di buio: da qui il termine equinozio (dal latino aequus-nox, ossia notte uguale al giorno). Le previsioni per la …

L'articolo AUTUNNO 2020 al via con l’EQUINOZIO di settembre proviene da Icona Meteo.

]]>

Manca davvero poco all’equinozio di settembre che segna la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno astronomico. Quest’anno l’equinozio cade martedì 22 settembre, precisamente alle 15.30 italiane. Nel giorno dell’equinozio le ore di luce sono uguali a quelle di buio: da qui il termine equinozio (dal latino aequus-nox, ossia notte uguale al giorno).

Le previsioni per la prossima settimana

Dal 22 settembre in avanti le ore di luce continueranno a diminuire fino ad arrivare al solstizio d’inverno. Il solstizio quest’anno cadrà il 21 dicembre alle 11:02 e corrisponderà alla giornata più “corta” dell’anno, segnando la fine dell’autunno e l’inizio della stagione astronomica invernale.

Che differenza c’è tra stagioni astronomiche e meteorologiche?

Le stagioni meteorologiche dividono l’anno a seconda delle condizioni climatiche: l’inverno corrisponde al trimestre statisticamente più freddo dell’anno (dicembre-gennaio-febbraio), l’estate con il trimestre più caldo (giugno-luglio-agosto). Primavera e autunno dividono estate e inverno: il trimestre primaverile va quindi da marzo a maggio, mentre quello autunnale va da settembre a novembre.

Le stagioni astronomiche, invece, sono scandite da solstizi e equinozi. L’asse terrestre non è perpendicolare al piano di rivoluzione che la Terra compie intorno al Sole. Negli equinozi l’asse terrestre risulta essere perpendicolare alla direzione dei raggi del Sole, che a mezzogiorno appare allo zenit dell’equatore. Nei solstizi, invece, il sole raggiunge lo zenit rispetto al Tropico del Cancro (estate boreale) e al Tropico del Capricorno (inverno boreale).

Solstizi ed equinozi visti dal satellite NASA

L'articolo AUTUNNO 2020 al via con l’EQUINOZIO di settembre proviene da Icona Meteo.

]]>
Meteo, l’AUTUNNO fa sul serio dopo l’equinozio: la SVOLTA nei prossimi giorni https://www.iconameteo.it/news/previsioni/meteo-autunno-maltempo/ Fri, 18 Sep 2020 12:42:07 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53889

Proprio a ridosso dell’equinozio che sta per dare il via all’autunno astronomico anche le condizioni meteo vanno incontro a una vera e propria svolta. Dopo questa lunga fase dal sapore decisamente estivo, infatti, i primi giorni d’autunno saranno caratterizzati in buona parte dell’Italia da un brusco peggioramento meteo, con episodi di maltempo che potranno essere …

L'articolo Meteo, l’AUTUNNO fa sul serio dopo l’equinozio: la SVOLTA nei prossimi giorni proviene da Icona Meteo.

]]>

Proprio a ridosso dell’equinozio che sta per dare il via all’autunno astronomico anche le condizioni meteo vanno incontro a una vera e propria svolta. Dopo questa lunga fase dal sapore decisamente estivo, infatti, i primi giorni d’autunno saranno caratterizzati in buona parte dell’Italia da un brusco peggioramento meteo, con episodi di maltempo che potranno essere in alcuni casi intensi e temperature che appaiono destinate a crollare.

Già nel fine settimana arriveranno le prime piogge, soprattutto al Nord-Ovest, e anche all’inizio della prossima settimana molte regioni dovranno fare i conti con un tempo instabile. Potremo osservare un aumento dell’instabilità atmosferica soprattutto da domenica, quando l’Italia sarà raggiunta dalla quinta perturbazione di settembre. Piogge e temporali saranno comunque limitati soprattutto alla Sardegna, alle Alpi e al Piemonte, anche se qualche temporale potrà coinvolgere anche l’Appennino centrale. Le temperature caleranno al Nord-Ovest, in Sardegna e in Toscana.

Lunedì gli effetti della perturbazione si estenderanno ad altre regioni italiane. In particolare, in mattinata le piogge potranno coinvolgere la Lombardia e il Piemonte, ma anche il Lazio, la bassa Toscana e, in forma più isolata, il nord-est della Sardegna. Nel corso della giornata temporali sparsi potranno svilupparsi anche lungo la dorsale appenninica e, localmente, anche sulla Puglia. Qualche pioggia o rovescio sarà possibile anche sul Piemonte, nell’entroterra della Liguria, nel nord della Lombardia, in Trentino, in Umbria in Campania e nell’interno della Toscana. Le temperature massime inizieranno a calare anche al Centro.

In seguito, l’Italia continuerà a essere coinvolta dall’afflusso di correnti sud-occidentali: nel mirino soprattutto le regioni settentrionali, dove dunque resterà elevato il rischio di pioggia o temporali. Caldi venti meridionali soffieranno ancora sulle regioni meridionali, dove le temperature resteranno al di sopra delle medie stagionali.

È soprattutto a partire da metà settimana che l’autunno inizierà a fare sul serio, portando per l’Italia una vera svolta meteo.

«Da metà settimana, dunque subito dopo l’equinozio d’autunno, una vasta depressione atlantica si spingerà sull’Europa Occidentale – spiega il meteorologo Lorenzo Danieli -. Ne conseguirà dunque un brusco peggioramento del tempo, sensibile soprattutto al Nord ma a tratti anche sulle regioni centrali tirreniche. Negli ultimi giorni della settimana, poi, sull’Italia transiterà il ramo freddo della perturbazione, che appare destinato a determinare un sensibile calo delle temperature anche al Sud».

Secondo quanto sembra profilarsi secondo l’attuale tendenza meteo, la perturbazione che investirà l’Italia settimana prossima darà origine a una vera e propria ondata di maltempo autunnale. Sul nostro Paese sono in arrivo piogge intense, e alcuni settori delle Alpi potrebbero addirittura assistere al ritorno della neve.
Anche se le tempistiche di questa tendenza e le zone che saranno maggiormente coinvolte dal peggioramento potranno essere confermate solo con i prossimi aggiornamenti, sembra possibile affermare che questa lunga fase caratterizzata da temperature eccezionalmente alte per il periodo e da piogge scarse è destinata a chiudersi una volta per tutte.

meteo autunno

Leggi anche:

CICLONE sulla GRECIA, venti da URAGANO: il mare invade le città [VIDEO]

GRECIA nell’occhio del CICLONE: a Itaca spiagge sommerse dalla SCHIUMA marina

L’URAGANO Teddy è un MOSTRO di categoria 4: nel mirino le Bermuda

AUTUNNO 2020 al via con l’EQUINOZIO di settembre

Gli approfondimenti di IconaClima:

Ghiacci artici, estensione ad un soffio dal record minimo del 2012

LEGO non userà più plastica per impacchettare i mattoncini di plastica

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

L'articolo Meteo, l’AUTUNNO fa sul serio dopo l’equinozio: la SVOLTA nei prossimi giorni proviene da Icona Meteo.

]]>
GRECIA nell’occhio del CICLONE: a Itaca spiagge sommerse dalla SCHIUMA marina https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/grecia-ciclone-itaca-spiagge-schiuma/ Fri, 18 Sep 2020 12:27:23 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53907

Il ciclone mediterraneo sta colpendo duramente la Grecia, con venti da uragano, mareggiate e piogge intense. Una spiaggia Itaca è stata letteralmente sommersa dalla schiuma del mare. Tra le zone maggiormente colpite dal medicane ci sono l’isola di Zante e quella di Cefalonia, attraversata direttamente dal centro del ciclone. Molte le zone allagate, per via …

L'articolo GRECIA nell’occhio del CICLONE: a Itaca spiagge sommerse dalla SCHIUMA marina proviene da Icona Meteo.

]]>

Il ciclone mediterraneo sta colpendo duramente la Grecia, con venti da uragano, mareggiate e piogge intense. Una spiaggia Itaca è stata letteralmente sommersa dalla schiuma del mare. Tra le zone maggiormente colpite dal medicane ci sono l’isola di Zante e quella di Cefalonia, attraversata direttamente dal centro del ciclone. Molte le zone allagate, per via delle intense piogge e delle mareggiate.

Attualmente la pioggia sta cadendo abbondante sui settori costieri e l’immediato entroterra. Gli accumuli più ingenti, secondo la rete dell’Osservatorio nazionale di Atene, sono stati raggiunti dalla stazione di Gavalou, dove oggi sono caduti quasi 120 mm, ma con un rain rate fino a 250 mm all’ora.

I forti venti del “medicane” hanno provocato ingenti danni alle coltivazioni, hanno distrutto alcune serre, scoperchiato i tetti e abbattuto alcuni alberi.

Il ciclone continuerà ad insistere sulla Grecia. Il medicane “Udine” (“Ianos”) nelle prossime ore attraverserà il Peloponneso nord-occidentale per poi dirigersi verso sud. Il medicane nelle prossime 24 ore continuerà a portare piogge molto abbondanti e venti forti, con rischio di allagamenti ed esondazioni.

Συνεχίζεται η ροή πληροφοριών από την Κεφαλονιά, έρχονται στο φως σταδιακά οι ζημιές.Πηγή: kefalonia press

Pubblicato da Forecast Weather Greece su Giovedì 17 settembre 2020

INCENDI negli USA: PIOGGE in arrivo ma c’è un NUOVO PERICOLO

Dopo il CICLONE Mediterraneo SVOLTA meteo in arrivo [VIDEO]

Novità da Iconaclima:

Ghiacci artici, estensione ad un soffio dal record minimo del 2012

Dai terremoti un aiuto per misurare il riscaldamento “nascosto” degli Oceani

 

 

L'articolo GRECIA nell’occhio del CICLONE: a Itaca spiagge sommerse dalla SCHIUMA marina proviene da Icona Meteo.

]]>
INCENDI negli USA: PIOGGE in arrivo ma c’è un NUOVO PERICOLO https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/incendi-negli-usa-piogge-in-arrivo-ma-ce-un-nuovo-pericolo/ Fri, 18 Sep 2020 11:02:00 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53896

Rimane più viva che mai l’emergenza incendi in Oregon e California, dove ieri si sono rese necessarie nuove evacuazioni. I vigili del fuoco sperano di poter guadagnare terreno grazie alle piogge in arrivo sulla costa occidentale, soprattutto in porzioni di Oregon e Washington. Questo però spiana la strada a un nuovo pericolo, vale a dire …

L'articolo INCENDI negli USA: PIOGGE in arrivo ma c’è un NUOVO PERICOLO proviene da Icona Meteo.

]]>

Rimane più viva che mai l’emergenza incendi in Oregon e California, dove ieri si sono rese necessarie nuove evacuazioni. I vigili del fuoco sperano di poter guadagnare terreno grazie alle piogge in arrivo sulla costa occidentale, soprattutto in porzioni di Oregon e Washington. Questo però spiana la strada a un nuovo pericolo, vale a dire quello delle colate di fango.

incendi
Mappa Cal Fire

Piogge in arrivo in parte della West Coast: nuovo pericolo all’orizzonte

Oregon e Washington si preparano ad accogliere le piogge previste in questo weekend come effetto benefico per i tanti incendi che stanno deturpando il territorio mentre la California rimane ancora a secco di precipitazioni e con temperature calde e secche che non fanno che aumentare il pericolo incendi. Ma se da una parte la pioggia può essere un aiuto per gli instancabili Vigili del Fuoco, dall’altra apre lo scenario al rischio di colate di fango. “Il terreno bruciato di recente ha maggiori possibilità di erosione/smottamenti“, avverte il National Weather Service di Pendleton, Oregon.

National Weather Service

Allarme incendi sempre alto: nuove evacuazioni in California

In California, dove non sono purtroppo previste imminenti piogge, l’allerta incendi rimane elevata anche nel corso di questo weekend. Intanto ieri le autorità hanno ordinato ai residenti di lasciare le abitazioni attorno a Juniper Hills per il rapido avanzamento del Bobcat Fire. Finora gli incendi hanno dato fuoco in totale a 5,8 milioni di acri e causato la morte di oltre 30 persone.

View this post on Instagram

GEONOTICIAS: USA. California, siguen los incendios in crescendo y las altas temperaturas. Reposted from @uninoticias Incendios forestales avanzan en Juniper Hills, California. Ordenan evacuaciones para los residentes del área de Juniper Hills, California, por el avance del incendio ‘Bobcat’ que ha quemado más de 50,000 acres. Para combatir el fuego, los bomberos fueron apoyados por un avión de extinción de incendios, ya que las casas de los residentes del área se ven amenazadas por las llamas. Los bosques nacionales de California permanecen cerrados por los incendios forestales que ya han quemado un récord de 3.4 millones de acres este año. De acuerdo con el departamento de bomberos del condado de Los Ángeles, durante este 2020 se han quemado en California más de tres millones de acres de terreno, una cifra que supera los daños causados por los incendios durante los dos últimos años. #Fuego #Incendios #Forestales #Bobcat #Fire #JuniperHills #California #LosAngeles #LA #Bomberos #Bomberman 📸 Mario Tama/Getty Images. 👉 Más información en el link de nuestra biografía.MGAZINE2M

A post shared by MGazine2M (@mgazine2mi) on

Leggi anche:
Notizie da IconaClima:

L'articolo INCENDI negli USA: PIOGGE in arrivo ma c’è un NUOVO PERICOLO proviene da Icona Meteo.

]]>
Sabato breve FASE STABILE su parte del Paese, ma la SVOLTA è vicina https://www.iconameteo.it/news/previsioni/sabato-breve-fase-stabile-su-parte-del-paese-ma-la-svolta-e-vicina/ Fri, 18 Sep 2020 09:11:43 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53884

Dopo il Tropical Like Cyclone (TLC) che ieri ha colpito in particolare la Calabria e oggi la Grecia, è in arrivo una svolta meteo. Oggi il ciclone mediterraneo farà ancora sentire i suoi effetti su parte del Sud, la giornata di domani sarà invece caratterizzata da una breve fase stabile. Tra domenica e l’inizio della …

L'articolo Sabato breve FASE STABILE su parte del Paese, ma la SVOLTA è vicina proviene da Icona Meteo.

]]>

Dopo il Tropical Like Cyclone (TLC) che ieri ha colpito in particolare la Calabria e oggi la Grecia, è in arrivo una svolta meteo. Oggi il ciclone mediterraneo farà ancora sentire i suoi effetti su parte del Sud, la giornata di domani sarà invece caratterizzata da una breve fase stabile. Tra domenica e l’inizio della prossima settimana è atteso un cambiamento sulle regioni del Centro-Nord.

Previsioni meteo per le prossime ore: ancora un po’ di instabilità su parte del Sud per effetto del ciclone mediterraneo. Prosegue la fase di caldo fuori stagione

Oggi si ha una nuvolosità variabile alternata a schiarite tra Puglia meridionale e Calabria, per effetto del ciclone mediterraneo in allontanamento verso la Grecia. Un po’ di nubi sparse anche su Appennino romagnolo, Marche e nord-est della Sicilia. Ben soleggiato altrove con una prevalenza di cielo sereno. Nel pomeriggio tempo soleggiato in gran parte del Paese, con un po’ di nubi su Alpi, dorsale appenninica ed estremo Sud con la possibilità di locali rovesci su Alpi occidentali e Appenino centro-meridionale.

Prosegue la fase di caldo fuori stagione, con picchi di 32/33 gradi in Toscana, Lazio, Sardegna e Sicilia orientale; temperature massime in lieve calo al Nord e Marche, senza grandi variazioni altrove. Venti di Tramontana o Maestrale al Centro-Sud, fino a tesi o forti tra basso Adriatico, Canale d’Otranto e Ionio. Mar Ionio molto mosso o agitato, mossi l’Adriatico, il Tirreno e il Canale di Sicilia; poco mossi gli altri bacini.

Previsioni meteo per domani: migliora la situazione al Sud, dove tuttavia si avrà ancora un po’ di nuvolosità; aumento delle nubi anche al Centro-Nord. Temperature ancora ben al di sopra della media stagionale

Domani si potrà registrare un aumento della nuvolosità su molte regioni del Centro-Nord: si tratterà per lo più di nuvolosità variabile e irregolare, alternata a schiarite. Soltanto al Nord-Ovest, soprattutto al mattino, sarà più diffusa e insistente con anche la possibilità di qualche locale pioggia o breve temporale pomeridiano sulle Alpi. Un po’ di nuvolosità insisterà ancora tra il Salento e la Calabria, con possibili temporali pomeridiani sui rilievi appenninici calabresi. Altrove, in particolare su medio-alto Adriatico e nel resto del Sud, tempo prevalentemente soleggiato.

Temperature senza grandi variazioni e con valori ancora ovunque sopra la media stagionale: punte anche oltre i 30 gradi al Centro-Sud. Venti in prevalenza deboli, a parte un moderato vento di Tramontana tra basso Adriatico, Puglia meridionale e Ionio dove il mare risulterà ancora in prevalenza mosso. Per lo più poco mossi i restanti bacini italiani.

L'articolo Sabato breve FASE STABILE su parte del Paese, ma la SVOLTA è vicina proviene da Icona Meteo.

]]>
CICLONE sulla GRECIA, venti da URAGANO: il mare invade le città [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/ciclone-mediterraneo-grecia/ Fri, 18 Sep 2020 07:50:05 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53853

Il ciclone mediterraneo che ieri ha provocato forte maltempo anche in alcune zone della Calabria ha raggiunto la Grecia nelle prime ore del mattino. I settori occidentali del Peloponneso, compresa l’isola di Zante, stanno facendo i conti già da ieri con gli effetti del ciclone, che oggi si faranno sentire in modo ancora più violento. …

L'articolo CICLONE sulla GRECIA, venti da URAGANO: il mare invade le città [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

Il ciclone mediterraneo che ieri ha provocato forte maltempo anche in alcune zone della Calabria ha raggiunto la Grecia nelle prime ore del mattino.

I settori occidentali del Peloponneso, compresa l’isola di Zante, stanno facendo i conti già da ieri con gli effetti del ciclone, che oggi si faranno sentire in modo ancora più violento.

View this post on Instagram

#ianos #12bft #kefalonia #lixouri

A post shared by Konstantinos Vonos (@konvon) on

In queste ore la situazione è critica nell’isola di Cefalonia, dove a causa dei venti violentissimi il mare ha allagato molte strade:

Αργοστόλι Κεφαλονιάς σήμερα το πρωί. Η θάλασσα λόγω των θυελλωδών ανέμων έχει βγεί στους κοντινούς δρόμους και χρειάζεται ιδιαίτερη προσοχή.Πηγή: Pantelis Ioannidis

Pubblicato da Forecast Weather Greece su Venerdì 18 settembre 2020

Venti molto forti stanno spazzando anche l’Elide, sulla Grecia Occidentale. Si registrano già gravi danni ad abitazioni, serre, colture, alberi e strade.

Και η Ηλεία πλήττεται από σφοδρούς ανέμους και βροχοπτώσεις. Ειδικά οι άνεμοι έχουν προκαλέσει σοβαρές καταστροφές σε…

Pubblicato da Forecast Weather Greece su Venerdì 18 settembre 2020

La situazione è estremamente seria anche nella celebre Itaca: anche qui il mare, spinto da venti forti come quelli di un uragano, ha invaso vaste porzioni della terraferma. «Sono condizioni senza precedenti per il nostro Paese», commentano i meteorologi greci.

Δεν έχει αφήσει τίποτα όρθιο ο άνεμος και στην Ιθάκη. Η θάλασσα λόγω των ανέμων έχει βγει στην στεριά παρασύροντας ότι βρει στο πέρασμα της. Πρωτόγνωρες συνθήκες για την χώρα μας αυτές.Πηγή: Vasilis Periharos

Pubblicato da Forecast Weather Greece su Giovedì 17 settembre 2020

Dalla seconda parte della giornata la situazione dovrebbe gradualmente migliorare nelle regioni occidentali della Grecia, e il ciclone mediterraneo coinvolgerà le isole Cicladi occidentali.

Allerta rossa in Grecia. Fonte: Hellenic National Meteorological Service

Dal pomeriggio di ieri è in vigore l’allerta rossa, e da stamattina si è estesa ad ancora più settori del Paese.
A preoccupare le autorità, soprattutto le piogge abbondanti e i venti intensi. Le raffiche raggiungeranno l’intensità di quelle di un uragano e sono previsti accumuli giornalieri di 200-300 mm, con picchi localmente anche superiori. È elevato il rischio di alluvioni e potrebbero addirittura svilupparsi dei tornado.

Leggi anche

CICLONE sullo Ionio: maltempo in provincia di CROTONE [VIDEO]

Dopo il CICLONE Mediterraneo SVOLTA meteo in arrivo [VIDEO]

L’URAGANO Teddy è un MOSTRO di categoria 4: nel mirino le Bermuda

Gli approfondimenti di IconaClima

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

Ghiacci artici, estensione ad un soffio dal record minimo del 2012

Green Deal, l’Europa alza il tiro: obiettivi più ambiziosi sul taglio delle emissioni. Può bastare?

L'articolo CICLONE sulla GRECIA, venti da URAGANO: il mare invade le città [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
Dopo il CICLONE Mediterraneo SVOLTA meteo in arrivo [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/video/dopo-il-ciclone-mediterraneo-svolta-meteo-in-arrivo-video/ Fri, 18 Sep 2020 07:43:58 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53867

Dopo la formazione dell’intenso Ciclone Mediterraneo “Udine” (o “Ianos”) sullo Ionio, per il Sud Italia le condizioni meteo tenderanno a migliorare. La situazione di stallo, con sole e caldo intenso, dovuta alla presenza di un tenace campo di alta pressione, però, potrebbe cambiare nei prossimi giorni per l’arrivo di una perturbazione.  Le ultime notizie: L’URAGANO …

L'articolo Dopo il CICLONE Mediterraneo SVOLTA meteo in arrivo [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

Dopo la formazione dell’intenso Ciclone Mediterraneo “Udine” (o “Ianos”) sullo Ionio, per il Sud Italia le condizioni meteo tenderanno a migliorare. La situazione di stallo, con sole e caldo intenso, dovuta alla presenza di un tenace campo di alta pressione, però, potrebbe cambiare nei prossimi giorni per l’arrivo di una perturbazione. 

Le ultime notizie:

L’URAGANO Teddy è un MOSTRO di categoria 4

CICLONE MEDITERRANEO sulla GRECIA: gli aggiornamenti

CICLONE sullo Ionio: maltempo in provincia di CROTONE

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

L'articolo Dopo il CICLONE Mediterraneo SVOLTA meteo in arrivo [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
L’URAGANO Teddy è un MOSTRO di categoria 4: nel mirino le Bermuda, ma è una minaccia anche per altre zone https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/uragano-teddy-categoria-4/ Fri, 18 Sep 2020 07:26:17 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53864

Continua ad essere decisamente movimentata la situazione sull’Oceano Atlantico, dove nelle ultime ore Teddy ha acquisito sempre più forza e adesso è un potente uragano di categoria 4 (su una scala che arriva fino a 5). Nel mirino della violenta tempesta ci sono le Bermuda: l’impatto è previsto tra il weekend e l’inizio della prossima …

L'articolo L’URAGANO Teddy è un MOSTRO di categoria 4: nel mirino le Bermuda, ma è una minaccia anche per altre zone proviene da Icona Meteo.

]]>

Continua ad essere decisamente movimentata la situazione sull’Oceano Atlantico, dove nelle ultime ore Teddy ha acquisito sempre più forza e adesso è un potente uragano di categoria 4 (su una scala che arriva fino a 5).

Nel mirino della violenta tempesta ci sono le Bermuda: l’impatto è previsto tra il weekend e l’inizio della prossima settimana. Elevatissimo il rischio di venti forti, mareggiate e piogge torrenziali.

Ma non saranno solo le Bermuda a risentire degli effetti dell’uragano Teddy: durante il suo cammino sull’oceano, infatti, sarà responsabile di «onde pericolose», avvertono gli esperti del National Hurricane Center statunitense, che nei prossimi giorni minacceranno le Grandi Antille, le Bahamas, le Bermuda e perfino per le coste sud-orientali degli Stati Uniti.

traiettoria uragano teddy
Crediti: NHC

Secondo i dati resi noti dal National Hurricane Center, al momento l’uragano Teddy si sta muovendo sulle acque dell’oceano a una velocità di circa 20 km orari, spingendo venti violentissimi che superano i i 220 km/h e raffiche ancora più forti.

Leggi anche:

CICLONE MEDITERRANEO sulla GRECIA: gli aggiornamenti [VIDEO]

CICLONE sullo Ionio: ieri forte maltempo in provincia di CROTONE [VIDEO]

Uragano SALLY, in Florida è caduta la pioggia di 4 mesi in 4 ore [VIDEO]

Gli aggiornamenti di IconaClima:

Uragani, stagione eccezionale sull’Atlantico: siamo già a 20 tempeste

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

Incendi negli Usa, nella Costa Ovest si respira l’aria peggiore del Mondo

 

L'articolo L’URAGANO Teddy è un MOSTRO di categoria 4: nel mirino le Bermuda, ma è una minaccia anche per altre zone proviene da Icona Meteo.

]]>
Meteo, il CICLONE MEDITERRANEO fa ancora sentire i suoi effetti https://www.iconameteo.it/news/previsioni/meteo-ciclone-mediterraneo-venerdi/ Fri, 18 Sep 2020 04:00:08 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53824

Anche nelle prossime ore le condizioni meteo risentiranno, in alcune zone, della presenza di un potente ciclone mediterraneo che si è formato sul Mar Ionio. Si tratta di un fenomeno intenso e piuttosto raro noto come TLC (Tropical Like Cyclone) o MEDICANE (Mediterranean Hurricane). Da oggi il ciclone mediterraneo sarà più vicino alla Grecia, ma influenza …

L'articolo Meteo, il CICLONE MEDITERRANEO fa ancora sentire i suoi effetti proviene da Icona Meteo.

]]>

Anche nelle prossime ore le condizioni meteo risentiranno, in alcune zone, della presenza di un potente ciclone mediterraneo che si è formato sul Mar Ionio. Si tratta di un fenomeno intenso e piuttosto raro noto come TLC (Tropical Like Cyclone) o MEDICANE (Mediterranean Hurricane).

Da oggi il ciclone mediterraneo sarà più vicino alla Grecia, ma influenza ancora le condizioni meteo soprattutto al Sud. Le previsioni

Al mattino nuvolosità sparsa sul medio Adriatico e al Sud, più compatta in Salento e nella bassa Calabria. Saranno possibili rovesci isolati nel reggino e non si esclude che qualche pioggia coinvolga anche l’Appennino romagnolo. Nel pomeriggio tempo ancora soleggiato o poco nuvoloso Centro-Nord e sulla Sardegna, ampie schiarite anche sulle coste campane e la Sicilia centro-occidentale. Parzialmente nuvoloso nel resto del Sud, con rovesci anche temporaleschi in Appennino e in Calabria. Possibili locali acquazzoni anche sulle Alpi occidentali.

venerdì ciclone

Le temperature saranno in lieve diminuzione nei valori massimi al Centro-Nord, in rialzo all’estremo Sud e in Sicilia. Insiste una ventilazione di Tramontana o Maestrale al Centro-Sud, con venti anche intensi nel Canale d’Otranto e nello Ionio, moderati sui restanti mari centro-meridionali. Mossi il medio e basso Adriatico, il Tirreno centrale e il Canale di Sicilia, molto mossi o agitati il Canale d’Otranto e lo Ionio.

Le previsioni meteo per domani: tempo in miglioramento

Sabato il tempo sarà in prevalenza stabile e soleggiato su quasi tutto il territorio, grazie ad un rinforzo dell’alta pressione. Da segnalare soltanto al mattino della debole nuvolosità in Liguria, sul medio Adriatico, al Sud e in Sardegna. Nubi in aumento in Piemonte e Valle d’Aosta, con qualche rovescio o temporale nel pomeriggio sui rilievi alpini di queste regioni. Saranno possibili brevi acquazzoni anche nelle zone interne della bassa Calabria.

Temperature in lieve calo nei valori massimi al Nord, stazionarie e oltre la norma al Centro-Sud. Venti generalmente deboli o a regime di brezza al Centro Nord; da deboli a moderati nord occidentali sulle regioni del Sud e sulla Sicilia. Mari in prevalenza poco mossi; localmente mossi i mari meridionali, fino a molto mosso o agitato lo Ionio al largo.

Controlla la situazione in tempo reale:

SATELLITE

RADAR

MAPPE 

Gli approfondimenti di IconaClima:

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Incendi negli Usa, nella Costa Ovest si respira l’aria peggiore del Mondo

Green Deal, l’Europa alza il tiro: obiettivi più ambiziosi sul taglio delle emissioni. Può bastare?

L'articolo Meteo, il CICLONE MEDITERRANEO fa ancora sentire i suoi effetti proviene da Icona Meteo.

]]>
Il CICLONE MEDITERRANEO minaccia la Grecia, è ALLERTA ROSSA https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/ciclone-mediterraneo-grecia-allerta/ Thu, 17 Sep 2020 13:13:30 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53837

Il ciclone mediterraneo si trova tra l’Italia e la Grecia: si vede bene dalla foto scattata nel primo pomeriggio di oggi dal satellite della Nasa, in cui è possibile notare come la forma della tempesta sia del tutto simile a quella di un vero e proprio uragano. E infatti questo raro fenomeno si chiama Tropical …

L'articolo Il CICLONE MEDITERRANEO minaccia la Grecia, è ALLERTA ROSSA proviene da Icona Meteo.

]]>

Il ciclone mediterraneo si trova tra l’Italia e la Grecia: si vede bene dalla foto scattata nel primo pomeriggio di oggi dal satellite della Nasa, in cui è possibile notare come la forma della tempesta sia del tutto simile a quella di un vero e proprio uragano. E infatti questo raro fenomeno si chiama Tropical Like Cyclone, o Medicane (dall’unione di Mediterranean Hurricane): si tratta di un ciclone molto intenso che spinge venti forti come quelli di un uragano.

In queste ore, e anche nella giornata di domani, il ciclone sta facendo sentire i suoi effetti anche sul Sud Italia, e in particolare tra Calabria e Sicilia, con rovesci, temporali e vento forte: le raffiche sono violente soprattutto al largo sul Mar Ionio, dove superano abbondantemente i 100 km orari.

Ma è la Grecia il Paese minacciato più seriamente dalla tempesta: secondo la traiettoria prevista, il ciclone raggiungerà il Paese tra la tarda notte e le prime ore di domani. Entro domattina farà dunque landfall sulle coste occidentali della Grecia e il Servizio Meteorologico nazionale ha diramato l’allerta rossa, in vigore già dal pomeriggio di oggi.

ciclone allerta grecia
Allerta rossa in Grecia. Fonte: Hellenic National Meteorological Service

Nelle prossime ore i fenomeni più intensi sono previsti lungo lo Ionio meridionale e nei settori occidentali del Peloponneso, avvertono le autorità greche. Domani gli effetti del ciclone si faranno sentire in modo violento in queste zone, ma anche nella Sterea (inclusa l’Attica) e nell’Evia. Dalla seconda parte della giornata di domani la situazione sarà in miglioramento nelle regioni a ovest della Grecia, ma saranno coinvolte le isole Cicladi occidentali.
«Gli effetti saranno molto forti» soprattutto nel Peloponneso e nella Sterea orientale, avvertono gli esperti.

A preoccupare le autorità, soprattutto le piogge abbondanti e i venti intensi. Le raffiche raggiungeranno l’intensità di quelle di un uragano e sono previsti accumuli giornalieri di 200-300 mm, con picchi localmente anche superiori. È elevato il rischio di alluvioni e potrebbero addirittura svilupparsi dei tornado.

Leggi anche

CICLONE MEDITERRANEO: venti da URAGANO e onde che superano i 5 METRI

Uragano SALLY, in Florida è caduta la pioggia di 4 mesi in 4 ore [VIDEO]

Usa, il FUMO degli INCENDI ha raggiunto l’Europa

Gli approfondimenti di IconaClima

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

Incendi negli Usa, nella Costa Ovest si respira l’aria peggiore del Mondo

Green Deal, l’Europa alza il tiro: obiettivi più ambiziosi sul taglio delle emissioni. Può bastare?

L'articolo Il CICLONE MEDITERRANEO minaccia la Grecia, è ALLERTA ROSSA proviene da Icona Meteo.

]]>
Sull’Atlantico c’è un nuovo uragano, TEDDY: ecco dov’è diretto https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/intenso-uragano-teddy/ Thu, 17 Sep 2020 12:51:53 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53814

In queste settimane l’Oceano Atlantico sta sfornando tantissime tempeste ed uragani: l’ultimo ciclone, diventato uragano è Teddy. Non ci siamo ancora lasciati alle spalle Sally, che un nuovo intenso uragano si è formato sulle acque dell’Atlantico centrale. Teddy, secondo le ultime proiezioni, seguirà le orme dell’uragano Paulette, che solo qualche giorno fa ha investito le …

L'articolo Sull’Atlantico c’è un nuovo uragano, TEDDY: ecco dov’è diretto proviene da Icona Meteo.

]]>

In queste settimane l’Oceano Atlantico sta sfornando tantissime tempeste ed uragani: l’ultimo ciclone, diventato uragano è Teddy. Non ci siamo ancora lasciati alle spalle Sally, che un nuovo intenso uragano si è formato sulle acque dell’Atlantico centrale. Teddy, secondo le ultime proiezioni, seguirà le orme dell’uragano Paulette, che solo qualche giorno fa ha investito le Bermuda.

L’uragano Teddy, oggi di categoria 2, potrebbe diventare un intenso uragano di categoria 3 nella giornata di venerdì. Quando un uragano diventa di categoria 3 significa che i venti medi soffiano a 178-208 km/h, con raffiche anche superiori. Tra domenica e lunedì dovrebbe raggiungere e attraversare le isole Bermuda con l’intensità di un uragano di categoria 2 o 3, per poi virare verso nord-est.

L'articolo Sull’Atlantico c’è un nuovo uragano, TEDDY: ecco dov’è diretto proviene da Icona Meteo.

]]>
CICLONE sullo Ionio: maltempo in provincia di CROTONE [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/ciclone-sullo-ionio-maltempo-in-provincia-di-crotone-video/ Thu, 17 Sep 2020 12:48:10 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53841

Il Ciclone Mediterraneo “Udine” (“Ianos”) sta portando piogge, temporali a tratti intensi e venti tesi sulla Calabria. L’area più colpita è la provincia di Crotone, dove si registrano accumuli oltre i 150 mm. I nubifragi hanno provocato allagamenti e disagi: acqua e fango hanno invaso la Statale 106 ionica, interrotta ora in due punti. Tra …

L'articolo CICLONE sullo Ionio: maltempo in provincia di CROTONE [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
Il Ciclone Mediterraneo “Udine” (“Ianos”) sta portando piogge, temporali a tratti intensi e venti tesi sulla Calabria. L’area più colpita è la provincia di Crotone, dove si registrano accumuli oltre i 150 mm. I nubifragi hanno provocato allagamenti e disagi: acqua e fango hanno invaso la Statale 106 ionica, interrotta ora in due punti. Tra le zone più colpite c’è quella di Isola Capo Rizzuto: qui la stazione meteo di Campolongo di Meteonetwork ha registrato accumuli di 167 mm.  Su settori della Calabria e della Sicilia oggi la Protezione civile ha diramato un’allerta meteo arancione.
A Crotone, per il passaggio di temporali, la temperatura è precipitata a 18 gradi alle 14 del pomeriggio. Un bel salto dai 28-26 gradi di ieri. Vicino all’occhio del Ciclone i venti raggiungono intensità tipiche di un uragano di categoria 1. In Calabria e sulla Sicilia orientale le raffiche oggi hanno raggiunto i 50-60 km/h.

 

L'articolo CICLONE sullo Ionio: maltempo in provincia di CROTONE [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
Meteo, sole e caldo nel WEEKEND ma si profila un CAMBIAMENTO https://www.iconameteo.it/primo-piano/meteo-sole-e-caldo-nel-weekend-ma-si-profila-un-cambiamento/ Thu, 17 Sep 2020 12:43:40 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53829

La tendenza meteo per i prossimi giorni vede un weekend per gran parte stabile e soleggiato. Domenica però le cose inizieranno a cambiare per l’avvicinamento di una nuova perturbazione atlantica che porterà un peggioramento anche a inizio settimana al Centro-nord e in Sardegna. Proseguirà il caldo anomalo che sta segnando questa fase di settembre ma …

L'articolo Meteo, sole e caldo nel WEEKEND ma si profila un CAMBIAMENTO proviene da Icona Meteo.

]]>

La tendenza meteo per i prossimi giorni vede un weekend per gran parte stabile e soleggiato. Domenica però le cose inizieranno a cambiare per l’avvicinamento di una nuova perturbazione atlantica che porterà un peggioramento anche a inizio settimana al Centro-nord e in Sardegna. Proseguirà il caldo anomalo che sta segnando questa fase di settembre ma le temperature sono destinate a calare leggermente soprattutto al Nord. Vediamo l’evoluzione meteo per il weekend e l’inizio della prossima settimana.

Sabato sole e caldo anomalo

Sabato tempo in prevalenza stabile e soleggiato su quasi tutto il Paese, grazie al rinforzo dell’alta pressione. Un po’ di nuvole interesseranno il Nord-Ovest, con possibili isolati temporali sulle Alpi occidentali durante il pomeriggio. Qualche annuvolamento significativo insisterà anche sul versante ionico con la possibilità di sporadici rovesci pomeridiani sui rilievi calabri.

Temperature quasi ovunque in lieve calo, eccetto sulle Isole. Valori massimi fra 24 e 28 gradi al Nord e lungo il versante adriatico; possibili punte di 30-32 gradi nel resto del Centro-Sud.
Venti generalmente deboli o a regime di brezza, eccetto su basso Adriatico, Ionio e Canale di Sicilia dove saranno ancora localmente moderati settentrionali.
Mari in prevalenza poco mossi; localmente mossi basso Adriatico, Ionio e Ligure occidentale.

Domenica nuvole in aumento al Nord e primi episodi instabili

Nella giornata di domenica il sole sarà ancora il protagonista al Sud, sulla Sicilia e sulle regioni del settore adriatico. Al Nord in Sardegna e sul lato tirrenico le nuvole inizieranno ad aumentare: si tratta dei primi effetti di una nuova perturbazione atlantica che porterà anche delle piogge e dei temporali a partire settore alpino, Nordovest, Sardegna e Appennino centrale.
Sarà un’altra giornata di caldo anomalo con punte massime fino a 32°C sulle regioni del Centro-Sud. Ventoso sulla Sardegna.

A inizio settimana tornano piogge e temporali al Centro-nord

All’inizio della prossima settimana sentiremo ancora gli effetti di questa perturbazione: un centro di bassa pressione si posizionerà nei pressi dell’Italia con un conseguente aumento dell’instabilità atmosferica. Piogge e temporali saranno più diffusi al Centro-nord e in Sardegna,

Questa situazione verrà accompagnata da un leggero ridimensionamento delle temperature specialmente al Nord mentre al Sud continuerà ad affluire una massa d’aria calda che manterrà le temperature su livelli pienamente estivi.

L'articolo Meteo, sole e caldo nel WEEKEND ma si profila un CAMBIAMENTO proviene da Icona Meteo.

]]>
CICLONE MEDITERRANEO, ancora vento forte e temporali https://www.iconameteo.it/news/previsioni/ciclone-mediterraneo-meteo-venerdi/ Thu, 17 Sep 2020 12:00:42 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53816

Sul Mar Ionio si è formato un potente ciclone mediterraneo che nelle ultime ore è diventato estremamente intenso, tanto da acquisire ufficialmente le caratteristiche di un fenomeno davvero raro noto come TLC (Tropical Like Cyclon) o MEDICANE (Mediterranean Hurricane). Mentre al Centro-Nord e in Sardegna il tempo è ancora in prevalenza soleggiato (con soltanto brevi temporali …

L'articolo CICLONE MEDITERRANEO, ancora vento forte e temporali proviene da Icona Meteo.

]]>

Sul Mar Ionio si è formato un potente ciclone mediterraneo che nelle ultime ore è diventato estremamente intenso, tanto da acquisire ufficialmente le caratteristiche di un fenomeno davvero raro noto come TLC (Tropical Like Cyclon) o MEDICANE (Mediterranean Hurricane).

Mentre al Centro-Nord e in Sardegna il tempo è ancora in prevalenza soleggiato (con soltanto brevi temporali pomeridiani lungo le Prealpi centro-orientali, intorno all’Appennino centrale e, occasionalmente, anche su quello tosco-emiliano), al Sud e sulla Sicilia continuano a prevalere le nuvole e c’è il rischio di rovesci e isolati temporali nelle zone interne dell’isola, nel Messinese e in Calabria.

Per la giornata di oggi è stata diramata l’allerta meteo fino ad arancione: controlla qui il bollettino

ciclone mediterraneo giovedì

Il vento è estremamente intenso in prossimità del ciclone: al largo nel Mar Ionio i venti sono forti come quelli di un uragano e le onde possono addirittura superare i 4-5 metri di altezza.

Anche su buona parte dell’Italia il ciclone mediterraneo sta determinando venti intensi. In particolare, nel canale di Sicilia soffieranno venti forti di Maestrale, molto intensi settentrionali sullo Ionio. Qui, in prossimità delle coste della Calabria, le raffiche possono anche superare i 70 km orari. Lo ionio e il Canale di Sicilia sono molto mossi o agitati e sulle coste ioniche della Calabria può esserci il rischio di mareggiate.

Domani il ciclone mediterraneo sarà più vicino alla Grecia, ma influenzerà ancora le condizioni meteo soprattutto al Sud. Le previsioni

Venerdì al mattino nuvolosità sparsa sul medio Adriatico e al Sud, più compatta in Salento e nella bassa Calabria. Saranno possibili rovesci isolati nel reggino e non si esclude che qualche pioggia coinvolga anche l’Appennino romagnolo. Nel pomeriggio tempo ancora soleggiato o poco nuvoloso Centro-Nord e sulla Sardegna, ampie schiarite anche sulle coste campane e la Sicilia centro-occidentale. Parzialmente nuvoloso nel resto del Sud, con rovesci anche temporaleschi in Appennino e in Calabria. Possibili locali acquazzoni anche sulle Alpi occidentali.

venerdì ciclone

Le temperature saranno in lieve diminuzione nei valori massimi al Centro-Nord, in rialzo all’estremo Sud e in Sicilia. Insiste una ventilazione di Tramontana o Maestrale al Centro-Sud, con venti anche intensi nel Canale d’Otranto e nello Ionio, moderati sui restanti mari centro-meridionali. Mossi il medio e basso Adriatico, il Tirreno centrale e il Canale di Sicilia, molto mossi o agitati il Canale d’Otranto e lo Ionio.

Controlla la situazione in tempo reale:

SATELLITE

RADAR

MAPPE 

Gli approfondimenti di IconaClima:

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Incendi negli Usa, nella Costa Ovest si respira l’aria peggiore del Mondo

Green Deal, l’Europa alza il tiro: obiettivi più ambiziosi sul taglio delle emissioni. Può bastare?

L'articolo CICLONE MEDITERRANEO, ancora vento forte e temporali proviene da Icona Meteo.

]]>
CICLONE MEDITERRANEO: venti da URAGANO e onde che superano i 5 METRI https://www.iconameteo.it/news/previsioni/ciclone-mediterraneo-venti/ Thu, 17 Sep 2020 08:50:08 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53797

Mentre il clima sull’Italia continua a essere eccezionalmente caldo, su alcune zone si faranno sentire gli effetti di un ciclone mediterraneo che si è formato sul Mare Ionio. Nelle ultime ore il ciclone è diventato estremamente intenso, tanto da acquisire ufficialmente le caratteristiche di un fenomeno davvero raro noto come TLC (Tropical Like Cyclon) o …

L'articolo CICLONE MEDITERRANEO: venti da URAGANO e onde che superano i 5 METRI proviene da Icona Meteo.

]]>

Mentre il clima sull’Italia continua a essere eccezionalmente caldo, su alcune zone si faranno sentire gli effetti di un ciclone mediterraneo che si è formato sul Mare Ionio. Nelle ultime ore il ciclone è diventato estremamente intenso, tanto da acquisire ufficialmente le caratteristiche di un fenomeno davvero raro noto come TLC (Tropical Like Cyclon) o MEDICANE (Mediterranean Hurricane).

Mentre al Centro-Nord e in Sardegna il tempo sarà ancora in prevalenza soleggiato (con soltanto brevi temporali pomeridiani lungo le Prealpi centro-orientali, intorno all’Appennino centrale e, occasionalmente, anche su quello tosco-emiliano), al Sud e sulla Sicilia prevarranno le nuvole. Rovesci e isolati temporali si svilupperanno in Calabria e in Sicilia, specie nelle zone interne dell’isola e nel Messinese.
Al Sud caleranno lievemente le temperature massime, anche se il caldo resterà più intenso del normale in tutta Italia.

Per la giornata di oggi è stata diramata l’allerta meteo fino ad arancione: controlla qui il bollettino

ciclone mediterraneo giovedì

Tra i principali protagonisti meteo delle prossime ore c’è senz’altro il vento, che spinto dal potente ciclone sullo Ionio sferzerà intenso soprattutto le regioni meridionali. In particolare, nel canale di Sicilia soffieranno venti forti di Maestrale, molto intensi settentrionali sullo Ionio. Qui, in prossimità delle coste della Calabria, le raffiche potranno anche superare i 70 km orari. Lo ionio e il Canale di Sicilia saranno molto mossi o agitati e sulle coste ioniche della Calabria potrà esserci il rischio di mareggiate.
Per quanto riguarda gli altri bacini italiani, al Centro-Nord e intorno alla Sardegna i venti saranno generalmente deboli, fino a moderati al Centro e nel basso Tirreno, e i mari saranno da poco mossi a mossi, mossi solo il Tirreno centrale e il Canale di Sicilia.

La forza del ciclone è evidente soprattutto in prossimità della tempesta: al largo nel Mar Ionio i venti saranno intensi come quelli di un uragano e le onde potranno addirittura superare i 4-5 metri di altezza.

Controlla la situazione in tempo reale:

SATELLITE

RADAR

MAPPE 

Gli approfondimenti di IconaClima:

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Incendi negli Usa, nella Costa Ovest si respira l’aria peggiore del Mondo

Green Deal, l’Europa alza il tiro: obiettivi più ambiziosi sul taglio delle emissioni. Può bastare?

L'articolo CICLONE MEDITERRANEO: venti da URAGANO e onde che superano i 5 METRI proviene da Icona Meteo.

]]>
Uragano SALLY, in Florida è caduta la pioggia di 4 mesi in 4 ore [VIDEO] https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/uragano-sally-in-florida-e-caduta-la-pioggia-di-4-mesi-in-4-ore-video/ Thu, 17 Sep 2020 08:47:58 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53794

L’uragano Sally, dopo aver raggiunto la terraferma sulla costa sud degli Stati Uniti, si è indebolito velocemente. Una persona è morta e centinaia sono rimaste ferite. Oltre 550.000 persone sono rimaste senza elettricità. Centinaia di persone sono state tratte in salvo sul confine tra Florida e Alabama, zone particolarmente colpite da allagamenti diffusi ed esondazioni. …

L'articolo Uragano SALLY, in Florida è caduta la pioggia di 4 mesi in 4 ore [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>

L’uragano Sally, dopo aver raggiunto la terraferma sulla costa sud degli Stati Uniti, si è indebolito velocemente. Una persona è morta e centinaia sono rimaste ferite. Oltre 550.000 persone sono rimaste senza elettricità. Centinaia di persone sono state tratte in salvo sul confine tra Florida e Alabama, zone particolarmente colpite da allagamenti diffusi ed esondazioni.

Pensacola (Florida), una delle città più duramente colpite, in 4 ore è caduta la pioggia di 4 mesi: in tutto qui sono caduti oltre 750 mm di pioggia. Una quantità impressionante, capace di provocare allagamenti e alluvioni “storiche” secondo il National Hurricane Center. Inoltre, l’onda di tempesta (storm surge), ha alzato il livello del mare lungo la costa di Pensacola di ben 1.5 metri.

Attualmente Sally è una depressione tropicale: nella giornata di oggi attraverserà Alabama, Georgia e Carolina del Sud. Nonostante il suo indebolimento, continuerà a portare piogge molto intense, con accumuli fino a 150 mm e alto rischio di allagamenti e esondazioni.

 

 

L'articolo Uragano SALLY, in Florida è caduta la pioggia di 4 mesi in 4 ore [VIDEO] proviene da Icona Meteo.

]]>
CICLONE Mediterraneo “UDINE” tra Italia e Grecia: traiettoria e criticità https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/ciclone-mediterraneo-udine-medicane/ Thu, 17 Sep 2020 07:04:58 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53783

Il Ciclone Mediterraneo “Udine” (o “Ianos”) si trova centrato sullo Ionio, a sud di Sicilia e Calabria, dove oggi la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo fino ad arancione. Si tratta di un fenomeno piuttosto raro da osservare e che viene chiamato anche “Medicane” (dall’unione di Mediterranean + hurricane) o TLC (acronimo di Tropical Like Cyclone). Si tratta di un …

L'articolo CICLONE Mediterraneo “UDINE” tra Italia e Grecia: traiettoria e criticità proviene da Icona Meteo.

]]>

Il Ciclone Mediterraneo “Udine” (o “Ianos”) si trova centrato sullo Ionio, a sud di Sicilia e Calabria, dove oggi la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo fino ad arancione. Si tratta di un fenomeno piuttosto raro da osservare e che viene chiamato anche “Medicane” (dall’unione di Mediterranean + hurricane) o TLC (acronimo di Tropical Like Cyclone). Si tratta di un fenomeno eccezionale ma che, negli ultimi anni, a causa del surriscaldamento dell’aria e della superficie degli oceani e dei mari, sta diventando più frequente. La sua formazione è stata favorita infatti dalla temperatura elevata del Mar Mediterraneo superficiale che, sullo Ionio, è di circa 27 gradi. 

Secondo le ultime proiezioni il ciclone “Udine” a metà giornata si troverà a sud della Calabria, poi si allontanerà gradualmente dall’Italia in direzione della Grecia. Entro la mattina di venerdì raggiungerà le coste della Grecia, probabilmente all’altezza dell’Isola di Zante, per poi scivolare verso il Peloponneso. I suoi effetti saranno intensi soprattutto sulla Grecia sud-occidentale, dove sono attese forti piogge, temporali, venti tempestosi con il rischio persino di tornado. Si temono allagamenti ed episodi alluvionali a causa delle abbondanti piogge previste: i modelli stimano accumuli giornalieri di 200-300 mm, con picchi localmente anche superiori. I venti saranno molto forti, con raffiche che, specie in mare, raggiungeranno addirittura intensità da uragano, ossia saranno superiori ai 120 km/h.

Controlla qui le criticità previste in Italia

 

Cos’è un Ciclone Mediterraneo?

Usa, il FUMO degli INCENDI ha raggiunto l’Europa

CALDO ESTIVO, abbiamo vissuto una NOTTE TROPICALE

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

L'articolo CICLONE Mediterraneo “UDINE” tra Italia e Grecia: traiettoria e criticità proviene da Icona Meteo.

]]>
CALDO ESTIVO, abbiamo vissuto una NOTTE TROPICALE https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/caldo-estivo-notte-tropicale/ Thu, 17 Sep 2020 06:17:00 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53780

Il caldo anomalo non molla la presa sull’Italia, che continua a vivere un clima dal sapore decisamente estivo con temperature ben oltre la norma in tutte le regioni. Quella che ci lasciamo alle spalle è stata un’altra, caldissima, notte tropicale, di quelle che di solito si verificano in piena estate. Il caldo segnerà anche la …

L'articolo CALDO ESTIVO, abbiamo vissuto una NOTTE TROPICALE proviene da Icona Meteo.

]]>

Il caldo anomalo non molla la presa sull’Italia, che continua a vivere un clima dal sapore decisamente estivo con temperature ben oltre la norma in tutte le regioni. Quella che ci lasciamo alle spalle è stata un’altra, caldissima, notte tropicale, di quelle che di solito si verificano in piena estate.

Il caldo segnerà anche la giornata di oggi, ma sentiremo anche gli effetti di un raro ciclone: controlla le previsioni

caldo notte
Le temperature minime registrate oggi in Italia. Mappa: MeteoNetwork

Tra le zone in cui l’ultima notte è stata più calda ci sono soprattutto molte località del Sud Italia, dove addirittura si sono registrate minime intorno ai 25 gradi. Tra le principali città spiccano per esempio di Palermo, Taranto. Il caldo è stato intenso anche in diverse altre città italiane: tra le altre, non sono mai scese sotto i 20 gradi Roma Napoli, ma anche Cagliari, Genova e Trieste.

Leggi anche:

CICLONE Mediterraneo sullo Ionio: è allerta ARANCIONE in due regioni

ESTATE SETTEMBRINA, quando finirà il CALDO?

Gli approfondimenti di IconaClima

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

Green Deal, l’Europa alza il tiro: obiettivi più ambiziosi sul taglio delle emissioni. Può bastare?

L'articolo CALDO ESTIVO, abbiamo vissuto una NOTTE TROPICALE proviene da Icona Meteo.

]]>
Meteo, TANTO CALDO ma sentiremo gli effetti di un raro CICLONE https://www.iconameteo.it/news/previsioni/meteo-caldo-temporali-giovedi/ Thu, 17 Sep 2020 04:00:16 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53722

Le condizioni meteo restano decisamente estive in tutta l’Italia, che continua a vivere una fase di caldo anomalo destinata ad accompagnarci per tutto il resto della settimana. Ovunque le temperature sono più elevate del normale, con picchi che spesso superano i 30 gradi da nord a sud. «Questo caldo fuori stagione è da imputarsi a un …

L'articolo Meteo, TANTO CALDO ma sentiremo gli effetti di un raro CICLONE proviene da Icona Meteo.

]]>

Le condizioni meteo restano decisamente estive in tutta l’Italia, che continua a vivere una fase di caldo anomalo destinata ad accompagnarci per tutto il resto della settimana. Ovunque le temperature sono più elevate del normale, con picchi che spesso superano i 30 gradi da nord a sud. «Questo caldo fuori stagione è da imputarsi a un vasto anticiclone che si estende su gran parte dell’Europa – spiegano i meteorologi – dove da giorni continuiamo a registrare temperature davvero eccezionali».

Alcuni settori del Paese stanno tuttavia assistendo anche a un aumento dell’instabilità: «proprio in queste ore si sta formando sullo Ionio un Ciclone Mediterraneo avvertono i meteorologi -, un fenomeno piuttosto raro da osservare. Questo tipo di ciclone viene chiamato anche “Medicane” (dall’unione di Mediterranean + hurricane) o TLC (acronimo di Tropical Like Cyclone)». I suoi effetti si faranno sentire soprattutto sulla Grecia, che sarà spazzata da venti intensi come quelli di un vero e proprio uragano, ma più marginalmente sarà coinvolta anche l’Italia.

Sta per formarsi un raro CICLONE MEDITERRANEO sullo Ionio: i dettagli

Le previsioni per le prossime ore

Su tutte le nostre regioni il tempo sarà prevalentemente soleggiato, con ampie zone di cielo sereno soprattutto su quelle centro settentrionali e in Sardegna. Al mattino qualche breve pioggia o isolato rovescio sul Messinese e la Calabria meridionale.

Controlla la situazione in tempo reale con il RADAR METEO

Nel pomeriggio brevi temporali isolati lungo le Prealpi centro-orientali e attorno all’Appennino centrale. Ancora qualche pioggia sulla Calabria meridionale e il nord-est della Sicilia.Temperature senza variazioni rilevanti e superiori alla norma, con anomalia più marcata al Nord.

Nelle prossime ore i venti tenderanno a intensificarsi al Sud, dove si faranno sentire gli effetti del medicane: la zona più ventosa sarà quella tra la Sicilia orientale e la Calabria, dove le raffiche potrebbero toccare i 60-70 km/h.

Le previsioni meteo per domani, venerdì 18 settembre

Al mattino un po’ di nubi lungo il medio Adriatico, al Sud e sul nord della Sicilia, con possibili rovesci isolati, più probabili nel sud della Calabria. Sul resto del Paese il cielo sarà sereno o poco nuvoloso. Nel pomeriggio tempo ancora soleggiato e caldo al Centro-Nord e sulla Sardegna; cielo irregolarmente nuvoloso al Sud e sul nord-est della Sicilia, con locali piogge sulla Calabria e sull’Appennino lucano.

meteo venerdì

Gli approfondimenti di IconaClima:

Uragani, stagione eccezionale sull’Atlantico: siamo già a 20 tempeste

La California brucia e Trump nega l’influenza dei cambiamenti climatici

L'articolo Meteo, TANTO CALDO ma sentiremo gli effetti di un raro CICLONE proviene da Icona Meteo.

]]>
CICLONE Mediterraneo sullo Ionio: è allerta ARANCIONE in due regioni https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/ciclone-mediterraneo-sullo-ionio-e-allerta-arancione-in-due-regioni/ Wed, 16 Sep 2020 14:31:20 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53775

Un raro Ciclone Mediterraneo in formazione sullo Ionio nella giornata di giovedì porterà piogge, temporali e venti intensi sull’estremo Sud. Per questo motivo la Protezione civile ha diramato un’allerta arancione per rischio idraulico in settori della Calabria e per rischio di temporali e rischio idrogeologico in settori di Calabria e Sicilia. Nella Puglia meridionale, invece, …

L'articolo CICLONE Mediterraneo sullo Ionio: è allerta ARANCIONE in due regioni proviene da Icona Meteo.

]]>

Un raro Ciclone Mediterraneo in formazione sullo Ionio nella giornata di giovedì porterà piogge, temporali e venti intensi sull’estremo Sud. Per questo motivo la Protezione civile ha diramato un’allerta arancione per rischio idraulico in settori della Calabria e per rischio di temporali e rischio idrogeologico in settori di Calabria e Sicilia. Nella Puglia meridionale, invece, l’allerta meteo è gialla per rischio di temporali e rischio idrogeologico.

Nel dettaglio, ecco il bollettino diramato dalla Protezione Civile per la giornata di giovedì 17 settembre:

MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE:
Calabria: Versante Tirrenico Meridionale, Versante Jonico Meridionale
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE:
Calabria: Versante Tirrenico Meridionale, Versante Jonico Meridionale
Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Calabria: Versante Tirrenico Meridionale, Versante Jonico Meridionale
Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale
Sicilia: Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale
Puglia: Salento, Bacini del Lato e del Lenne
Sicilia: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Settentrionale, versante tirrenico
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale
Puglia: Salento, Bacini del Lato e del Lenne
Sicilia: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Settentrionale, versante tirrenico

L'articolo CICLONE Mediterraneo sullo Ionio: è allerta ARANCIONE in due regioni proviene da Icona Meteo.

]]>
Usa, il FUMO degli INCENDI ha raggiunto l’Europa https://www.iconameteo.it/news/notizie-mondo/usa-il-fumo-degli-incendi-ha-raggiunto-leuropa/ Wed, 16 Sep 2020 12:53:17 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53765

Continua a bruciare la West Coast degli Stati Uniti, dove ora a causa del fumo degli incendi si respira l’aria più inquinata della Terra. In tutto, i roghi scoppiati tra gli stati di Washington, Oregon e California hanno fatto almeno 35 vittime, ma altre 22 persone risultano disperse. In tutto sono andati in fumo oltre …

L'articolo Usa, il FUMO degli INCENDI ha raggiunto l’Europa proviene da Icona Meteo.

]]>

Continua a bruciare la West Coast degli Stati Uniti, dove ora a causa del fumo degli incendi si respira l’aria più inquinata della Terra. In tutto, i roghi scoppiati tra gli stati di Washington, Oregon e California hanno fatto almeno 35 vittime, ma altre 22 persone risultano disperse. In tutto sono andati in fumo oltre 1.300.000 ettari di territorio in California, oltre 400.000 ettari in Oregon e 250.000 nello stato di Washington.

La fitta coltre di fumo e cenere sta soffocando diverse zone. Attualmente l’aria peggiore del mondo si respira proprio lungo la costa ovest degli Stati Uniti. Le concentrazioni di particolato sono elevatissime ed estremamente dannose per la salute. Le città peggiori per qualità dell’aria attualmente sono Portland (Oregon) e Seattle (Washington). La città di San Francisco, il cui cielo è diventato rosso-arancione per gli incendi, attualmente è al quarto posto, mentre Los Angeles è al sesto. Si respira un’aria talmente malsana che, secondo i dati della Stanford University, negli ospedali i ricoveri per asma sono aumentati del 10%, mentre per problemi cerebrovascolari sono cresciuti del 23%.

Il fumo che per diversi giorni ha coperto gran parte della costa, ha quasi raggiunto le Hawaii ma si sta anche espandendo verso est. Una parte del fumo degli incendi sta transitando sugli Stati Uniti settentrionali, mentre una piccola parte è già riuscita ad attraversare l’Atlantico e raggiungere i cieli dell’Europa, percorrendo più di 9 mila chilometri!

 

L'articolo Usa, il FUMO degli INCENDI ha raggiunto l’Europa proviene da Icona Meteo.

]]>
Sta per formarsi un raro CICLONE MEDITERRANEO sullo Ionio: i dettagli https://www.iconameteo.it/news/notizie-italia/ciclone-mediterraneo-medicane/ Wed, 16 Sep 2020 09:24:08 +0000 https://www.iconameteo.it/?p=53680

Sullo Ionio sta per formarsi un Ciclone Mediterraneo, un fenomeno piuttosto raro da osservare. Questo tipo di ciclone viene chiamato anche “Medicane” (dall’unione di Mediterranean + hurricane) o TLC (acronimo di Tropical Like Cyclone). La notizia della sua formazione arriva un po’ a sorpresa perché i modelli previsionali hanno iniziato ad “annusare” la sua formazione …

L'articolo Sta per formarsi un raro CICLONE MEDITERRANEO sullo Ionio: i dettagli proviene da Icona Meteo.

]]>

Sullo Ionio sta per formarsi un Ciclone Mediterraneo, un fenomeno piuttosto raro da osservare. Questo tipo di ciclone viene chiamato anche “Medicane” (dall’unione di Mediterranean + hurricane) o TLC (acronimo di Tropical Like Cyclone). La notizia della sua formazione arriva un po’ a sorpresa perché i modelli previsionali hanno iniziato ad “annusare” la sua formazione solo poche ore fa, ma ci sono ancora dei dubbi circa la sua traiettoria. Sicuramente, tra le variabili che concorrono alla formazione del ciclone c’è la temperatura elevata del Mar Mediterraneo superficiale, che sullo Ionio è di circa 27 gradi.

Cosa potrebbe succedere? Se le simulazioni lo confermeranno, il ciclone – chiamato ufficialmente UDINE dall’Istituto meteorologico di Berlino-Dahlem – si formerà nella mattinata di giovedì sullo Ionio. Il suo centro potrebbe trovarsi a poche centinaia di chilometri a sud della Calabria. Secondo le proiezioni il medicane tenderà a spostarsi, nelle 24 ore successive, verso la Grecia occidentale. Infine, nella notte tra giovedì e venerdì il Medicane potrebbe aver raggiunto il Peloponneso occidentale e nelle ore successive potrebbe attraversare il Peloponneso, fino a raggiungere l’Egeo meridionale.

ciclone mediterraneo UDINE
Il ciclone mediterraneo UDINE. Mappa Istituto meteorologico di Berlino-Dahlem

All’interno del ciclone, nella giornata di venerdì, i venti medi soffieranno ad oltre 100-120 km/h, con raffiche fino a sfiorare i 190 km/h non lontano dalla costa del Peloponneso occidentale. Si tratta di venti tipici di un uragano di categoria 1!

Gli effetti sull’estremo Sud dell’Italia dovrebbero comunque essere marginali, con il rischio di piogge, temporali e venti intensi. La zona più ventosa giovedì sarà quella tra Sicilia orientale e Calabria, dove le raffiche potrebbero toccare i 60-70 km/h.

Vi invitiamo comunque, date le incertezze legate alla sua evoluzione, a seguire attentamente i prossimi aggiornamenti.

medicane ciclone mediterraneo

L’identikit del “ciclone mediterraneo” 

Sebbene non possano formarsi uragani nel Mediterraneo, si possono formare dei rarissimi cicloni mediterranei, detti anche medicane (Mediterranean + hurricane) o TLC (Tropical Like Cyclone). Si tratta di un fenomeno eccezionale ma che, negli ultimi anni, a causa del surriscaldamento dell’aria e della superficie degli oceani e dei mari, sta diventando più frequente.

ciclone mediterraneo
Il Ciclone Mediterraneo NUMA del novembre 2017

Facciamo un passo indietro. Gli uragani e i tifoni sono potenti tempeste tropicali che si formano sugli oceani della Terra. I cicloni tropicali si generano tra i 10 e i 30 gradi di latitudine traendo energia dalle acque superficiali degli oceani, là dove superano i 26-27 gradi. Si muovono a grandi velocità sugli oceani fino a dissiparsi dopo aver raggiunto la terraferma. I cicloni tropicali sono caratterizzati da minimi di pressione molto bassi e prendono il nome di uragani o tifoni quando i venti soffiano almeno oltre i 120 km/h. Vengono chiamati uragani o tifoni a seconda della loro posizione: le tempeste tropicali che si formano sull’Atlantico e sul Pacifico orientale (ad est della linea internazionale del cambio della data) si chiamano uragani; sul Pacifico ad ovest della linea del cambio data prendono il nome di Tifoni.

Gli uragani e le tempeste attive sull’Atlantico:

Uragano SALLY sugli USA: si temono alluvioni “storiche” [VIDEO]

Uragani, stagione eccezionale sull’Atlantico: siamo già a 20 tempeste

Nel Mediterraneo gli uragani non si formano ma, in alcune occasioni, si osservano tempeste ibride che mostrano alcune caratteristiche tipiche dei cicloni tropicali. É questo il caso dei medicane o TLC. Si tratta di cicloni che si formano nel mar Mediterraneo, aventi caratteristiche simili a quelle di un ciclone tropicale. I medicane sono caratterizzati dalla presenza di un “occhio” al centro della circolazione e di un “cuore caldo” legato all’attività convettiva che ne caratterizza la dinamica.

Come si formano? I TLC o medicane sono normali perturbazioni che, sopra le calde acque del Mediterraneo, si trasformano e cominciano a comportarsi quasi come un vero e proprio ciclone tropicale. In particolare spesso si forma un occhio centrale, cioè una zona, nel mezzo della tempesta, praticamente sgombra da nubi, proprio come si osserva negli uragani.

L'articolo Sta per formarsi un raro CICLONE MEDITERRANEO sullo Ionio: i dettagli proviene da Icona Meteo.

]]>